Ciclismo, il 23 marzo tornano “Le strade bianche”

Nel 2017 ha vinto il russo Roman Kustadinchev, nel 2018 il campione sudafricano in carica Stefan De Bod. Sabato 23 marzo 2019, a partire dalle ore 13 a Mordano (Bo), i ciclisti Elite e Under 23 italiani cercheranno di nuovo di conquistare, per la prima volta, l’attesa Strade Bianche di Romagna, da pochi anni nel calendario ciclistico ma ormai considerata a pieno titolo una “classica di primavera”, per il suo percorso di 134,4 km caratterizzato anche da 17 tratti di sterrato (per 21 km “bianchi” in totale). Una gara dal profilo altimetrico non impossibile (circa 700 metri di dislivello), ma reso ogni anno estremamente selettivo da strappi che toccano il 20% di pendenza e dal percorso nervoso, con tante curve e molti cambi di ritmo. Arrivo della gara previsto alle 16.15 circa a Mordano (Bo), a 15 km da Imola.

 

I ciclisti Elite e Under 23 già iscritti sono ben 175, in rappresentanza di 26 società sportive, tra cui quasi tutti i più forti team italiani e qualche formazione straniera. Ad organizzare la Strade Bianche di Romagna è la Nuova Ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri, società organizzatrice del Giro d’Italia Giovani Under 23, con la collaborazione di Clinic 4 di Marco Pavarini.

Un appuntamento molto atteso nel mondo ciclistico Under 23, che arriva esattamente due settimane dopo la Strade Bianche che a Siena ha visto protagonisti anche i professionisti con la vittoria di Alaphilippe.

 

E, proprio come a Siena, per la giornata seguente gli organizzatori propongono una Granfondo amatoriale. La GF Strade Bianche di Romagna si svolgerà domenica 24 marzo 2019, per la prima volta, consentendo agli Amatori di sfidarsi sullo stesso percorso che, meno di 24 ore prima, avrà visto Elite e Under 23 darsi battaglia per la vittoria. Anche in questo caso si parte e si arriva a Mordano (Bo), a 15 km da Imola.

Gli Amatori potranno scegliere tra il percorso Lungo e il Medio di 84 km, che presenta 9 tratti di sterrato; ogni iscritto riceverà un ricco pacco gara, contenente anche una serie di opportunità speciali proposte dal partner FICO Eataly World, il Parco del cibo più grande al mondo. Domenica 24 marzo saranno disponibili anche due percorsi cicloturistici, con villaggio di partenza/arrivo e pasta party, nello spirito del tradizionale circuito romagnolo cicloturistico.

 

Il nostro obiettivo è duplice – spiega Marco Selleri, ideatore e presidente della Nuova Ciclistica Placci 2013 -: far crescere il movimento ciclistico giovanile italiano agganciando il forte interesse odierno verso le strade bianche e valorizzare un territorio attrattivo come l’Emilia-Romagna, anche attraverso la sensibilizzazione verso la tutela di tratti di strade bianche che possono rappresentare un fiore all’occhiello in ambito ciclistico e turistico”.

 

Un appuntamento giovane, ma con l’orizzonte già verso l’edizione 2020: “Stiamo lavorando – aggiunge l’altro organizzatore Marco Pavarini, Amministratore di Clinic 4 – per una seconda edizione ancora più suggestiva, in una location più grande e conosciuta. Il territorio regionale è al centro del nostro progetto, in cui il ciclismo rappresenta un fondamentale motore di attrazione di turismo, nazionale e soprattutto internazionale, con l’obiettivo di allargare i confini verso una vera e propria settimana di festa del ciclismo”.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *