Serie C, Dionisi presenta la sfida contro la Sambenedettese

Un allenatore esonerato dopo solo 4 giornate, una classifica deficitaria, le bordate del patron Fedeli alla squadra, gli insulti dei tifosi a tutto lo staff dirigenziale: in casa Sambenedettese regna il caos. Dopo 6 partite, le prospettive di inizio stagione si sono invertite: i marchigiani viaggiano nei bassifondi della graduatoria (ultimo posto con 3 punti, frutto di 3 pareggi e altrettante sconfitte), mentre l’Imolese resta imbattuta e molto vicina alla vetta. Attenzione però: l’errore più grande che i rossoblu di mister Dionisi possono fare è quello di prendere sotto gamba l’impegno del «Riviera delle Palme», perché la Samb vorrà a tutti i costi uscire da questo momento difficile e confermare quanto di buono mostrato col Monza, prima dell’ultimo capitombolo a Ravenna.

Mister Giorgio Roselli, chiamato a sostituire Giuseppe Magi dopo l’avvio difficile, è a caccia della prima vittoria stagionale. I cambi di modulo (dal 3-5-2 al 4-4-1-1, fino al 4-3-1-2 provato a Ravenna) hanno pagato solo in parte, dal momento che la svolta non è ancora arrivata. Il tecnico umbro resta comunque fiducioso e confida nella coesione del gruppo per uscire dalla crisi. Davanti servono le reti del centravanti Francesco Stanco (169 presenze con la maglia del Modena) e del trequartista Andrea Russotto (che ha fatto vedere le cose migliori a Catanzaro e Catania, pur avendo collezionato anche 15 presenze in serie A con la maglia del Napoli), oltre che l’imprevedibilità del numero 10 Calderini. A centrocampo fondamentali l’ex Modena e Vicenza Francesco Signori e il 26enne Carlo Ilari, impiegato da trequartista nell’ultimo match. Sicuro assente, invece, il difensore Andrea Zaffagnini, espulso contro il Ravenna.

In casa rossoblu, agli infortuni di Sereni e Jukic, si è aggiunto quello di Corentin Fiore, uscito per un problema muscolare contro il Gubbio. Il belga sarà sicuramente out contro la Sambenedettese, possibile che il suo ruolo venga preso nuovamente da Sciacca, come già successo domenica al momento della sostituzione. Per il resto, non sono da escludere novità nei ruoli di mezzala e in attacco. Arbitrerà la sfida il sig. Daniele De Santis di Lecce, assistito dai sig. Giovanni Mittica e Dario Gregorio, entrambi della sezione di Bari. Calcio d’inizio alle ore 18.30.

Alessio Dionisi, allenatore

«Sarà una partita difficile per due motivi: quello di San Benedetto è un campo caldo e i nostri avversari hanno dei valori. Stanno attraversando un periodo negativo, ma sono convinto che sia una squadra che arriverà in alto in classifica. Noi dovremo essere bravi ad essere noi stessi, nonostante le numerose difficoltà che incontreremo, ad esempio quelle ambientali, che non abbiamo ancora trovato. Se saremo squadra, possiamo toglierci soddisfazioni anche a San Benedetto: sarà un bel test per noi».


Article Tags:
Article Categories:
News Calcio provinciale

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *