Rugby, Imola conquista il derby con Castello

IMOLA RUGBY vs CASTEL SAN PIETRO RUGBY 56-0 (17-0)

Imola Rugby: Bianconcini, Casolini, Donattini, Sermenghi, Giacomoni, Scalerandi, Martino, Calderan, Romano (cap.), Maron, Olivato F, Maiardi, Ferrari, Pilani, Marabini.

A disp. Lazzari, Sabbioni, Zimari, Dal Prato, Ottavi, Poppa, Olivato R.

All. Sermenghi

Tabellino:

Primo tempo

15’ meta Calderan- non trasformata (5-0)

19’ meta Casolini- trasformata da Scalerandi (12- 0)

32’ meta Romano- non trasformata (17- 0)

Secondo tempo

9’ meta Marabini- non trasformata (22-0)

13’ meta Giacomoni- trasformata da Scalerandi (29- 0)

19’ meta Scalerandi- non trasformata (34-0)

25’ meta Casolini- non trasformata (39- 0)

30’ meta Scalerandi- trasformata da Bianconcini (46-0)

34’ meta Donattini- non trasformata (51- 0)

40’ meta Casolini- non trasformata (56- 0)

Il derby della via Emilia ha tinte rossoblu. L’Imola Rugby sfodera una prestazione maiuscola al “Zanelli-Tassinari” e surclassa nettamente (finisce 56 a 0) i rivali di sempre di Castel San Pietro, mai in grado di opporre una reale resistenza. Una bella dimostrazione di forza da parte dei romagnoli, che mandano un chiaro messaggio al campionato: Imola è squadra solida e si giocherà fino alla fine un posto nella parte altissima della classifica. La capolista Formigine, che ha vinto anche ieri in casa di Faenza (12-32), è avvisata.

LA CRONACA– Dopo 10’ di studio da parte delle due squadre, l’Imola prende saldamente in mano le redini della partita e costringe Castello sulla difensiva. Gli emiliani provano a serrare le file, ma prima Calderan (15’), poi Casolini (19’) segnano le prime mete di giornata. Poco prima del 40’, Romano realizza altri 5 punti per i suoi, legittimando il dominio della squadra di Sermenghi: sebbene il 17-0 dell’intervallo non condanni ancora Castel San Pietro, il monologo rossoblu della prima frazione di gioco rende quasi impossibile immaginare un’ipotesi di rimonta. Non a caso nella ripresa il canovaccio non cambia e Imola continua a premere sull’acceleratore. Con ben 7 mete, quasi una ogni 5’, i padroni di casa archiviano definitivamente la pratica: all’80’, il tabellone recita un 56 a 0 che lascia ben pochi appelli agli ospiti.

“Sono molto soddisfatto- commenta raggiante il presidente Massimo Villa a fine gara- abbiamo prodotto un ottimo gioco e tenuto sempre un atteggiamento positivo. Siamo stati aggressivi dal primo all’ultimo minuto, continuando a premere anche quando la partita era già in ghiaccio. Qualcosa da migliorare ancora c’è, ma questo spetterà allo staff tecnico durante il lavoro settimanale”.

Gli altri risultati di giornata:

Serie C1 girone E, turno 4

Faenza Rugby vs Highlanders Formigine Rugby 12-32 (0-5)

Rugby Bologna 1928 seconda squadra vs Ravenna Rugby 34-24 (5-1)

UR San Benedetto vs Rugby Forlì 1979 34-19 (5-0).


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *