Al via Imolese Old School

Dalle solite 60 ore stagionali ad un progetto vero e proprio, nel suo piccolo innovativo, che comprende formazione e divertimento per tutto l’anno scolastico. E’ nato «Imolese Old School»: un percorso diverso che la società rossoblu intende offrire alle scuole primarie e ai piccoli alunni, molto più legato al Piano dell’Offerta Formativa (POF) degli istituti stessi.

In che cosa consiste questo progetto? A spiegarlo è il responsabile dell’attività di base dell’Imolese, Alberto Cardi:

«L’idea innovativa e formativa è quella di inserire, nella scuola primaria dove non ci sono insegnanti di educazione fisica di ruolo, allenatori esperti dell’Imolese Calcio 1919, laureati in scienze motorie, che si sono prestati in maniera volontaria per fare lezione ai bambini. Il progetto si differenzia da quelli passati perché non è legato ad un arco di tempo ristretto, ma si estende per tutto l’anno in maniera costante, con una turnazione delle classi ogni settimana. Il percorso sportivo sarà legato al Pof delle scuole: esiste quindi un connubio tra programma sportivo e le lezioni che le maestre svolgono nelle classi. Faccio un esempio: se le maestre stanno insegnando le operazioni matematiche, nelle ore di educazione fisica verranno inseriti dei giochi che comprendono appunto dei calcoli come addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. In maniera analoga si farà con le lezioni di scienze, di storia e delle altre materie, rendendo così lo sport allo stesso tempo divertente e formativo. Tutte le classi saranno inserite all’interno del progetto e incontreranno i nostri istruttori una volta a settimana, per tutto l’anno».

Imolese Old School è già partito nella Scuola Primaria Cappuccini di via Villa Clelia e nella Scuola Primaria Rubri di via Tinti, nel quartiere Zolino, con gli istruttori Alessandro Sasdelli (responsabile del progetto) e Gianluca Montori. Ancora una volta l’Imolese Calcio 1919 dimostra di essere sempre in movimento ed attenta, oltre a quelle agonistiche della propria realtà, anche alle dinamiche sociali della cittadinanza.


Article Tags:
Article Categories:
News Calcio provinciale

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *