Baseball, vittoria per manifesta superiorità per la Fortitudo

Pronto riscatto della UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna nella seconda partita della European Champions Cup 2019, nella quale ha largamente sconfitto gli Arrows Ostrawa con il risultato di 16 a 5, con gara sospesa al settimo inning per manifesta superiorità. Dopo un primo inning “da incubo” nel quale i ragazzi allenati da Frignani si sono trovati sotto di tre lunghezze, i biancoblu hanno da subito reagito e brevemente ristabilito a proprio favore la situazione a suon di valide, con il fuoricampo da due punti del ritrovato Osman Marval (3 su 3, con 2 doppi, un fuoricampo e 5 RBI) a confezionare l’immediato pareggio. Con una buona presenza di pubblico, la gara è stata preceduta dalla tradizionale cerimonia del primo lancio, che ha visto protagonista lo scrittore e sceneggiatore di fama internazionale Gianfranco Nerozzi, mentre le due squadre sono state accompagnate nell’ingresso in campo dagli alunni delle scuole Guercino.

Un vero e proprio festival delle valide (19 per Bologna, 9 per Ostrawa) è andato in scena al Gianni Falchi, ma anche 3 errori per ognuna delle due squadre. Oltre a Marval, sugli scudi in casa biancoblu Nick Nosti (4 su 4), Leo Ferrini (3 su 5, 5 RBI) e John Polonius (3 su 4, un doppio e 2 RBI). Da segnalare anche i doppi di Vaglio, Leonora e Russo e i 2 RBI di Fuzzi, un giocatore che non fa mai mancare il proprio apporto, soprattutto quando conta. Fra gli avversari, di nuovo in evidenza Alexander Rubanowitz (3 su 4). Non in serata positiva Noguera, il lanciatore partente della UnipolSai, che si è fermato dopo 2 riprese e 6 valide subite, ma i 3 punti incassati non sono comunque guadagnati sul lanciatore. Alex Bassani (lanciatore vincente) ha proseguito il lavoro per altre due riprese, poi un inning a testa per Scotti, Pugliese e Gouvea. Ora la Fortitudo Baseball è a un passo dalla semifinale e domani sera affronta i belgi del Deurne Spartans.

Subito guai al primo inning per i biancoblu. Dopo il primo out, Rubanowitz tocca una valida a destra, poi Nosti non riesce a trattenere il lungo fly di Joyce: è un errore da due basi e basta la volata di sacrificio in foul di Junec a sbloccare il risultato a favore dei cechi. Lo stesso Joyce avanza su lancio pazzo e segna sull’errore difensivo di Fuzzi, che non trattiene la secca battuta di Malik. Un lungo doppio al centro di Vykoukal fa calare precocemente la notte sul Falchi con la Fortitudo che si trova sotto già di tre lunghezze. Al cambio di campo, Nosti prova a farsi perdonare e la sua secca legnata sull’interbase vale un singolo, con il difensore che sbaglia anche ad assistere in prima, facendo guadagnare una base all’italoamericano. La successiva valida al centro di Polonius manda a punto il compagno (1 a 3). E’ il momento giusto affinché il cleanup biancoblu si sblocchi e Marval lo fa spedendo la palla oltre la recinzione centrale, portando il punteggio sul pari.

Soffre Noguera anche al secondo attacco dell’Ostrawa. ma la Effe non incassa altri punti, nonostante due valide e un errore, il terzo della serata, questa volta ad opera di Polonius. Nella parte bassa, Bologna subisce due eliminazioni, poi si scatena: base a Fuzzi, singolo di Nosti (con palla che colpisce l’arbitro), valida lungolinea a destra di Ferrini, che porta in vantaggio i biancoblu, singolo anche per Polonius (entra un altro punto) e doppio dello scatenato Marval, che manda a segno i due corridori in base e porta il punteggio sul 7 a 3. Torna il sole sotto le torri anche se ora è buio. Non è però serata per il partente felsineo, che scende dal monte al terzo inning, dopo aver concesso le valide a Junek e Malik e riempito i cuscini con quattro ball a Vykoukal. Tocca ora all’imolese Bassani confrontarsi con il baseball europeo e l’approccio è dei migliori, due strikeout e una bella presa in foul di Fuzzi. Al cambio di campo decolla l’attacco UnipolSai, segnando altri cinque punti che mettono la gara “in sicurezza”. Apre il doppio Vaglio, imitato da Russo che colpisce il recinto e manda a segno il capitano. La valida di Fuzzi vale un altro punto e il partente di Ostrawa getta la spugna, sostituito da Satoria. Con il rilievo arrivano i singoli di Nosti e Ferrini, il doppio contro il recinto di Polonius, la volata di sacrificio di Marval e il punteggio lievita sul 12 a 3.

I cechi continuano a giocare, con l’ineliminabile Rubanowitz che al quarto inning, con l’ennesima valida, manda in terza Kubica (base per ball) che poi segna su palla mancata il 12 a 4. Le valide di Vaglio e Agretti nella parte bassa propiziano la risposta della Fortitudo, con il tredicesimo punto che entra sull’out in diamante di Fuzzi. Nosti guadagna una base, i corridori avanzano su palla mancata e la puntuale valida di Ferrini porta in dote altri due punti per il 15 a 4. Anche per Scotti c’è l’esordio in coppa dei campioni, rilevando un ottimo Bassani. Il quinto attacco bolognese è aperto dai lunghi doppi al centro di Marval e Leonora, con il ricevitore venezuelano che si ferma in terza e segna il 16 a 4 successivamente sull’out di Dobboletta, subentrato a Russo. Con Pugliese a lanciare, i singoli di Navratil e Kubica, con un paio di lanci pazzi, fruttano agli Arrows un altro punto al sesto inning, mentre in questa ripresa per la prima volta non segna l’attacco UnipolSai. Gouvea, ultimo pitcher dell’ampia rotazione proposta stasera dai biancoblu, ha il compito di mantenere la manifesta superiorità.

(Foto fornita dalla società)

Risultati girone A:

Curaçao Neptunus – Bonn Capitals 14-4 (7)

Rouen Huskies – Parmaclima 3-21 (5)

Risultati girone B:

Deurne Spartans – L&D Amsterdam 0-17 (5)

UnipolSai Bologna – Ostrava Arrows 16-5 (7)

Classifica girone A: Curaçao Neptunus (2-0), 1.000; Parmaclima, Rouen Huskies (1-1), .500; Bonn Capitals (0-2), .000.

Classifica girone B: L&D Amsterdam (2-0), 1.000; Ostrava Arrows, UnipolSai Bologna (1-1), .500; Deurne Spartans (0-2), .000.

Programma giovedì 6 giugno

h. 11

Bonn Capitals – Parmaclima

h. 14.30

Curaçao Neptunus – Rouen Huskies

h. 17

L&D Amsterdam – Ostrava Arrows

h. 20.30

Deurne Spartans – UnipolSai Bologna


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *