Lotta, terzo posto per Cariani e Gallini

Ad Ostia, presso il PalaPellicone, si sono svolti i campionati assoluti di lotta stile libero femminile. Per il Dojo Equipe Bologna due atlete in gara: Barbara Cariani nei 57 kg e Silvia Gallini nei 61 kg. Ottimo risultato per le due atlete bolognesi provenienti dal Ju Jitsu e seguite dal M° Stefano Bortolazzi. Sia Barbara che Silvia sono riuscite nell’impresa di salire sul terzo gradino del podio nella più massima manifestazione di Lotta Stile Libero che si disputa nel territorio nazionale.

Barbara Cariani si è riconfermata al terzo posto in classifica, bissando il podio già conquistato l’anno scorso; Barbara vince il primo incontro tempestivamente per schienamento, perde il secondo incontro e si aggiudica la medaglia di bronzo vincendo la finale terzo/quinto, sempre per schienamento. Podio di tutto rispetto con l’imolese, figlia d’arte, Valentina Minguzzi al primo posto. Silvia Gallini nella categoria 61 kg si aggiudica la medaglia di bronzo in un girone all’italiana con un incontro vinto e due persi.

A conclusione di questa importante gara il Dojo Equipe Bologna, con la sezione lotta, riconferma due atlete sul podio di un campionato italiano assoluto.

Si è svolta a Lignano Sabbiadoro la 23sima edizione del Trofeo Alpe Adria, Gran Prix di Judo olimpico riservato alle classi Under 18 e Under 21. Quasi mille atleti si sono dati appuntamento presso il PalaGetour di Lignano per partecipare a questo primo Gran Prix stagionale, con la gara suddivisa in due giorni, ove il primo giorno è stato dedicato alla classe Under 18, mentre il secondo giorno era riservato alla classe Under 21. Gara sempre di alto livello ma che quest’anno giunge ad appena una settimana di distanza dalla finale del Campionato Assoluto di Judo, e quindi inevitabilmente l’intensità degli atleti ne ha un pò risentito. Come sempre di livello la partecipazione di team stranieri, soprattutto provenienti dalle vicine Austria, Croazia e Slovenia.

Il Dojo Equipe Bologna era presente con 5 atleti, Nicolò Caromani, Rossella Boccola, Irene Pedrotti, Mariasole Momenté e Annalisa Gozzi.

Il sabato ha visto impegnato il solo Nicolò Caromani, autore di una buona prova, ottenendo, al suo esordio nella classe Under 18, un buon 10° posto su 33 partecipanti, risultato frutto di 2 vittorie e due sconfitte. La domenica ha visto impegnate le ragazze, e qui c’è da registrare il ritorno sul podio di Rossella Boccola, dopo l’infortunio al gomito riportato a Vienna il settembre scorso. Terzo gradino del podio conquistato nella categoria Under 21 fino a 52kg, frutto di una gara coraggiosa e intensa, anche se Rossella deve ancora mettere raggiungere la forma migliore. Rossella parte bene, vincendo I primi due incontri, il secondo dei quali dura però quasi 10min, 6 minuti in più del tempo regolamentare, frutto di un golden score infinito, risolto comunque da Rossella con una leva a terra. Quest’incontro lascia delle tossine nel corpo di Rossella che si risentono in semifinale, dove viene sconfitta dalla lombarda Tedeschi. Finale per il bronzo contro l’Austriaca Dengg, risolta da Rossella in rimonta ancora una volta al golden score.

Medaglia sfiorata per Irene Pedrotti e Mariasole Momenté, entrambe impegnate nella categoria Under 21 fino a 63kg. Irene, al suo esordio nella categoria Under 21, è autrice di una gara molto bella, purtroppo macchiata in semifinale da un’azione che gli arbitri giudicano irregolare, sanzionando Irene che perde la semifinale, non potendo poi partecipare alla finale per il 3° posto, si classifica al 5° posto. Mariasole Momenté invece si classifica anche lei al 5° posto ma dopo aver perso la finale per la medaglia di bronzo contro una forte atleta slovena, perdendo un incontro che era ampiamente alla sua portata. Sfortunata la prova di Annalisa Gozzi che si classifica al 10° posto nella categoria under 21 fino a 52kg.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *