Coppa Italia Serie C, l’Imolese vola ai quarti

Prima vacilla, rischia di subire il colpo del ko, ma poi resuscita e ribalta la Carrarese. L’Imolese firma un’altra impresa in questo splendido 2018/2019, battendo per la seconda volta in stagione l’undici di Silvio Baldini e volando ai quarti di finale di Coppa Italia di Serie C, dove i rossoblu affronteranno un’altra corazzata, il Monza. Contro la Carrarese, dopo un primo tempo molto difficile, i ragazzi di Dionisi hanno trovato il ribaltone nella ripresa, grazie a due calci piazzati: prima la pennellata su punizione di Giovinco, poi il penalty decisivo del protagonista che non ti aspetti, ovvero Filippo Boccardi. Finisce 2-1 al Galli: il modo migliore per ripartire dopo la sconfitta di Pordenone.

 

 

LA CRONACA DEL MATCH

 

1’ – FISCHIO D’INIZIO. Imolese in campo col solito 4-3-1-2: Dionisi cambia 10/11 rispetto alla gara col Pordenone, confermando il solo Checchi al centro della difesa. Esordio per Ranieri, impiegato da mezz’ala destra. Nella Carrarese partono in panchina Tavano e Maccarone: davanti c’è l’ex Pistoiese Latte Lath con Biasci.

2’ – Subito iniziativa dell’Imolese, con la palla che carambola dalle parti di Rossetti: bravo Mazzini in uscita a neutralizzare il sinistro del numero 27 rossoblu.

6’ – Risposta della Carrarese con Latte Lath: bel sinistro dell’attaccante di scuola atalantina, ma Turrin è attento e devia in corner.

9’ – Ancora Carrarese vicina al vantaggio: batti e ribatti in area, la palla finisce dalle parti di Biasci che di testa colpisce il palo esterno.

12’ – Contatto in area rossoblu tra Checchi e Biasci: per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il calcio di rigore a favore dei toscani.

15’ – Altra clamorosa palla gol per gli ospiti: Latte Lath si presenta davanti a Turrin, incerto nell’uscita, ma lo grazia con un pallonetto troppo morbido.

18’ – Si riscatta Turrin, autore di una grandissima parata sul sinistro di Scaglia: sul calcio d’angolo successivo pericolosissimo Rosaia, che colpisce la base del palo.

25’ – Grande contropiede dell’Imolese, iniziato dalla splendida apertura di Giovinco per Gargiulo: il centrocampista napoletano porta palla fino al limite prima di imbeccare Rossetti, il cui sinistro termina fuori di un soffio. Segnale di risveglio rossoblu dopo 20 minuti difficili.

42’ – GOL CARRARESE. Imbucata centrale per Latte Lath, che non lascia scampo a Turrin: è vantaggio ospite.

43’ – Ancora Carrarese: destro a giro di Biasci, palla deviata che finisce fuori di un soffio.

45’ – Occasione in mischia per l’Imolese: ci prova Tissone, ma il pallone termina alto.

45’ + 1’ – FINE PRIMO TEMPO.

46’ – INIZIO SECONDO TEMPO. Nessun cambio, si riparte dallo 0-1 della prima frazione.

59’ – GOOOOOOOOLLLL IMOLESE!!! Esecuzione perfetta di Beppe Giovinco su calcio di punizione: l’Imolese pareggia grazie al suo numero 28.

85’ – GOOOOOOOOLLLL IMOLESE!!! Quando la partita sembrava destinata ai supplementari, ecco la svolta: Belcastro ruba palla in area di rigore avversaria e viene trattenuto. Per l’arbitro è rigore: dal dischetto si presenta a sorpresa Boccardi, che è freddissimo e spiazza Mazzini. E’ 2-1 Imolese.

90’ + 1’ – Contropiede sprecato dall’Imolese, con Belcastro che conclude male e non riesce a chiudere la partita.

90’ + 3’ – Salvataggio di Boccardi, che nega il 2-2 in mischia. Assedio finale degli ospiti.

90’ + 5’- FISCHIO FINALE. E’ finita: l’Imolese batte la Carrarese per la seconda volta in stagione e approda ai quarti di finale di Coppa Italia di serie C. Altra impresa dei ragazzi di Dionisi, che continuano a sorprendere in questa meravigliosa annata.

 

 

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA

 

Alessio Dionisi, allenatore

«Oggi siamo stati bravi a non disunirci nel momento di difficoltà. Abbiamo continuato a giocare al cospetto di un avversario forte, nella ripresa non abbiamo più concesso nulla e gli episodi ci hanno premiato. Siamo nelle 8 di Coppa Italia di C, è tantissima roba. Sul rigore io non ho messo becco: ho visto che Belcastro ha lasciato la palla a Boccardi, sono felice che si sia visto questo bel gesto, dimostra una volta di più che bel gruppo ci sia qui. Sono contento anche per Beppe Giovinco, ha segnato un gol importante. Ora ci rituffiamo subito in campionato: testa al Gubbio, squadra che ha subito due reti in casa in tutto il campionato e non perde sul proprio campo da marzo 2018. Questo la dice lunga sul valore degli umbri».

 

Giuseppe Giovinco, attaccante

«Ci tenevamo, era un’occasione importante soprattutto per chi trova meno spazio in campionato. E’ un segnale che tutti ci sono e fanno parte di un gruppo che sta facendo grandi cose. L’atteggiamento della squadra è stato molto positivo, siamo stati uniti e bravi a ribaltare il punteggio. La sfida di sabato col Gubbio sarà difficilissima. A livello personale, non sono preoccupato se in campionato non mi sono ancora sbloccato: il mio compito è quello di lavorare al massimo e cercare di farmi trovare pronto quando il mister mi chiama in causa. Finora c’è stata un po’ di sfortuna e un po’ di demeriti miei se non ho ancora trovato il gol in campionato, ma sono sicuro che se continuerò a lavorare così, prima o poi arriverà».

 

Filippo Boccardi, difensore

«E’ stata una partita molto difficile. La Carrarese è partita fortissimo e ci ha messo in grande difficoltà: noi siamo stati anche fortunati, loro hanno colpito due pali e in un’occasione Turrin è stato super. Nella ripresa siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco: abbiamo trovato il pareggio con un grande gol di Beppe, poi c’è stato il rigore, che mi sono sentito di battere. E’ il mio primo gol in prima squadra, un’emozione che non dimenticherò facilmente. Questa stagione, tra Coppa e campionato, è tutta una sorpresa: nessuno si sarebbe aspettato di andare a giocare a Pordenone da seconda in classifica. Crediamo in quello che facciamo, è la dimostrazione che il lavoro paga. Vogliamo continuare così a partire da sabato col Gubbio: hanno una delle migliori difese d’Europa in casa, dobbiamo andare sul loro campo con la mentalità giusta».

 

 

Coppa Italia di serie C – Ottavi di finale

 

Imolese – Carrarese 2-1

Imolese: Turrin; Boccardi, Checchi (c) (dal 53’ Sciacca), Tissone (dal 75’ Fiore), Zucchetti; Ranieri, Bensaja, Gargiulo; Mosti (dal 71’ Belcastro); Giovinco (dal 71’ De Marchi), Rossetti (dal 53’ Cappelluzzo). All. Dionisi (a disp. Rossi, Sciacca, Valentini, Cappelluzzo, Belcastro, Giannini, Lanini, Carraro, Hraiech, Fiore, Carini, De Marchi).

Carrarese: Mazzini; Carisoni, Ricci L., Alari, Scaglia; Bentivegna (dal 63’ Piscopo), Rosaia (c) (dal 75’ Agyei), Cardoselli (dal 75’ Varone), Valente (dal 82’ Tavano); Latte Lath, Biasci (dal 82’ Maccarone). All. Baldini (squalificato, in panchina Marchionni) (a disp. Borra, Agyei, Maccarone, Tavano, Shehu, Piscopo, Ricci G., Varone).

 

Arbitro: Eduart Pashuku (assistenti Mattia Bartolomucci e Robert Avalos).

Marcatori: 42’ Latte Lath (Car), 59’ Giovinco (Imo), 85’ Boccardi (rig.) (Imo).

Ammoniti: 45’ Cardoselli (Car), 58’ Rosaia (Car), 69’ Mazzini (Car), 87’ Zucchetti (Imo), 93’ Agyei (Car).

Recupero: 1’ e 5’.

 


Article Tags:
Article Categories:
News Calcio provinciale

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *