Atletica, buon esordio per Bologna Cross

Non sembrava di essere in inverno. Pareva un giorno di primavera inoltrata. La temperatura superiore ai venti gradi ha trasformato la prima prova di “Bologna Cross” da una gara di corsa campestre in una feste campestre. Mentre gli atleti faticavano nell’affrontare un percorso duro, selettivo, estremamente tecnico, il pubblico si disperdeva lungo il percorso per incitare i propri beniamini e, nel contempo, godersi questo sole e questo caldo.

L’unione sportiva Zola Predosa, ha svolto un ottimo lavoro, ricavando, nel parco Cavanella, un tracciato che ha messo alla frusta le qualità muscolari di ogni singolo atleta. La quasi totalità delle società Bolognesi, ha ripagato gli organizzatori del lungo e faticoso lavoro necessario per allestire questa gara schierando una folta rappresentanza di atleti. Alla termine della manifestazione si sono contati oltre quattrocento atleti classificati di cui centonovanta appartenenti al settore giovanile.

Tra gli uomini la vittoria è andata a Moslim Labouiti (CSI Bologna) che nell’ultimo tratto vince la resistenza di Mamadi Kaba (Atl. Castenaso) e taglia solitario il traguardo.  La gara femminile è vissuta senza sussulti se non per le posizioni di rincalzo, tanto è stata la superiorità di Elena Canuto (Atl. Castello), reduce dai Campionati Italiani Assoluti corsi a Venaria Reale la scorsa settimana. Dopo un avvio cauto, per saggiare la consistenza delle avversarie, si è dileguata, infliggendo ben quarantacinque secondi a Francesca Ravelli (Pol. Pontelungo) seconda arrivata.

Come sempre, le gare del settore giovanile sono molto combattute. Raramente si assiste a gare tattiche, spesso la componente agonistica assume un ruolo predominante. Nella categoria Cadette, sono venti i secondi che separano Giulia Bartolomei (CSI Sasso Marconi) da Michela Iadaresta (Pontevecchio Bologna) seconda classificata. Nella stessa categoria, ma in versione maschile, la lotta per la vittoria si risolve in volata con Luca Baraldi (Pol. Centese) che precede di soli tre secondi Luigi Aquilino (CSI Sasso Marconi). Anche nella categoria Ragazzi è una volata a tre a decidere chi salirà sul gradino più alto del podio. Per un solo secondo Riccado Budini (Pol. Progresso) precede Paolo Gianninoni (Acquadela Bolgona). Nella categoria Ragazze Marianna Zagni (Atl. Molinella) si assicura nettamente la vittoria nei confronti di Alessia Bulgarelli (CSI Sasso Marconi).

Parlare di classifica di società definita, dopo la prima delle sei prove previste dal circuito, è prematuro, però è interessante notare che le società già protagoniste della scorsa stagione, si sono già portate nelle prime posizioni.

Sabato, 23 marzo, appuntamento con la seconda prova a Molinella. Poi Bologna Cross si fermerà per riprendere in autunno.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *