Serie B2 femm, vittoria casalinga per il Csi Clai

Serie B2

7° giornata andata

Csi Clai Imola-My Mech Cervia 3-0

(parziali: 25-15 / 25-23 / 25-15)

Imola: Piva 3, Devetag 4, Bombardi ne, Cavalli 1, Dal Monte (lib), Ferracci 11, Folli 5, Ricci Maccarini (lib), Melandri 8, Caboni ne, Zanotti 9, Collet 1, Gherardi 15, Tesanovic 3. All: Turrini

Cervia: Toppetti (lib), Haly 4, Fortunati 4, Ceroni 1, Petta ne, Romani ne, Pais Marden 6, Colombo ne, Gasperini ne, Ricci 7, Bosio 7, Di Fazio 6, Fabbri (lib). All: Briganti

Arbitri: Vilardo e Roncati di Genova

Tutto come da pronostico con la Csi Clai vittoriosa 3-0 sulla My Mech Cervia in un match piuttosto agevole per le ragazze di Turrini. Oltre la rete una squadra piuttosto arrendevole nel primo set, capace di reagire nel secondo parziale nel quale lotta fino agli sgoccioli. La novità delle marittime è la prima in panchina di coach Michele Briganti, vecchia conoscenza del volley imolese.

Imola centra la vittoria numero 7 di questo campionato, la settima consecutiva con cui riscrive la propria storia. Solo nella stagione 2013/2014 la Clai riuscì a fare altrettanto in Serie B2.

Enorme prestazione di Vittoria Gherardi, determinante alla banda, come Elisa Ferracci al centro. Coach Turrini sceglie di far riposare Devetag e Collet in vista della prossima delicata sfida di Forlì, dando maggior spazio al proprio roster ed ottenendo preziose conferme sia, appunto, dalla coppia Gherardi-Zanotti che da Francesca Folli come opposta. Trova spazio anche Matilde Piva che entra con coraggio nel delicato ruolo di regista. A fine partita, palpabile apprensione per le condizioni della mano sinistra di capitan Sofia Cavalli, uscita malconcia da un contatto di gioco in difesa. In settimana si avranno maggiori delucidazioni dopo le verifiche mediche.

Ora la mente è già rivolta al super big match di sabato 1 dicembre (ore 17,30) a domicilio della Libertas Forlì, quando scenderanno in campo la capolista e la seconda in classifica, in un match dai mille significati.

Coach Manuel Turrini stupisce nuovamente con uno starting six innovativo: Francesca Folli da opposta alla regista Sofia Cavalli; alla banda Claudia Zanotti e Vittoria Gherardi; al centro la solita coppia Elisa Ferracci e Matilde Melandri; Sofia Dal Monte libero.

Subito 3-0 con il turno in battuta di Zanotti, con relativo time out di coach Briganti. Ferracci scalda il motore sotto rete (4-1), come Bosio tra le ospiti (5-4). Cervia mette la testa avanti con capitan Di Fazio 6-7, prima che due veloci delle centrali locali (Melandri e Ferracci) ed un muro solitario di Zanotti riportino avanti Imola sul 9-7. Subito dopo nuovamente protagonista la Zanotti con un gran attacco in lungolinea ed un ace che valgono il 12-9. Sull’errore offensivo delle ospiti (13-9) Briganti è costretto a bruciare il secondo time out del set, ma al rientro in campo Gherardi gioca col muro ospite, poi Ferracci inchioda a terra un muro devastante e Zanotti infila un ace, seguito da un attacco fuori di Pais Marden: il 17-9 è servito. Di Fazio prova a dare vigore alle ospiti, ma un doppio attacco clamoroso di Ferracci e Gherardi firma il 20-10. Nel frattempo coach Turrini spedisce in campo Matilde Piva in cabina di regia. Il set per le cervesi appare compromesso, con le locali che non mollano un centimetro (22-12, 23-14). Di Fazio e Ferracci segnano punti di classe, prima che Matilde Piva realizzi il primo punto del proprio campionato con un perfetto secondo tocco. Si va al primo cambio campo sul 25-15.

Imola non cambia la formazione, con il ritorno di Cavalli in regia. L’ace di Zanotti ed il gran attacco sui 4 metri di Gherardi inaugura il secondo parziale (2-2). Il 7-4 arriva con un colpo di esperienza di Zanotti che ottiene il mani-fuori avversario, dopo un’azione interminabile con almeno quattro difese mozzafiato di Dal Monte e Folli. Sull’8-4 Briganti richiede il minuto di sospensione ed ottiene un riscatto fino al pareggio 8-8 (attacco Bosio, doppio errore offensivo di Zanotti ed ace di Pais Marden). Il muro di Fortunati sul pallonetto di Zanotti firma il primo vantaggio ospite del set, prima della schiacciata fuori di Folli (9-11). Gli attacchi di Cavalli e Gherardi pareggiano i conti sul 12-12. Di Fazio rilancia Cervia (13-14), mentre per Imola è ancora Gherardi a chiudere in diagonale (14-14). In questa fase il match appare molto equilibrato. Il nuovo vantaggio locale lo firmano Melandri (primo tocco) e Gherardi (ace) per il 17-15. Sul 18-16 Turrini cambia Gherardi per Tesanovic e Zanotti firma il 20-17. Sul punto successivo di secondo tocco di Fortunati, coach Turrini chiama il primo time out di serata e, al rientro, Ferracci appoggia a terra il 21-18. Gherardi di nuovo in campo e sua la firma sul 22-20 con un attacco potente in parallela. Nell’azione successiva Di Fazio mura secco Gherardi e Bosio spara fuori (23-21). Collet in campo per Folli. Gherardi da zona 2 realizza il 24-22, per poi mandare in rete la battuta (24-23). E’ la gran diagonale stretta sui 4 metri di Giulia Collet, dalla sua mattonella, a regalare il 2-0 alla Csi Clai Imola che mette in cassaforte il primo punto di serata in classifica.

Per il terzo parziale Turrini conferma Folli opposta e schiera Tesanovic e Gherardi alla banda. Inizio equilibrato (3-3). Il 5-3 ospite arriva sullo scontro involontario tra Cavalli e Dal Monte, con la palleggiatrice che lascia tutti col fiato sospeso; dopo il time out di Turrini, il capitano torna al suo posto. Sul 3-6 entra Devetag per Gherardi, con le ospiti che allungano sul 3-8 per un paio di disattenzioni imolesi. La Clai ha un sussulto sul 5-8, poi con Melandri ed un’invasione cervese, si riporta sotto sul 7-9, tanto da indurre Briganti al time out. Due muri di Melandri (il primo in coabitazione con Folli) Imola impatta sul 9-9. Imola torna a giocare in maniera fluida e sull’errore offensivo di Pais Marden (sostituita con Ceroni), rimette le mani avanti (10-9) e tenta la fuga con il bell’attacco di Folli ed il muro Folli-Melandri (13-9). Coach Briganti richiama le proprie atlete per l’ultimo time out a disposizione. Ancora Melandri a segno (in un sontuoso set personale) prima di iniziare un lungo turno di battuta che conduce alle bordate di Tesanovic e Folli con la doppietta consecutiva da opposta (18-10). Sofia Cavalli è costretta ad uscire per il riacutizzarsi del problema alla mano di inizio set. Cervia riesce a bloccare il break imolese sul 12-1 (dal 7-9 al 19-10). Ricci firma il 20-12 offrendo respiro alle ospiti, ma il successivo muro di Elisa Ferracci rimette Imola sulla strada giusta (21-13) e la Piva segna ancora col secondo tocco, prima che il braccio armato della Devetag metta a terra il 23-14. Matilde Piva va al servizio con la palla del matchball che è realizzato dal muro imolese.

7° giornata andata

Csi Clai Imola-My Mech Cervia 3-0

Caf Acli Stella Rimini-Volley Team Bologna 3-2

T&V Civiemme-Us Arbor 1-3

Calerno S.Ilario-Libertas Forlì 0-3

Gramsci Pool-Riviera Rimini 3-1

Liverani Lugo-Us Rubierese 3-1

GS Fruvit Rovigo-Us Esperia Cremona 3-0

Classifica:

Csi Clai Imola 19, Libertas Forlì 18, Gramsci Pool 16, Us Rubierese 14, Riviera Rimini e Us Arbor 13, Liverani Lugo 12, Esperia Cremona 11, Gs Fruvit 10, Caf Acli Rimini 8, VTB Bologna 7, T&V Campagnola 4, My Mech Cervia 2, Calerno S.Ilario 0.


Article Tags:
Article Categories:
News Volley

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *