Universitari, bottino di medaglie per il Cus

A quota 20. Il medagliere del Cus Bologna di Piero Pagni lievita parecchio: il modo migliore, per i ragazzi per l’Alma Mater Studiorum, per rientrare poi a Bologna con un bottino corposo da portare in dote al magnifico rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini. Tra i protagonisti, di questi primi giorni a Campobasso, uno dei ragazzi scelti dalla vice presidente del Cus, Margherita Mezzetti. Completa il personalissimo tris Marco Gianantoni che, dopo aver vinto l’oro nella 4×100 ha portato a casa l’argento nei 100 (con il nuovo personale) e il bronzo nei 200. Crescono le medaglie d’oro grazie al judo del maestro Paolo Natale. Arriva l’oro a squadre per la formazione femminile con il successo individuale di Samanta Fiandino. Senza dimenticare l’argento di Mariasole Momentè che raddoppia così lo stesso trofeo vinto a Roma, agli italiani under 21, con il Dojo Equipe. Ed è d’oro, nel taekwondo, Alessandro De La Rua. Bis, sempre nel taekwondo, per Ludovico Filippo che dopo aver vinto l’argento nel combattimento si ripete nelle forme. E adesso si comincia anche con il tennis, seguito da Alessandro Vitti e con le squadre, con le speranze legate al basket, allenato da Giorgio Broglia e alle formazioni di volley maschile e femminile seguite da Matteo Pellizzoni e Leonardo Palladino. Tre formazioni, quelle del basket  e quelle del volley, che più avanti voleranno a Coimbra, in Portogallo, per cercare di portare avanti l’onore e il prestigio dell’Alma Mater Studiorum anche in ambito europeo.

Il medagliere di Campobasso

Oro 4: 4×100 (Marco Gianantoni, Alessandro Xilo, Simone Bottan e Andrea Cavini), judo donne a squadre; Alessandro De La Rua (taekwondo, combattimento, 58 chili), Samanta Fiandino (judo, 57 chili).

Argento 7: Marco Gianantoni (atletica leggera, 100), Chiara Davalli (taekwondo, combattimento, 57 chili), Silvia Lombardi (taewkondo, combattimento, 67 chili), Ludovico Filippo (taekwondo, forme, 80 chili), Luca Villanova (judo, 100 chili), Mariasole Momentè (judo, 63 chili), Ludovico Filippo (taekwondo, combattimento, 80 chili)

Bronzo 9: Alessandro Xilo (atletica leggera, 400), Sherry Isofa (atletica leggera, salto triplo), Magdalena Rumbaut (taekwondo, combattimento, 67 chili), Magdalena Rumbaut (taekwondo, forme, 67 chili), Giacomo Mariani D’Altri (judo, 100 chili), Marco Gianantoni (atletica leggera, 200), Ilaria Mazzetti (atletica leggera, salto in lungo), Francesco Frulli (taekwondo, combattimento, 80 chili), Francesco Maiani (taewkondo, combattimento, 80 chili).


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *