Football americano, i Warriors al liceo Fermi

A metà gennaio è partito il progetto Flag dentro una delle principali scuole bolognesi.

Il Liceo Scientifico Enrico Fermi di Via Mazzini a Bologna ha scelto di portare a conoscenza dei ragazzi più giovani il Flag Football, la disciplina propedeutica al cosiddetto Touch Football, quello fatto di contati ed attrezzature tecniche specifiche.

Il Flag usa in generale le regole del football, ma non prevede assolutamente il contatto tra gli atleti. Il placcaggio consiste nello strappare le bandierine (appunto le flags) poste in cintura dei giocatori. E’ uno sport velocissimo e di grande impatto, nel quale possono essere coinvolti insieme sia maschi che femmine pur mantenendo molte delle regole di “fratellanza ed applicazione” che contraddistinguono il football.

Per poter realizzare questo progetto la scuola ha indetto un bando dedicato a chi fosse in grado di poter seguire con attenzione ed impegno un nutrito numero di classi.

I Warriors hanno risposto alla convocazione e si sono aggiudicati il bando.

Responsabile del progetto, sempre in collaborazione con l’Head Coach della prima squadra Giorgio Longhi, è Gabriele Sassoli, attuale wide receiver guerriero laureato in Scienze Motorie all’Alma Mater, già coach di Freesby ed Atletica:

“E’ un programma ambizioso e stimolante – afferma Sassoli – mi sono state assegnate ben 14 prime classi del liceo con una media di 27/28 ragazzi e ragazze l’una . Un numero veramente importante”.

Sì, perchè il Flag è uno sport che prevede formazioni miste.

“Certamente – continua Gabriele – e devo anche dire che dalle prime 3/4 classi con cui ho già iniziato il programma forse sono proprio le ragazze le più “guerriere”. Hanno un entusiasmo quasi superiore ai compagni maschi ed uno spirito di competizione che ne fa già eccellere qualcuna. Ma ho ancora tante classi con cui lavorare che soltanto alla fine tireremo le somme vere dell’iniziativa. Per ora tutti sembrano veramente carichi ed entusiasti dell’opportunità data loro.”

Sarà un programma che, dato appunto i grandi numeri di persone coinvolte, si snoderà nel tempo.

“Andremo avanti con le lezioni fino alla seconda settimana di aprile almeno, per poi chiudersi con l’evento finale. Abbiamo coinvolto sia la scuola che i Warriors per organizzare un grande Torneo della scuola. Si chiamerà FERMI ON PARADE – Manhattan Flag Project. Il 9 maggio, naturalmente presso l’Alfheim Field, la casa dei Warriors nel Parco della Lunetta Gamberini, i 14 Team si daranno battaglia totale divisi in due Conferences, la Alfheim Field Conference (AFC) e la Bolo Field Conference (BFC). Le squadre avranno a disposizione sei campi contemporaneamente e tanti guerrieri a loro disposizione per organizzare l’evento nel migliore dei modi. Il NUKEBOWL sarà la finale tra le due vincitrici delle rispettive Conferences e ci saranno premi anche per chi si sarà distinto in varie iniziative. Questo progetto, mi auspico, porterà entusiasmo e potrà avvicinare alcuni ragazzi/e al Flag football dei Warriors che da questa estate sarà coinvolto nei Campionati Italiani di questa fantastica disciplina”.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *