Football americano, i Warriors attendono Milano

Alle ore 21 i Carpanelli Warriors saranno ancora sul proprio terreno.

Questa volta, di fronte, ci sarà non solo un team, quanto piuttosto Il Team.

I Seamen Milano, Campioni d’Italia in carica arriveranno alla vecchia Lunetta Gamberini con tutto il loro potenziale di giocatori italiani e stranieri di grande livello.

Un ritorno al passato perchè queste due franchigie, già dagli anni ’80, sono stati artefici di mitiche battaglie sportive.

Un’occasione da non perdere per chi ama il football, oltre che per i tifosi dei Blue, ma quelli royal e non navy.

La sconfitta dei guerrieri all’esordio contro i Ducks Roma è stata, purtroppo, pesante anche dal punto di vista di alcuni piccoli quanto fastidiosi infortuni che potrebbero tenere parzialmente fuori dai giochi alcuni importanti atleti, tra i quali la batteria di stranieri in forza al Team di Giorgio Longhi.

Per la giovane difesa dei Carpanelli Warriors sarà certamente difficile trovarsi di fronte un attacco bilanciato, potente e proficuo.

Sotto la regia di Sua Maestà Luke Zahradka, il qb con passaporto italiano e capitano anche del Blue Team, una pletora di runningback e ricevitori di primissimo ordine che hanno nell’Offensive Line una forza motrice importante; l’attacco bolognese sarà costretto a valutare prima chi potrà schierare sul terreno per definire la reale potenzialità di cui dispone.

In tutti i casi per i guerrieri, al di là dell’impegno per il valore dell’avversario, sarà un momento importante per la crescita dell’insieme e, soprattutto, per la maturazione ulteriorie della consapevolezza che i giovani venuti su dal reparto under 19, siano veramente maturi per questo livello di gioco.

Come dicono gli allenatori guerrieri, “rispetto per tutti, ma paura di nessuno” perchè, in non poche occasioni, è stato proprio l’alto livello dell’avversario che ha tirato fuori il meglio dalla formazione bolognese.

I guerrieri sanno bene che i Seamen rappresentano molto probabilmente l’ostacolo maggiore del torneo ed è anche per questo che, una piccola dote di sana “guasconeria” potrebbe caricare lo spirito di alcuni dei principali protagonisti.

Dopo questo incontro ci saranno tre settimane di pausa e saranno proprio queste le vere opportunità che il coaching staff dovrà sfruttare al 100%.

Il 7 aprile si rientrerà in campo per la prima trasferta e subito ci sarà l’altra grande del torneo, i Giants Bolzano.

Oramai l’intero campionato italiano a questi livelli vede quasi tutte partite che rappresentano, per un motivo o per l’altro, una sorta di spareggio, per vincere il torneo, per accedere ai playoff o per non arrivare ultimi.

I Carpanelli Warriors ci credono ed hanno investito moltissimo impegno su questa nuova avventura nella massima serie.

Ma come è già successo contro Roma, la tribuna deve obbligatoriamente rappresentare ancora una volta l’uomo in più sul campo.

La partita sarà, come sempre, seguita da Radio Bologna Uno che si avvicenderà con il concomitante impegno del Bologna e verrà trasmessa in streaming dal canale di Fidaf TV.

Per la festa sugli spalti, birra, piadine, merchandising e cotillons saranno il contorno bianco/blu della serata guerriera.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *