Podismo, domenica la Race For The Cure

Dal 21 al 23 settembre a Bologna presso Piazzale Jacchia dei Giardini Margherita, torna l’appuntamento con la Race for the Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo, organizzata da SUSAN G. KOMEN ITALIA. Tra le novità: ancora più laboratori, ancora più consulenze specialistiche ed esami diagnostici, ingressi gratuiti nei Musei a tutti gli iscritti.

La Race for the Cure di Bologna è realizzata con il patrocinio di: Ministero della Salute, Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Bologna, AUSL Bologna, Policlinico S. Orsola-Malpighi, Università di Bologna, Ordine delle professioni infermieristiche Bologna, Ordine TSRM, Ordine della Professione di Ostetrica Provincia Bologna, SIAE, Federfarma Bologna, CSI Bologna, UISP Bologna, Confcommercio Bologna, Vigili del Fuoco, CONI e FIDAL.

Oltre a Johnson & Johnson, National Presenting Partner, fondamentale è il contributo offerto da altre importanti aziende come il Local Major Partner BolognaFiere/Cosmoprof, Aveeno (Partner delle Donne in Rosa), Sky (Partner per il Sociale), Cisalfa (Partner Tecnico), Toyota Moreno e  IBL Banca (Platinum Partner) e Cattleya che ha realizzato lo spot ufficiale della Race for the Cure. Media partner dell’evento sarà Radio Bruno, mentre Lete è fornitore ufficiale d’acqua. Come di consueto, l’organizzazione tecnica della corsa è a cura del Circolo G. Dozza.

Come sempre, le vere protagoniste della manifestazione saranno le “Donne in Rosa”, donne che stanno affrontando o hanno sconfitto il tumore del seno. Con la loro speciale maglietta rosa, oltre a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, mandano un forte messaggio di incoraggiamento alle tantissime donne che si confrontano con la malattia.

“La prima edizione della Race for the Cure di Bologna ha visto la partecipazione di 5000 persone di cui quasi 200 Donne in Rosa” – afferma la Prof.ssa Carla Faralli, Presidente del Comitato regionale Emilia-Romagna Susan G. Komen Italia – “L’anno scorso, invece, l’undicesima edizione ha registrato 20.000 presenze, mentre 1300 donne hanno indossato la maglietta rosa. Fortunatamente questo non vuol dire che ci sia stato in 12 anni un aumento esponenziale dei tumori del seno, ma questo dato sottolinea quanto sia cambiato l’atteggiamento delle donne nei confronti della malattia: se prima era qualcosa da nascondere come una sorta di colpa, oggi invece non temono di manifestare il loro stato,  soprattutto come gesto di sostegno nei confronti di altre donne che stanno affrontando questo momento difficile.”

L’UNIONE FA LA FORZA: I SOSTENITORI DELLA RACE FOR THE CURE

Lo scorso anno, nelle quattro Race italiane sono stati coinvolti oltre 100.000 partecipanti, dei quali oltre 19.000 a Bologna. Quest’anno si lavora per battere nuovamente entrambi i record di presenze. Per vincere questa sfida, lo staff dell’Associazione ha lavorato alacremente insieme a centinaia di volontari, alle due madrine della manifestazione – le attrici Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi – e a tanti altri testimonial avvalendosi anche di nuove opportunità di promozione: lo straordinario spot della Race e la partecipazione di tanti “Capitani Famosi”.

IL  CINEMA D’AUTORE A FIANCO DI SUSAN G. KOMEN ITALIA

Lo spot ufficiale dell’edizione 2018 è stato firmato dalla regista e sceneggiatrice Francesca Archibugi e realizzato da Cattleya per sottolineare l’importanza della prevenzione dei tumori del seno. Tra gli interpreti: Carolina Crescentini e Pamela Villoresi, Annalisa Arena, Stefano Scandaletti, Ariella Vaselli e Magdalen Baroi. Musica di Battista Lena. Lo spot, che racconta l’impegno e la passione dei volontari Komen Italia nell’organizzazione della Race, grazie alla generosità del Segretariato Sociale RAI, di Sky, La7, Discovery Italia, Studio Universal, di ANICA e FilmAuro sarà trasmesso nelle principali reti televisive e sale cinematografiche nazionali. Lo spot è disponibile al link: https://vimeo.com/264584279

DESTINAZIONE DEI FONDI E PROGETTI

Grazie ai fondi raccolti con le Race for the Cure di Roma, Bari, Bologna e Brescia e con le tante altre iniziative istituzionali, dal 2000 a oggi l’associazione ha investito più di 15 milioni di euro in oltre 800 nuovi progetti per la salute delle donne. Il “Programma Educativo sui Tumori del Seno in Italia” ha permesso di realizzare oltre 1.400 sessioni gratuite di formazione ed educazione in 109 città italiane, a beneficio di oltre 56.000 partecipanti tra medici di base, infermieri, ostetriche, chirurghi, anatomopatologi, psiconcologi, ginecologi, radiologi e tecnici di radiologia e, recentemente, farmacisti, studenti, donne sane e donne malate. Inoltre, grazie ai “Villaggi della Salute”, realizzati anche in occasione delle “Race for the Cure”, e alle “Giornate della Prevenzione”, SUSAN G. KOMEN ITALIA ha offerto gratuitamente a donne svantaggiate o a rischio aumentato di tumore del seno, oltre 63.000 prestazioni tra visite senologiche, esami mammografici ed ecografici e prestazioni diagnostiche per altre patologie legate al mondo femminile e non solo. La KOMEN ITALIA ha anche erogato oltre 1.600.000 euro in premi di studio a giovani medici per sviluppare progetti di ricerca o perfezionamento clinico presso centri di eccellenza in Italia ed all’estero.

PROGETTO SOLIDALE: LA “CAROVANA DELLA PREVENZIONE”

Per ampliare l’offerta di prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione, soprattutto alle categorie più svantaggiate o dove la prevenzione arriva con più difficoltà la KOMEN ITALIA ha attivato la “Carovana della Prevenzione”, con tre nuove cliniche mobili: una per facilitare la diagnosi precoce dei tumori del seno, una per i tumori ginecologici e le altre patologie oncologiche prevalenti nelle donne, e una di prevenzione primaria, per offrire consulenze specialistiche e percorsi personalizzati utili all’adozione di stili di vita più corretti.

La Carovana continuerà per tutto il 2018 a percorrere l’Italia con l’obiettivo di garantire almeno 25.000 prestazioni mediche di prevenzione all’anno.

PROGETTO SOLIDALE: DONNE AL CENTRO

“Donne al Centro”, progetto del Comitato Regionale Emilia Romagna, è il nuovo spazio polifunzionale di KOMEN ITALIA, realizzato in collaborazione con i professionisti delle Breast Unit dell’Azienda USL di Bologna e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna Sant’Orsola-Malpighi all’interno del Padiglione H dell’Ospedale Bellaria di Bologna e che ospiterà attività gratuite utili al benessere psico-fisico come yoga, meditazione, ginnastica dolce, qi gong, attività manuali e creative, diffusione di buone pratiche nutrizionali, per contribuire a migliorare con prestazioni di carattere integrativo il servizio di assistenza sanitaria alle pazienti.

“Donne al Centro” offrirà anche servizi di documentazione e book-crossing, un punto d’ascolto e informativo, uno sportello legale, un servizio di mediazione culturale, un servizio di assistenza psicologica e sostegno familiare oltre a incontri tematici e conferenze.

“Donne al Centro” è stato avviato con i fondi raccolti dalle iscrizioni alla Race for the Cure di Bologna. Per quest’anno è richiesta a tutti i partecipanti una donazione aggiuntiva di 3€ per ampliare ulteriormente lo spazio e completare la seconda tranche dei lavori di ristrutturazione.

INGRESSO GRATUITO NEI MUSEI PER GLI ISCRITTI: RACE FOR THE CURE TI PORTA AL MUSEO

Grazie a un protocollo d’intesa che l’Associazione ha sottoscritto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo gli iscritti alla Race for the Cure, mostrando la ricevuta di iscrizione o il pettorale di gara, potranno accedere gratuitamente con un accompagnatore nei principali musei, monumenti e parchi archeologici statali delle rispettive città. A Bologna sarà possibile visitare la Pinacoteca nazionale in Via Belle Arti 56 e l’Ex Chiesa di San Mattia in Via Sant’Isaia 14/a.

COME PARTECIPARE: ANCORA APERTE LE ISCRIZIONI

Alla Race for the Cure possono iscriversi uomini, donne e bambini ed è inoltre prevista la categoria “Donne in Rosa”, riservata alle donne che si sono confrontate con il tumore del seno.

E’ possibile iscriversi individualmente oppure in squadra con amici e parenti. Le iscrizioni sono ancora aperte online sul sito www.racebologna.it, dove è possibile trovare anche l’elenco degli altri punti iscrizione. Con un contributo di 12€ i partecipanti riceveranno la borsa gara, t-shirt e pettorale. La gara competitiva si sviluppa su un percorso di 5 km, mentre la non competitiva e la passeggiata sul percorso di 5 km o, a scelta, su quello da 2 km.

Novità di questa 12° edizione della Race è il fatto che sarà previsto un mezzo di fine corsa (automobile o altro mezzo a motore), riconoscibile da evidente apposito cartello e che seguirà il gruppo dei partecipanti, competitivi e non, dalla partenza ai Giardini Margherita. Dopo il passaggio di tale mezzo le strade saranno riaperte al traffico veicolare, pertanto eventuali ritardatari dovranno scrupolosamente attenersi al Codice della Strada.

L’iscrizione alla Race for the Cure è una donazione che sostiene i progetti di KOMEN ITALIA per la lotta ai tumori del seno.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *