Rugby, continua la marcia di Imola

SERIE C1, POULE PROMOZIONE

IMOLA RUGBY- UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO 34-7 (17-0)

Imola: Bianconcini (26’st Rafellini), Casolini, Donattini, Sermenghi (18’st Polidori), Giacomoni, Martino, Carluccio, Nobile (25’pt Pilani), Romano, Zimaro, Olivato F, Sabbioni (28’st Santunione), Ferrari (26’st Poppa), Calderan, Ottavi.

All. Sermenghi – Prep. Raffin

A disp. Marabini, Vespertino.

All. Sermenghi.

 

Primo tempo

7’ meta Casolini- non trasformata (5-0)

28’ meta Casolini- non trasformata (10-0)

38’ meta Sermenghi- trasformazione Bianconcini (17-0)

 

Secondo tempo

2’ meta Sermenghi- non trasformata (22-0)

19’ meta Donattini- trasformazione Bianconcini (29-0)

29‘ meta San Benedetto- trasformata (29-7)

37’ meta Calderan- non trasformata (34-7)

 

Nemmeno San Benedetto riesce a frenare la corsa della lanciatissima Imola Rugby, che mantiene l’imbattibilità interna regolando i marchigiani con un netto 34 a 7. Al “Zanelli-Tassinari”, le due formazioni hanno dato vita ad un match maschio e combattuto, più di quanto suggerisca il risultato finale, con alti contenuti agonistici. Per cercare di limitare l’attacco più prolifico del torneo, San Benedetto mette in campo grande aggressività in ogni fase del gioco, superando spesso i limiti del regolamento. Nonostante il ruvido approccio dei marchigiani e una rosa incerottata, Imola è brava a riuscire ad imporre il proprio ritmo, trovando presto una meta con Casolini. Verso il finale del primo tempo, San Benedetto accusa un calo fisico e i ragazzi di Sermenghi ne approfittano per allungare il vantaggio, con Casolini ancora protagonista. Nella ripresa la formazione ospite prova a reagire, trovando i primi punti del match intorno alla mezz’ora, ma Imola non cede un centimetro e sul finire di gara segna anche la quinta marcatura, che vale il 34 a 7 finale. I rossoblù salgono così a quota 20 in classifica, frutto di 4 vittorie in altrettante partite: un risultato grandioso per un gruppo forte e coeso, in grado di andare ben oltre i proprio limiti, tanto che fino ad ora nelle gare ufficiali i ragazzi di Sermenghi hanno perso soltanto una volta. Ma mantenere le antenne dritte è un obbligo, considerando che il prossimo impegno (24 marzo) vedrà Imola di scena Formigine (l’unica in grado di superare Casolini e soci in stagione) e nel girone di ritorno i romagnoli dovranno affrontare diverse partite sugli ostici e caldi campi delle Marche.

 

 

“Quella di oggi (ieri, ndr) è stata una vittoria da squadra matura- commenta a fine gara il Direttore Tecnico Raffin- contro una squadra ostica e difficile da affrontare. Nelle ultime settimane abbiamo avuto qualche problema fisico di troppo che ha complicato indubbiamente il lavoro dello staff tecnico, ma chi è sceso in campo ha offerto una grande prestazione. Comunque, a questo punto della stagione, reputo normale che la condizione atletica dei ragazzi non sia al top, ma sono sicuro che nei momenti topici della stagione arriveremo al meglio”.

 

ALTRI RISULTATI:

Rugby Forlì- Bologna 1928 52-17

Pol. Abruzzo Rugby- Highlanders Formigine 17-22

 

CLASSIFICA: IMOLA RUGBY 20, Highlanders Formigine 15, U.R. San Benedetto 11, Rugby Forlì 10, Pol. Abruzzo Rugby 6, Bologna 1928 -4.

 


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *