Un successo le MiniOlimpiadi 2018!

Il premio per il tifo è andato alla 3C delle Maestre Pie di Bologna (consegnato da Maurizio Bimbi dell’ANAOAI), il premio speciale FairPlay dedicato al Generale Gian Giacomo Calligaris e consegnato dal Maggiore Antonio Maiorano è stato assegnato all’Istituto Leonino di Terni.

Ma l’ambito Trofeo Miniolimpiadi 2018 neppure per questa edizione è stato strappato dalle mani (e gambe!) degli atleti delle Maestre Pie di via Montello a Bologna, premiati da Paolo Gatti e Francesca Maselli della Banca di Bologna.

Ma la competizione non era il solo focus di questo grande evento, sportivo ma soprattutto di festa. Genitori, ragazzi e insegnanti protagonisti assoluti.

Tutti i bambini hanno vinto e nessuno è rimasto senza una medaglia.

La mattinata di sport si è svolta intensamente con le varie discipline e giochi proposti (e ben organizzati) dalla Scuola di Sport Cinque Cerchi in collaborazione con gli arbitri del CSI di Bologna.

Emozionante la grande Cerimonia di apertura con la sfilata di tutti gli atleti delle tante scuole (si contano duemiaseicento bambini e ragazzi tra primaria e secondaria di primo grado), davanti al palco delle Autorità. C’erano l’Arcivescovo di Bologna Monsignor Matteo Maria Zuppi, per il Comune di Bologna Matteo Lepore in doppia veste di papà-Assessore (con passeggino), la Regione Emilia Romagna con l’Assessore Raffaele Donini, la presidente TPER Giuseppina Gualtieri, l’ingegner Fabio Monzali e Roberta Caldana (oltre al filobus Emilio ben posizionato all’ingresso della Villa) , l’Antal Pallavicini con il presidente don Marco Baroncini, Mons. Antonio Allori (Fondazione Gesù Divin Operaio), Francesco Brighenti del Coni Point di Bologna, Andrea De David presidente del comitato felsineo del Centro Sportivo Italiano, don Massimo Vacchetti (incaricato diocesano pastorale dello sport), Maura Rossi (Polizia Municipale), la Croce Rossa Italiana, Francesca Maselli della Banca di Bologna, e una folta rappresentanza delle Forze dell’Ordine.

Tedofori d’eccezione il comico Paolo Cevoli, Costanza Cocconcelli (nuotatrice di Azzurra’91-CSI e President) e Emanuele Lambertini (giovane atleta paraolimpico).

Festa straordinaria, senza i secondi e i terzi i primi non ci sarebbero, oggi è la festa di tutti, del rispetto gli uni verso gli altri”, questo il saluto di Mons. Zuppi, dopo il canto dell’inno nazionale (voce solista di Alessandra Vicinelli) e il giuramento olimpico letto da Matteo della Scuola Maria Ausiliatrice e San Giovanni Bosco.

C’è stato comunque il tempo per lo spettacolare lancio di bravissimi paracadusti, tra cui spiccava la bravissima Carla Brighetti, Presidente del Comitato organizzatore delle Miniolimpiadi.

Si è trattato di un altro grande successo per i volontari della Nuova Agimap, genitori appassionati che dedicano molta parte del tempo libero (magari notturno) per questo evento, curandone tutti i dettagli, sotto la guida del presidente e fotografo Lucio Vitobello.

È dagli anni Settanta che le Maestre Pie dedicano allo sport una festa finale e da 15 anni che la manifestazione cresce in dimensioni aprendosi a scuole di ogni tipo, ordine e grado.

Tante le associazioni presenti (tra cui Agimap Italia Onlus di Marco Fantoni con i progetti di solidarietà) che hanno aderito in occasione di una manifestazione che ha radunato più di 10.000 visitatori, ospitati nel Parco di Villa Pallavicini, come da migliore tradizione, in un clima di festa, che dopo quindici anni non manca di entusiasmo e passione.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *