Lepore risponde sulla questione Paladozza 

L’assessore allo Sport, Matteo Lepore, ha risposto alla domanda d’attualità della consigliera Lucia Borgonzoni (Lega Nord) sulla modalità di gestione degli eventi non sportivi ospitati al PalaDozza, a seguito dei disagi creati dalla convention religiosa del 13 settembre.
Domanda d’attualità della consigliera Lucia Borgonzoni (Lega Nord) 
“Quanto accaduto in piazza Azzarita e dintorni, a seguito della manifestazione organizzata al Paladozza, dovrebbe indurre l’amministrazione ad agire su più fronti ed attuare provvedimenti in merito.

Chiedo al Sindaco e alla Giunta una valutazione politico amministrativa in senso generale ed, in particolare, si desidera sapere se sia intenzione dell’Amministrazione, attraverso un proprio atto di Giunta o di indirizzo, rivedere la gestione del Paladozza negli eventi extra basket.

Chiedo, inoltre, all’assessore Rizzo Nervo se qualcuno abbia preso atto della comunicazione pervenuta all’amministrazione lo scorso 1 agosto relativamente al riepilogo dell’utilizzo del Paladozza al 31 dicembre 2016.

Chiedo se l’Amministrazione ha intenzione di chiedere che il costo della pulizia venga imputato agli organizzatori dell’evento”.

Risposta dell’assessore Lepore

“Sui dettagli molto ha già detto il collega Malagoli. 

Ovviamente, rispetto a quanto è successo ci siamo attivati anche per capire come sono andate le cose. Mi riservo di fare un ulteriore approfondimento, ma le cose dovrebbero essersi svolte in questo modo:

la Fortitudo, che gestisce il Palazzetto con convenzione scaduta il 1 settembre, ha inviato una nota con una serie di eventi, tra cui questo. I titoli non sono descrittivi di quello che comporta una manifestazione e c’è anche da dire che dal 1 settembre la Fortitudo gestisce di fatto in proroga il Palazzetto – stiamo sottoscrivendo la nuova convenzione che contiamo di firmare a breve – e in questo periodo Fortitudo non ha titolo ad assegnare ad alcuno il palazzo dello Sport senza l’autorizzazione dell’Amministrazione comunale. 

L’autorizzazione ad un evento, come sempre, deve essere fatta per iscritto e deve essere seguita da un contratto tra l’Amministrazione comunale, rappresentata dal settore competente, e il soggetto che svolge l’evento. 

Quindi, nel caso di specie, possiamo desumere che l’evento non si dovesse svolgere e non fosse autorizzato. 

Ho già provveduto a contattare la Fortitudo e a comunicare loro che questa cosa non si deve più ripetere, ho ricevuto le scuse, come tutti, da parte della società, attraverso il comunicato stampa e anche di persona. Da parte della direzione della società ho avuto anche al disponibilità a sostenere le spese di pulizia accessorie per quanto riguarda l’episodio. Ovviamente, immagino che la società non si aspettasse che questo tipo di evento fosse così impattante e certi tipi di comportamenti sono responsabilità delle singole persone che li esercitano. 

Rimane il fatto che questo frangente è stato provocato o da un difetto di comunicazione o da incomprensione, ma certamente non da un’autorizzazione dell’Amministrazione comunale, che essendo proprietaria dell’immobile ha tutto il diritto di dire dei sì e dei no. In questo caso, non c’era autorizzazione formale.

Quanto successo spero si riduca a un episodio spiacevole, mi auguro, e comunque credo sia da apprezzare la volontà di Fortitudo di sostenere le spese e di mutare il proprio comportamento per il futuro.

Per quanto riguarda nel complesso la gestione del PalaDozza, con questa nuova convenzione che sarà conclusa per l’anno in corso, noi contiamo di ultimare una gestione diretta del PalaDozza in convenzione annuale, il che significa che quest’anno la Fortitudo gestirà il Palazzo e farà da nostro referente principale per le manifestazioni, continueremo a condividere la programmazione e ad autorizzare gli eventi extra sportivi o le attività sportive che non siano relative a Fortitudo.

E’ mia intenzione però, avanzare una proposta dell’Amministrazione per un nuovo progetto relativo al PalaDozza e per l’affidamento in gestione. Nel Programma di mandato che sarà distribuito in queste ore e presentato in Consiglio comunale lunedì prossimo, si farà riferimento anche a questo e credo che insieme avremo modo di approfondire nel dettaglio il progetto.

Quindi, rispetto alla gestione degli eventi extra sportivi e agli scenari, credo che si debba rimandare a questo progetto che condivideremo insieme per il futuro e per il medio e lungo periodo, mentre per l’anno in corso gestiremo come abbiamo gestito fino ad ora anno per anno, cercando di collaborare nel modo migliore possibile e di richiamare il soggetto Fortitudo a un comportamento il più possibile coerente con gli impegni che entrambi ci siamo assunti”.


Article Tags:
· · · · · · · · ·
Article Categories:
News Free Press · News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *