Certosa, gli appuntamenti fino al 13 novembre

In occasione delle prossime ricorrenze di Ognissanti e della Commemorazione dei Defunti, l’Istituzione Bologna Musei | Museo civico del Risorgimento propone un ricco programma di appuntamenti realizzato grazie alla collaborazione di Bologna Servizi Cimiteriali e di diverse realtà culturali, economiche, religiose e associative della città.

Dal 21 ottobre al 13 novembre visite guidate, conferenze, spettacoli di danza e musica animeranno il cimitero della Certosa, ma non solo.

Venerdì 21 ottobre alle ore 18, presso la Sala Rossa di Unindustria Bologna, verrà presentato il volume “La Ruota e l’Incudine – La memoria dell’Industria Meccanica bolognese in Certosa” (Minerva Edizioni) che ricostruisce la storia dell’industria meccanica bolognese – il settore produttivo che dalla fine del XIX secolo ad oggi si è imposto come il più importante del nostro territorio – attraverso i monumenti, la simbologia, le iscrizioni dedicatorie conservati presso la Certosa.
Il volume, a cura di Antonio Campigotto, Museo del Patrimonio Industriale, e Roberto Martorelli, Museo civico del Risorgimento, intende mostrare come il racconto delle vicende personali ed imprenditoriali degli uomini, ma anche di alcune donne, che hanno dato vita ad aziende che hanno segnato la storia della città, si delinea, oltre che dai documenti archivistici, familiari ed aziendali, anche attraverso le memorie collocate nelle sale del cimitero.
Alla presentazione interverranno Tiziana Ferrari, Direttore generale Unindustria Bologna; Daniele Vacchi, Vicepresidente Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale; Francesca Bruni, Direttore Istituzione Bologna Musei; Roberto Mugavero, Minerva Edizioni.
Saranno presenti Mauro Scandellari, Presidente Associazione Amici della Certosa, e gli autori.

Venerdì 11 novembre alle ore 18, presso la Sala Tassinari di Palazzo d’Accursio, verrà presentata la nuova “Guida Turistica della Certosa” (Minerva Edizioni), che rende conto del progredire delle ricerche storico-artistiche sul cimitero cittadino condotte negli ultimi anni.
L’ultima guida sulla Certosa era stata infatti realizzata nel 2001 e risultava ormai da tempo esaurita.
La nuova Guida Turistica, a cura di Roberto Martorelli, contiene testi di approfondimento, 87 schede ed un ricchissimo repertorio di foto realizzate per l’occasione, per invitare a scoprire la storia, l’arte e la memoria di Bologna.
Alla presentazione interverranno, insieme al curatore, Roberto Mugavero, Minerva Edizioni, e Michela Cavina, Associazione Culturale Didasco.

In occasione delle festività di Ognissanti e della Commemorazione dei Defunti, dal 24 ottobre al 6 novembre l’Info Point storico-artistico recentemente inaugurato presso la Certosa rimarrà aperto tutti i giorni, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17. L’accesso è dal cortile della chiesa di san Girolamo.
Info: infopointcertosa@comune.bologna.it

Per tutti gli eventi a pagamento, per ogni ingresso pagante due euro saranno devoluti per la valorizzazione della Certosa.

La rassegna è realizzata dall’Istituzione Bologna Musei | Museo civico del Risorgimento in collaborazione con Bologna Servizi Cimiteriali, Padri Passionisti, Associazione 8cento, Associazione Amici della Certosa, Sphera, Associazione Culturale Didasco.

I luoghi coinvolti:
Cimitero monumentale della Certosa – via della Certosa 18
Unindustria Bologna (Sala Rossa) – via San Domenico 4
Palazzo d’Accursio (Sala Tassinari) – Piazza Maggiore 6
Programma:

venerdì 21 ottobre

ore 18: Unindustria Bologna (Sala Rossa) – via San Domenico 4
“La Ruota e l’Incudine – La memoria dell’Industria Meccanica bolognese in Certosa”
Presentazione del volume, Minerva Edizioni.
La storia della meccanica bolognese, il settore produttivo che dalla fine del XIX secolo ad oggi si è imposto come il più importante del nostro territorio, trova nel Complesso Monumentale della Certosa una chiave di lettura insolita e particolare.
La simbologia, le rappresentazioni artistiche, le iscrizioni dedicatorie mostrano o lasciano intuire l’impegno e l’orgoglio degli uomini, ma anche di alcune donne, che hanno dato vita e poi gestito aziende piccole e grandi che hanno segnato la storia della città, raggiungendo in molti casi un successo nazionale e mondiale.
Il racconto delle vicende personali ed imprenditoriali si delinea quindi, oltre che dai documenti archivistici, familiari ed aziendali, anche attraverso le memorie collocate nelle sale del cimitero.
Intervengono Tiziana Ferrari, Direttore generale Unindustria Bologna; Daniele Vacchi, Vicepresidente Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale; Francesca Bruni, Direttrice Istituzione Bologna Musei; Roberto Mugavero, Minerva Edizioni. Saranno presenti Mauro Scandellari, Presidente Associazione Amici della Certosa e gli autori Antonio Campigotto, Museo del Patrimonio Industriale e Roberto Martorelli, Museo civico del Risorgimento.
Ingresso: gratuito

domenica 23 ottobre

ore 10.30: Cimitero della Certosa
“La Ruota e l’Incudine – La memoria dell’Industria Meccanica bolognese in Certosa”
Un percorso attraverso i simboli, le rappresentazioni artistiche, le iscrizioni che mostrano l’impegno e l’orgoglio di chi ha dato vita ad aziende piccole e grandi che hanno segnato la storia della città, raggiungendo in molti casi il successo nazionale e mondiale.
Sarà possibile acquistare il volume “La Ruota e l’Incudine”.
A cura di Associazione Culturale Didasco.
Prenotazione obbligatoria al 348 1431230 (pomeriggio-sera).
Ritrovo presso l’ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).
La visita si terrà anche in caso di maltempo.
Ingresso: € 10,00 (per ogni ingresso pagante due euro saranno devoluti per la valorizzazione della Certosa)

lunedì 24 ottobre

ore 8-17: Cimitero della Certosa (cortile Chiesa)
“All’Ombra dei Chiostri”
Apertura della mostra fotografica a cura di Antonella Di Tillo, Associazione Amici della Certosa.
Diciassette grandi stendardi, frutto del lavoro di volontari appassionati della fotografia e delle bellezze custodite in Certosa: a testimonianza che l’arte cimiteriale torna a ricoprire il suo posto nella Storia dell’Arte del XIX e XX secolo, dopo cinquanta anni di rimozione dalla memoria collettiva.
La mostra prosegue fino al 27 novembre.
Ingresso: gratuito

domenica 30 ottobre

ore 10.30: Cimitero della Certosa
“Cimiteri nel cimitero: ebrei e protestanti”
Il cimitero, pur nato sotto l’egida di ideali egualitari, mostra alcune eccezioni per quelle persone che appartengono a confessioni religiose diverse dalla cristiana. Il recinto ebraico rimane l’unica grande testimonianza materiale della piccola ma vivacissima comunità bolognese mentre il protestante ci restituisce tombe ed epigrafi di grande grazia e sentimento.
A cura di Associazione Culturale Didasco.
Prenotazione obbligatoria al 348 1431230 (pomeriggio-sera).
Ritrovo presso l’ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).
L’evento si terrà anche in caso di maltempo.
Ingresso: € 10,00 (per ogni ingresso pagante due euro saranno devoluti per la valorizzazione della Certosa)

ore 15: Cimitero della Certosa (Info Point)
“Sotto la polvere, la bellezza”
Presentazione dei risultati raggiunti dai volontari del Progetto Spolveratura su alcuni capolavori scultorei. Con Carolina Calegari. A seguire visita ad alcuni monumenti dove verrà illustrato il lavoro svolto. A cura dell’Associazione Amici della Certosa.
Ingresso: gratuito

lunedì 31 ottobre

ore 21: Arco del Meloncello
In occasione della vigilia di Ognissanti, processione che dall’Arco del Meloncello di via Saragozza giunge fino alla chiesa di san Girolamo della Certosa. A cura dei Padri Passionisti.
Info: 051 6142382 – 6150817

martedì 1 novembre

dalle ore 8.30: Cimitero della Certosa (chiesa di san Girolamo)
Alle ore 8.30, 9, 10, 11, 12, 17 messe straordinarie. Dalle ore 9 alle ore 11: concerto delle campane. Alle ore 11.45 commemorazione processione dalla chiesa di san Girolamo fino al campo dei Bambini. Alle ore 15 esposizione ed adorazione del Santissimo per i membri vivi e defunti della Pia Unione San Bruno. A cura dei Padri Passionisti.
Info: 051 6142382 – 6150817

mercoledì 2 novembre

dalle ore 8.30: Cimitero della Certosa (chiesa di san Girolamo)
Alle ore 8.30, 9, 10, 11, 12, 17 messe straordinarie. Alle ore 11 messa solenne cantata presieduta dall’Arcivescovo Matteo Zuppi. A cura dei Padri Passionisti.
Info: 051 6142382 – 6150817

ore 17.45: Cimitero della Certosa (Sala del Pantheon)
“Psychè, animus e anima: un’idea sconfinata”
Lettura di autori greci e latini per una immagine complessa e non univoca dell’anima: gli interrogativi che si ponevano gli antichi verso uno dei concetti più misteriosi e al tempo stesso più centrali nel pensiero occidentale. Con Francesco Amante ed Elisabetta Riganti, letture Fabio Farnè. Musiche a cura di Bologna Baroque: Francesco Iorio, violino; Antonio Mostacci, violoncello; Paolo Cotì, clavicembalo.
Ingresso: gratuito

sabato 5 novembre

ore 15: Cimitero della Certosa (Info Point)
“Fotografare la Certosa: la memoria del singolo per la memoria collettiva”
Presentazione del progetto di mappatura fotografica dei monumenti della Certosa. Nel corso dell’evento si terrà una tavola rotonda con i fotografi stessi, e ne verranno presentate le opere. Al termine visita all’area oggetto dell’intervento. Con Antonella Di Tillo. A cura dell’Associazione Amici della Certosa.
Ingresso: gratuito

domenica 6 novembre

ore 15.30: Cimitero della Certosa
“La Certosa di Bologna, un libro aperto sulla storia”
Una passeggiata dedicata a chi non ha mai visitato il complesso monumentale, l’ABC della nostra Certosa: dalla necropoli etrusca al monastero certosino, dall’istituzione del “cimitero moderno” ai capolavori più famosi e tante, tante curiosità.
A cura di Associazione Culturale Didasco.
Prenotazione obbligatoria al 348 1431230 (pomeriggio-sera).
Ritrovo presso l’ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).
L’evento si terrà anche in caso di maltempo.
Ingresso: € 10,00 (per ogni ingresso pagante due euro saranno devoluti per la valorizzazione della Certosa)

ore 18: Cimitero della Certosa
“Siamo Ombra e Luce – La danza degli opposti”
Spettacolo itinerante con danza, musica e recitazione. Un percorso particolare all’interno di un luogo speciale, in cui sperimentare poli opposti: vita e morte, giorno e notte, buio e luce, ma anche ragione e passione, sogno e follia. Un progetto di Emilia Sintoni. Con Emilia Sintoni, regia e danza; Liliana Letterese, recitazione; Elisa Piffanelli, pianoforte; Emmanuela Susca, flauto; Valeria Bertolasi, Michela Checchi, Bianca Dorobat, danzatrici. A cura di Sphera.
Prenotazione obbligatoria al 340 6435704 oppure a press@sphera.events.
Ingresso: € 10,00 (per ogni ingresso pagante due euro saranno devoluti per la valorizzazione della Certosa)

martedì 8 novembre

ore 18: Cimitero della Certosa (Info Point)
“Nicola Sebastio (1914-2005)”
Presentazione del volume di Lucio Scardino, ed. Liberty House. Lo scultore nacque nel 1914 a Bologna, dove studiò al Liceo artistico sotto la guida di Morandi. Allievo dello scultore Enrico Barberi, nel 1941 si trasferì a Milano, città in cui a lungo insegnò e dove lavorò come scultore in numerose chiese, a cominciare dai pinnacoli del celebre duomo. Ebbe un rapporto privilegiato col basso ferrarese.
Ingresso: gratuito

venerdì 11 novembre

ore 18: Palazzo d’Accursio (Sala Tassinari)
“Presentazione della nuova Guida Turistica della Certosa”
Il progredire delle ricerche storico-artistiche e l’interesse sempre più alto dei visitatori hanno reso ormai necessaria la stampa di una nuova guida.
La Certosa copre un’area di circa 15 ettari e conserva centinaia di monumenti e migliaia di memorie. Necropoli etrusca nel VI – IV sec. a.C., monastero certosino dal 1334 al 1796, cimitero dal 1801 ad oggi, fu meta del turismo internazionale per tutto l’Ottocento e tra i tanti visitatori illustri vi furono Byron, Dickens e Freud. In due secoli ha assunto una forma urbana e sotto le sale, i portici e le logge è possibile ammirare lo sviluppo della scultura e dell’architettura dal Neoclassicismo al Razionalismo del Novecento. Testi di approfondimento, 87 schede ed un ricchissimo repertorio di foto realizzate per l’occasione, vogliono invitare a scoprire la storia, l’arte e la memoria di Bologna.
Intervengono: Roberto Mugavero, Minerva Edizioni; Michela Cavina, Associazione Culturale Didasco; Roberto Martorelli, Museo civico del Risorgimento.
Ingresso: gratuito

sabato 12 novembre

ore 14.30: Cimitero della Certosa
“Voci di scrittori: parole di guerra, parole dalla guerra”
In occasione della mostra presso il Museo civico del Risorgimento (fino al 15 gennaio), un percorso dal Monumento Ossario dei caduti della Grande Guerra ai monumenti famigliari, attraverso letture di testi e documenti.
Ingresso: gratuito

domenica 13 novembre

ore 10.30: Cimitero della Certosa
“Charles Dickens – Impressioni dalla Certosa”
Un percorso insieme a Marcellino Sibaud ed al celebre scrittore inglese, che visitò il cimitero nel 1844. Sale, monumenti e curiosità dei nostri avi insieme a Roberto Martorelli ed ai figuranti in costume dell’Associazione 8cento.
A cura del Museo civico del Risorgimento.
Appuntamento realizzato in occasione dell’uscita della nuova Guida Turistica della Certosa, Minerva ed.
Ingresso: gratuito
Info:
Museo civico del Risorgimento
Piazza Carducci 5 – 40125 Bologna
tel. + 39 051 347592
museorisorgimento@comune.bologna.it
www.museibologna.it/risorgimento
www.certosadibologna.it
Facebook: Museo civico del Risorgimento – Certosa di Bologna


Article Tags:
· · · · · · · ·
Article Categories:
News Free Press

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *