Serie C, l’Imolese sfida il Feralpisalò

Le telecamere Rai come stimolo in più, se mai ce ne fosse bisogno. Mister Alessio Dionisi, però, ha già chiaramente fatto capire che non intende caricare ancor più di aspettative una squadra che sta disputando un grandissimo campionato, anche grazie alla libertà mentale con cui si esprime, dopo aver raggiunto con largo anticipo l’obiettivo salvezza e poi aver centrato matematicamente i play-off. Imolese – Feralpisalò resta però il big-match della 35ª giornata e, finalmente, anche i rossoblu avranno la loro diretta tv, visto che lunedì 15 aprile, al Romeo Galli, ci saranno le telecamere di RaiSport a riprendere la sfida delle 20.45.

Quarta (a pari punti con il Sudtirol) contro seconda (appaiata alla Triestina): sarà un grande duello nel posticipo, anche considerando il momento della Feralpisalò, che viene da una rimonta fantastica nel girone di ritorno e ha ancora speranze di raggiungere il Pordenone al primo posto. Come se non bastasse, i bresciani vorranno vendicare il ko dell’andata, quando l’Imolese si impose per 1-0 al Lino Turina (gol di Lanini nella ripresa), prendendosi gli applausi della tifoseria di casa.

Domenico Toscano, tecnico della Feralpi, ha trovato la quadra dopo il mercato invernale, con gli inserimenti di Pasquale Maiorino (2 gol e 3 assist in 14 presenze), del centrocampista Luca Guidetti (arrivato dal Monza) e dei difensori Contessa e Giani. Con il passaggio al 4-3-2-1 (capitan Caracciolo unica punta, supportato da Maiorino e uno tra Vita e Ferretti) sono arrivate 7 vittorie consecutive, che hanno riportato la Feralpi nelle zone alte del campionato; nelle ultime 6 gare, invece, si è un po’ fermato l’attacco (una rete a partita) e i «Leoni del Garda» hanno centrato due soli successi, ma il sogno promozione diretta è ancora vivo. Tra i lombardi da valutare le condizioni di Scarsella e Legati, assenti per infortunio nell’ultimo turno contro la Vis Pesaro.

Assenze pesanti anche in casa Imolese, con mister Dionisi che, oltre a Garattoni e Belcastro, dovrà rinunciare anche a Cappelluzzo e Hraiech. Difficile il recupero di Sciacca, che però potrebbe andare in panchina. Il direttore di gara sarà il signorMario Cascone di Nocera Inferiore (che ha già arbitrato i rossoblu quest’anno, nell’1-1 di Pesaro), assistenti i signori Stefano Montagnani e Roberto Fraggetta.

Alessio Dionisi, allenatore

«Sarà una partita impegnativa e stimolante. Giochiamo contro la squadra che ha fatto più punti nel girone di ritorno: sono secondi e ci credono ancora, visto che la matematica non li condanna e all’ultima giornata sfideranno proprio il Pordenone. E’ una squadra che si descrive da sola per singoli ed esperienza. Noi vogliamo confermarci, conoscendo tutte le difficoltà della partita. Peccato che non avrò tutti i ragazzi a disposizione, ma questo non deve limitarci perché la forza di questa squadra è sempre stata il gruppo e l’intento comune. Dobbiamo fare partita: senza la prestazione sarà molto difficile far risultato. A questo punto vogliamo fare punti per raggiungere il nostro obiettivo, che è ottenere il massimo possibile: mantenere la posizione attuale e magari addirittura migliorarla. Sarà molto difficile, ma sono convinto che siamo in grado di mettere in difficoltà la Feralpisalò».


Article Tags:
Article Categories:
News Calcio provinciale

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *