Serie C, domani l’Imolese ospita la Fermana

Terza partita in una settimana per l’Imolese di Alessio Dionisi, che sabato 15 dicembre riceverà allo stadio Romeo Galli la Fermana nella 17ª giornata del campionato di serie C, girone B (fischio d’inizio alle ore 18.30). Dopo il successo sofferto con la Virtus Verona e l’impresa di Salò, i rossoblu sono alla ricerca della terza vittoria consecutiva, ma si troveranno di fronte una delle squadre più sorprendenti di questo inizio di campionato.

Basta guardare la classifica per rendersene conto. La Fermana di Flavio Destro gravita al secondo posto, a cinque lunghezze dalla capolista Pordenone, pur avendo solo la 10ª differenza reti del girone. Al netto di un’ottima difesa (meglio hanno fatto solo Ternana e Vis Pesaro), i marchigiani stentano in attacco, con 12 reti segnate in 16 gare. Numeri che parlano di una squadra molto cinica, in grado di vincere di misura o di perdere fragorosamente. Il dato più clamoroso, però, è un altro: la Fermana è l’unica squadra del girone che finora è riuscita a battere tre big del campionato, come Pordenone, Vicenza e Triestina. Squadra solida, dunque, che punta su una difesa arcigna e sulle ripartenze: non a caso, fatica più con le «piccole» che con le «grandi».

Mister Destro è solito affidarsi al 39enne Ginestra tra i pali, con una difesa a 4 composta da Clemente, Comotto, Soprano e Scrosta; a centrocampo sicura la presenza di Misin e Urbinati (out lo squalificato Giandonato, ex Primavera della Juve), mentre il terzo posto potrebbe essere preso da Fofana, con l’impiego di D’Angelo da trequartista; in attacco spazio alla coppia Maurizi – Lupoli. Sarà proprio quest’ultimo l’osservato speciale in casa Fermana: ex enfant prodige del calcio italiano, Lupoli a 17 anni è stato acquistato dall’Arsenal, che l’ha prelevato dagli Allievi del Parma, ma in Inghilterra non ha mai sfondato. Si è poi ricostruito una carriera in Italia, dove comunque non è riuscito mettere in mostra tutto il suo talento (27 reti in 162 presenze in serie B).

In casa Imolese mancherà il centrocampista Mario Gargiulo per squalifica, mentre Samuele Sereni non sarà della gara per un’infiammazione al ginocchio. Dirigerà la gara il signor Ivan Robilotta della sezione di Sala Consilina (Salerno), affiancato dagli assistenti Antonio Catamo di Saronno e Robert Avalos di Legnano.

Alessio Dionisi, allenatore

«In un campionato del genere la continuità è fondamentale. Tutte le partite vanno giocate, non ci sono mai risultati scontati né in positivo né in negativo. Veniamo da due risultati positivi, l’ultimo dei quali venuto grazie ad un ottima prestazione, e dobbiamo continuare su questa strada, contro una squadra che sa quello che vuole. La Fermana è partita col nostro stesso obiettivo: stanno facendo molto bene, concedono poco e fanno dell’agonismo una delle loro migliori qualità. Sono caratteristiche che ci possono dare fastidio, ma sono stimolanti. Non sarà facile confermarsi alla terza partita in una settimana, ma siamo alla ricerca di prestazione e risultato positivo. Non vediamo l’ora di giocarla: mancano poche partite alla sosta, al termine di questo ciclo tireremo le somme su quanto fanno finora».


Article Tags:
Article Categories:
News Calcio provinciale

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *