Serie B2 femm, facile successo del Csi Clai

12° giornata

CAF ACLI STELLA RIMINI-CSI CLAI IMOLA 0-3

(parziali: 18-25 / 22-25 / 20-25)

Rimini: Jelenkovic (lib), Costantino 6, Mazza 1, Ambrosini 2, Bologna 10, Bascussi 6, Serafini (lib), Francia ne, Tomassucci ne, Biducci, Bianchi ne, Gugnali 9, Cicoria 1. All: Mussoni

Imola: Piva, Devetag 11, Bombardi, Cavalli 3, Dal Monte (lib), Ferracci 11, Folli 14, Ricci Maccarini (lib), Melandri 11, Caboni ne, Zanotti 5, Collet ne, Gherardi ne, Tesanovic 8. All: Turrini

Arbitri: Casciato e Santoniccolo

 

La Clai delle meraviglie è matematicamente CAMPIONE D’INVERNO.

Senza neppure dover verificare i risultati dagli altri campi. Con l’ennesimo (il settimo su 12 gare disputate) 3-0 della stagione, Imola ottiene il pass che le garantirà di approdare ai quarti di finale della Coppa Italia di Serie B che si disputeranno a fine mese.

La vittoria sulla Caf Acli Stella non è tecnicamente memorabile nei contenuti, per via di diversi errori in attacco e di un gioco non spumeggiante come ormai è consuetudine per Cavalli e compagne. Ma l’obiettivo principale è stato raggiunto senza mai affrontare grossi patemi d’animo, a parte un piccolo passaggio a vuoto a metà del secondo parziale. Per il resto Clai sempre con le redini del match saldamente in mano e con diversi spunti interessanti, come la prestazione di Francesca Folli, sempre in campo da opposta, gli ultimi due set di Elisa Ferracci, il primo di Tesanovic ed il terzo di Devetag e Zanotti.

Coach Manuel Turrini lascia a riposo due martelli importanti come Collet e Gherardi, ottenendo risposte importanti dalle atlete impiegate. Solita prestazione tutta sostanza di capitan Sofia Cavalli in cabina di regia e di Sofia Dal Monte come libero.

Ora, con il pass per la Coppa Italia già in tasca, le imolesi dovranno affrontare l’ultimo turno del girone di andata, domenica prossima contro il fanalino di coda Calerno S.Ilario, al PalaRuscello.

 

La cronaca.

Turrini schiera in campo la coppia di martelli Devetag e Tesanovic, Folli da opposta, Cavalli in regia e la classica coppia di centrali Ferracci e Melandri, con Dal Monte libero.

Qualche errore ospite lancia Rimini avanti 3-1, ma la doppietta di Devetag e la veloce di Melandri ribaltano il punteggio (4-3 Imola).Il 6-5 porta la firma del muro a 3 Folli-Melandri-Tesanovic, mentre un fortunoso punto in attacco (aiuto del nastro) di quest’ultima offre il primo break ospite (9-6). La coppia Tesanovic e Devetag lanciano la Clai sul 12-7 che procura il primo timeout di coach Mussoni. La fase centrale del set vede Imola superiore anche grazie ai diversi errori gratuiti di Rimini: dal 13-10 si passa velocemente al 17-12, ma il break decisivo di 5-0 si registra dal 17-14 al 22-14. In pochi scambi le ospiti chiudono il parziale sul 25-18.

Al cambio campo Rimini ha una piccola reazione iniziale sul 4-6 e sul 5-8 che provoca il primo timeout di serata di coach Turrini. Imola non riesce a scrollarsi di dosso la pressione di Rimini che prende coraggio e lotta praticamente alla pari (9-12), prima del sorpasso imolese arrivato con l’ace di Cavalli e l’attacco + muro di Folli (13-12). Si prosegue con un sostanziale equilibrio (14-14 e 17-17), ma il monumentale muro di Ferracci, seguito dall’errore offensivo delle locali, spediscono Imola sul 20-18 (con timeout Rimini). Una fast spettacolare ancora di Ferracci e l’ennesimo errore delle locali mandano la Clai ad un passo dal 2-0, che è solo rimandato di qualche minuto per lo scatto d’orgoglio della Pol. Stella che impone a Turrini il timeout (24-22). La palla che vale il primo punto della serata giunge dal bolide di Francesca Folli che frantuma il muro riminese.

Ad inizio del terzo set Imola tenta subito di scappare cercando di affondare l’orgoglio delle locali: 3-0 e timeout immediato di Rimini, quindi 7-3 con il muro di Ferracci e 8-5 con la pipe di Zanotti (al posto di Tesanovic nel terzo parziale). Il vantaggio, però, svanisce con un paio di errori delle ospiti che impattano 8-8. Sblocca la situazione il capitano Cavalli con un splendido attacco di secondo tocco al centro (9-8). Gli attacchi in velocità di Folli e Melandri lanciano Imola sul 12-9, incrementando il vantaggio 15-11 (timeout Rimini), quindi 16-12 con la super fast di Ferracci che strappa l’ovazione del folto pubblico imolese giunto in riviera. Il 18-12 lo firma Zanotti con la terza pipe della sua serata, mentre Devetag affretta le operazioni con il 20-12. A risultato praticamente in cassaforte, Imola concede spazio all’ultimo squillo d’orgoglio delle locali che risalgono fino al 22-19 (con un break di 4-0). Il momento critico viene risolto dalla tenacia di Devetag e dai colpi offensivi di Francesca Folli che chiude il match sul 25-20 con un perfetto e potente lungolinea.

Game, set e match per la Csi Clai Imola che ottiene i 3 punti in classifica e la qualificazione per la Coppa Italia di Serie B.

 

12° giornata andata (sabato 12 gennaio 2019)

Caf Acli Stella Rimini-Csi Clai Imola

Calerno S.Ilario-Liverani Lugo 0-3

Us Arbor-Gramsci Pool 3-0

My Mech Cervia-Us Esperia Cremona 0-3

T&V Civiemme Campagnola-Gs Fruvit Rovigo 2-3

VTB Pianamiele-Emanuel Riviera Rimini (13/01)

Bleuline Libertas Forlì-Us Rubierese 3-0

 

Classifica:

CSI CLAI IMOLA 33, Bleuline Libertas Forlì 27, Us Esperia Cremona 26, Emanuel Riviera Rimini, Us Arbor e Liverani Lugo 22, Us Rubierese 19, Gramsci Pool 18, GS Fruvit Rovigo, Caf Acli Stella Rimini 14, VTB Pianamiele Bologna 12, T&V Civiemme Campagnola 11, My Mech Cervia 7, Calerno S.Ilario 0.


Article Tags:
Article Categories:
News Volley

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *