Rugby, stagione esaltante per Imola

SERIE C1, POULE PROMOZIONE – GARA 10 

IMOLA VS HIGHLANDERS FORMIGINE 35-21 (12-7)

Imola: Bianconcini, Polidori, Donattini (cap), Sermenghi, Casolini (15’st Poppa), Martino, Ferretti, Maiardi, Zimari (33’pt Romano), Sabbioni, Monduzzi (30’pt Olivato F.), Olivato R. (38’st Vespertino), Marabini, Pilani (15’st Giacomoni), Ottavi(30’st Zappalà).

A disp. Dal Prato.

All. Fabio Sermenghi  Prep. Stefano Raffin

 

Primo tempo

20’ meta Formigine– trasformata (0-7)

25’ meta Polidori– non trasformata (5-7)

37 meta Sermenghi trasformata Bianconcini (12-7)

 

Secondo tempo

4’ calcio di punizione Bianconcini (15-7)

6’ meta Casolini– non trasformata (20-7)

13’ meta Formigine trasformata (20-14)

18 calcio di punizione Bianconcini (23-14)

22 meta Donattini trasformazione Bianconcini (30-14)

34’ meta Formigine trasformata (30-21)

39’ meta Bianconcini– non trasformata (35-21)

Nell’ultima gara della stagione, l’Imola Rugby batte anche il Formigine e fa l’en plain: i ragazzi di Sermenghi chiudono così la Poule Promozione con 10 vittorie in altrettante partite disputate. Un risultato storico e memorabile, che va ad impreziosire ulteriormente una stagione che rimarrà negli annali della società rossoblù. Imola infatti è stata capace di dominare in lungo e in largo il proprio campionato, vincendo pure le ultime due gare dell’annata, al cospetto di squadre di assoluto valore come San Bendetto e appunto Formigine, con la promozione in Serie B già in tasca. Nell’ultimo impegno ufficiale stagionale, allo “Zanelli-Tassinari” va in scena una sfida di alto livello, all’insegna dell’equilibrio, caratterizzata da continui capovolgimenti di fronte: gli Highlanders si rivelano avversari ostici, forse i più in grado ad impensierire la corazzata rossoblù. Non a caso, gli emiliani partono a mille e costringono alla difensiva Imola, che dopo 20’ si trova sullo 0 a 7. 

Nel finale di frazione, i padroni di casa approfittano del calo di Formigine e con Polidori e Sermenghi ribaltano il risultato, andando all’intervallo sul 12 a 7. La ripresa è il festival degli attacchi: la squadra di Sermenghi non molla un centimetro e prova l’allungo sul 30 a 14, grazie a due trasformazioni di Bianconcini e altrettante marcature di Casolini e Donattini. A poco più di 5’ dalla fine, gli Highlanders provano a riaprire l’incontro con una nuova meta, ma ancora l’ottimo Bianconcini firma il nuovo breakromagnolo, fissando il punteggio sul 35 a 21. Da segnalare la grande prestazione tra le fila imolesi del giovane Marabini e il bellissimo gesto di fair-play del dirigente del Formigine che, nelle vesti di guardalinee, segnala al direttore di gara come il pallone fosse uscito dal terreno di gioco, nonostante questi avesse già convalidato una meta ai modenesi. 

“Concludiamo il campionato nel migliore dei modi possibili- commenta il DT Raffin– con 19 vittorie su 20 partite disputate. Archiviamo l’annata con 838 punti fatti e solo 232 subiti, dati che pongono la squadra tra le migliori a livello nazionale. Ora ci attende un breve periodo di meritatissimo riposo per tutti e poi si riprenderà con la preparazione off season e l’allestimento del team per la prossima stagione”. 

CLASSIFICA: IMOLA RUGBY 50, Highlanders Formigine 33, U.R. San Benedetto 28, Rugby Forlì 25, Pol. Abruzzo Rugby 10*, Bologna 1928 Cadetta 0*. *una partita in meno

(Foto fornita dalla società)


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *