Baseball, primo successo in Europa per la Fortitudo

Trascinata da uno splendido Matteo Bocchi sul monte di lancio, autore di No-Hitter ovvero di una gara completa senza subire punti, e da un attacco in grande spolvero (capace di colpire 18 valide con 2 fuoricampo di Fuzzi e Sambucci) la CNF UnipolSai supera 14-0 i francesi del Rouen Huskies in 7 inning e ottiene la prima vittoria nella Coppa Campioni 2017.

Dopo il passo falso dell’esordio contro il Neptunus Rotterdam, la CNF UnipolSai Bologna ottiene il pronto riscatto nella seconda partita della Champions Cup 2017 di scena a Ratisbona (Germania), sconfiggendo i francesi del Rouen Huskies per 14-0 in 7 riprese. Grande protagonista della partita è stato il lanciatore partente della Fortitudo Matteo Bocchi che, spinto da un attacco capace di colpire ben 18 valide (con 2 fuoricampo di Fuzzi e Sambucci), non ha concesso nessuna valida all’attacco avversario in tutta la sfida, chiudendo così la partita con una storica No-Hitter.

 

I momenti che contano

 

Matteo Bocchi scrive la storia

Il momento che forse meglio racconta la straordinaria prova odierna di Matteo Bocchi ha avuto luogo nel terzo inning, quando il lanciatore emiliano ha raccolto il bunt di Combes e con una sicurezza disarmante ha tirato in prima eliminando il battitore avversario. Naturalmente si è trattato di un out quasi di routine, ma nell’azione si è potuta osservare tutta la grinta e la forza mentale che il giovane lanciatore, classe 1996, ha messo in campo in una sfida così delicata per il futuro europeo della Fortitudo Bologna. Bocchi, che frequenta l’Univeristà del Texas, la stessa in cui ha giocato un certo Roger Clemens, fenomenale ex lanciatore americano, non ha subito nessuna valida dall’attacco francese, concedendo una sola base ball a Infante, nel primo inning, e realizzando 8 strike out. In 11.1 inning completi in carriera in Coppa Campioni (ha lanciato anche 5 riprese della finale per il terzo-quarto posto nel 2016 contro il Rotterdam), il pitcher della Fortitudo ha concesso solo un singolo.

 

L’attacco risponde presente

Dopo non aver concretizzato un paio di ghiotte occasioni contro il Neptunus Rotterdam nella prima gara del torneo, l’attacco della CNF UnipolSai si è letteralmente scatenato nella sfida odierna contro il Rouen, mettendo la gara sui binari giusti già a partire dalle prime riprese di gioco. Al secondo inning, infatti, il singolo di Garcia contro il partente avversario Habeck ha sbloccato il risultato, dopo che Sambucci (valida) e Marval (base per ball) erano andati in base. Nella ripresa seguente, invece, la Fortitudo ha segnato ben 5 volte, portandosi sul 6-0. Ambrosino ha aperto le danze con un singolo, Russo ha ottenuto 4 ball e Nosti ha colpito un bunt valido. I nuovi singoli di Fuzzi (2 punti), Sambucci (1) e Garcia (2) sono valse le segnature. Al terzo inning, poi, il singolo di Nosti e il doppio di Fuzzi hanno permesso alla CNF UnipolSai di portarsi sul 7-0.

 

Back to Back Home Run

Nella quarta ripresa, Bologna ha chiuso la pratica, segnando altre 7 volte. Dopo le valide di Marval e Garcia, Habeck è stato sostituito da Vaugelade sul monte di lancio, ma il rilievo francese è stato da dimenticare. Vaglio ha colpito un singolo e la successiva valida di Ambrosino ha spunto a casa 2 punti. I nuovi singoli di Russo e Nosti (RBI) hanno portato il punteggio sull’11-0. L’ombrellino nel long drink è stato poi messo da Fuzzi che ha colpito un lungo fuoricampo a sinistra che è valso altre 2 segnature. Dopo pochi secondi Sambucci ha imitato il compagno, per il back to back home run che è valso il 14-0, risultato con cui si è conclusa poche riprese più tardi la sfida.

 

Così domani

La Fortitudo Bologna affronta i tedeschi del Mainz Athletics nella terza giornata della Champions Cup 2017 alle ore 11 di venerdì mattina. Il probabile lanciatore partente della CNF UnipolSai è Andrea Pizziconi.

(Foto Lorenzo Bellocchio)


Article Tags:
·
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *