Serie B2 femm, netto successo casalingo per il Csi Clai

CSI CLAI IMOLA – GRAMSCI POOL VOLLEY RE 3-0

(parziali: 25-20 / 25-21 /25-20)

Clai Imola: Piva 1, Devetag 9, Bombardi 1, Cavalli 2, Folli ne, Caboni ne, Zanotti ne, Dalmonte (lib), Ferracci 9, Ricci Maccarini (lib), Melandri 5, Collet 8, Tesanovic, Gherardi 13. All: Turrini

Gramsci: Grassi 5, Gorreri (lib), Campi 1, Ronconi, Sghedoni, Gaiuffi 1, Conte 5, Righelli 3, Ronzoni ne, De Kunovich 6, Bratoni 6, Canossa. All: Caffagni

Arbitri: Monti e Fusetti

E’ una Csi Clai superba quella che chiude 3-0 la pratica Gramsci Pool volley. Qualche errore, certamente, le ragazze di Turrini lo commettono, ma la sostanza e la forma indicano una supremazia netta per tutto l’arco del match con le ospiti mai veramente in partita e mai nelle condizioni di vincere un set. Le imolesi mantengono l’imbattibilità stagionale e restano (a pari merito) la seconda posizione ad una sola lunghezza di distanza dalla Rubierese, prossima avversaria di Cavalli e compagne. Imola merita la vittoria piena, i 3 punti e torna sotto la doccia con la consapevolezza di aver disputato una buona prestazione.

Il sestetto iniziale è composto da capitan Cavalli in regia, Collet opposta, Gherardi e Devetag alla banda, Ferracci e Melandri centrali e Dal Monte libero. Inizio folgorante della Csi Clai Imola che con due potenti attacchi di Collet e Devetag e due di precisione della Melandri, lascia sul posto le reggiane sul 5-2. Il 12-6 è raggiunto grazie al grande attacco di Gherardi, seguito dall’ace della Ferracci e dalla fast della Melandri. Il massimo vantaggio +6 (14-8) è regalato dalle avversarie che faticano a restare aggrappate alle imolesi, anche per via di un numero elevato di errori in battuta (18-12). Sul 16-11 Turrini butta nella mischia anche Alice Tesanovic al posto di Vittoria Gherardi, con il cambio chiuso sul 19-13. Imola gioca bene, senza strafare e contenendo i timidi tentativi di rimonta delle reggiane. Sul 19-16 Turrini ricorre al timeout per far riflettere le proprie atlete dopo due errori consecutivi. Il turno di battuta della nuova entrata Mara Bombardi regalano alla Csi Clai il 22-16. Lo spettacolo non manca di certo con le attaccanti che “tirano” a tutto braccio senza risparmiarsi, come la Gherardi che firma il 23-18. La Collet dalla banda offre il primo setball alle imolesi. L’errore successivo in battuta della Sghedoni chiude il primo parziale sul 25-20.

Al cambio campo ospiti subito 0-2, poi Imola 4-2, prima del pareggio 4-4, quindi l’8-4 firmato dalle bordate di Ferracci al centro, Collet in zona 2 e dal loro doppio muro sulla Bratoni. Sempre Ferracci con la fast e Devetag con l’ace firmano il nuovo +4 (11-7), prima che un paio di errori delle ospiti spediscano Imola sul 14-9. Dopo un paio di scambi confusi, la Melandri fa la voce grossa sotto rete sparando sulla riga di fondo (15-12). Sul 15-12 entra in campo Matilde Piva che esordisce in campionato con la Csi Clai, facendolo nel migliore dei modi, ovvero con un ace diretto, prima di far nuovamente spazio a capitan Cavalli. Sul 17-14 Tesanovic entra nuovamente al posto della Gherardi, prima del timeout voluto da Turrini. E’ la super diagonale di Sofia Devetag (18-15) a far esultare i tanti tifosi accorsi sugli spalti, che si ripetono poco dopo sul bolide di Giulia Collet da posto  (19-16). Ancora un paio di passaggi a vuoto delle imolesi, fa tornare sotto il Gramsci (20-18), prima del punto che vale il biglietto di Elisa Ferracci abile ad imporsi sul bastro dopo diverse difese strappa applausi delle sue compagne (21-18). Di nuovo Bombardi in campo sul 22.20, in battuta. Gherardi con due attacchi potenti firma il 25-21 ed il 2-0 nel computo dei set.

Coach Manuel Turrini punta ancora sul sestetto iniziale, ma, per la prima volta in partita, la squadra va sotto sul 2-4. Il muro della Melandri e il braccio caldo della Collet riportano in parità il punteggio (4-4) prima della forte diagonale stretta di Sofia Devetag (5-5). Sono diversi errori offensivi delle reggiane a raffreddare i tamburi dei tifosi ospiti (7-5). Ancora la perfetta sintonia Cavalli-Ferracci vale la spettacolare fast del 9-7 che anticipa il +4 (11-7). Le reggiane, anche grazie ad un paio di errori delle locali, impattano 11-11: a sbloccare la situazione ci pensa il muro di Vittoria Gherardi sul pallonetto della Grassi. L’ace di Sofia Cavalli riporta avanti 14-11 la Csi Clai Imola, prima della grande diagonale stretta della Gherardi (15-11). Imola deve solo controllare e stemperare le velleità ospiti e lo fa con una schiacciata da manuale di Giulia Collet da zona 2 (17-12). Il punto successivo vede il rientro della Tesanovic per Gherardi. La bella veloce centrale della Righelli rianima il Gramsci sul 19-15, ma quando le imolesi raggiungono quota 20, sembrano completamente in controllo del match, con la Ferracci inarrestabile sotto rete (21-16). Sono due errori delle biancoazzurre a far chiamare il timeout a coach Manuel Turrini che schiarisce le idee a Cavalli e compagne. Al rientro in campo due errori offensivi del Gramsci Pool Volley fanno volare Imola sul 23-19, quindi è il lungolinea di Sofia Devetag a consegnare alla Csi Clai il primo match point che viene sfruttato subito da Matilde Melandri con un ace clamoroso (25-20). Finisce 3-0, finisce nel tripudio dei tifosi imolesi.

Serie B2 Girone E 3° giornata andata

My Mech Cervia-Libertas Forlì 0-3

GS Fruvit Rovigo-Liverani Lugo 3-0

Us Arbor Re-VTB Bologna 3-0

Caf Acli Rimini-Esperia Cremona 0-3

T&V Campagnola-Us Rubierese 1-3

Csi Clai Imola-Gramsci Pool Volley Re 3-0

Calerno S.Ilario-Riviera Rimini 0-3

Classifica:

Us Rubierese 9, Csi Clai Imola, Libertas Forlì e Us Arbor Re 8, Riviera Rimini, Gramsci Pool e Gs Fruvit 6, Esperia Cremona 5, Liverani Lugo 4, VTB Bologna 3, Caf Acli Rimini, My Mech Cervia, T&V Campagnola e Calerno S.Ilario 0.


Article Tags:
Article Categories:
News Volley

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *