Come da pronostico, la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna ha agevolmente superato, nell’ultima partita della fase a gironi della European Champions Cup 2019, la squadra belga dei Deurne Spartans con il risultato di 11 a 0, con gara sospesa all’ottavo inning per manifesta superiorità. In virtù di questo risultato e di quelli delle altre gare in programma, le due semifinali dell’ambito trofeo europeo vedranno un’appassionante doppia sfida fra squadre italiane e dei Paesi Bassi. Domani, allo stadio Gianni Falchi, alle ore 14.30 saranno L&D Amsterdam e ParmaClima a giocarsi il primo posto nella finale di sabato, mentre alle 20.30 toccherà a Curaçao Neptunus Rotterdam e UnipolSai Fortitudo Bologna sfidarsi per il posto di seconda finalista del torneo.

Anche per questa terza partita della fase a gironi si è registrata una buona cornice di pubblico al Gianni Falchi, con una persona speciale per la Effe Blu, come Stefano “Bidi” Landuzzi, uno degli storici capitani della Fortitudo Baseball, a lanciare la prima palla del match e le atlete delle giovanili delle Blue Girls Bologna Softball ad accompagnare l’ingresso in campo delle squadre.

Frignani ha presentato una formazione con alcune rotazioni rispetto alle gare precedenti, con sostituzioni anche durante il match. La regia dietro il piatto di casa base è toccata nell’occasione a Martina, a ricevere i lanci di Andrea Pizziconi (W, 6IP, 5H, 3BB, 6K) e Filippo Crepaldi (2IP, 2H, 4K), che ha completato la shutout. Non essendo home team, Bologna ha attaccato per prima. Alessandro Vaglio (2 su 3, un triplo con RBI), Alex Russo (2 su 5, un doppio e 2 RBI), e Alessandro Grimaudo (3 su 4 con un doppio e RBI) sono stati i battitori più prolifici.

Dopo il primo inning di studio, Bologna affonda il colpo al secondo attacco, complice – bisogna ammetterlo – una difesa belga quantomeno insicura, in particolare l’esterno sinistro che manca due prese di routine. Vaglio guadagna un passaggio gratis, poi Verelst non raccoglie la battuta di Russo e il singolo di Grimaudo fra gli esterni riempie le basi. Dobboletta sblocca il risultato con una valida al centro e altri due punti entrano dalla volata di Ferrini, che sempre l’esterno sinistro degli Spartans non riesce a raccogliere nel guanto. Al terzo inning, Marval batte valido a destra, avanza su lancio pazzo e segna sul singolo al centro di Russo. Doppio in piedi di Grimaudo in mezzo agli esterni, poi il lanciatore partente belga comincia ad avere problemi di location e concede quattro basi ball consecutive a Dobboletta, Martina, Ferrini e Agretti. Entrano “forzatamente” altre tre segnature per i biancoblu, che portano il risultato sul 7 a 0. Il lanciatore è confermato dopo una “visita”, segue la volata di sacrificio al centro di Leonora, che porta un’altra segnatura. Arriva a questo punto la sostituzione sul mound, con Larrinaga che sostituisce Tauil.

Capitan Vaglio apre il quarto inning con una valida e corre a punto per il 9 a 0 sul bel doppio a destra di Russo. Al quinto inning belgi pericolosi, riempiendo le basi con due singoli e un passaggio gratuito. Con un out sul tabellone, il cleanup Ochoa spreca tutto battendo in doppio gioco. Felsinei in controllo del match, non affondano il colpo. Il punto della manifesta superiorità arriva all’ottavo inning, quando Leonora apre l’attacco biancoblu con un secco doppio a sinistra. L’esterno segna punto sul triplo di Vaglio. La valida di Grimaudo manda a segno anche il capitano per l’11 a 0.


Risultati girone A
:

Bonn Capitals – Parmaclima 8-17

Curaçao Neptunus – Rouen Huskies 8-3

Risultati girone B:

Deurne Spartans – UnipolSai Bologna 0-11 (8 inning)
L&D Amsterdam – Ostrava Arrows
 22-2 (5 inning)

Classifica girone A: Curaçao Neptunus (3-0), 1.000; Parmaclima (2-1), .667; Rouen Huskies (1-2), .333; Bonn Capitals (0-3), .000.

Classifica girone B: L&D Amsterdam (3-0), 1.000; UnipolSai Bologna (2-1), .667; Ostrava Arrows, (1-2), .333; Deurne Spartans (0-3), .000.

Programma venerdì 7 giugno

h. 11

Rouen Huskies – Deurne Spartans 

h. 14.30

L&D Amsterdam – Parmaclima (semifinale)

h. 17

Ostrava Arrows – Bonn Capitals

h. 20.30

Curaçao Neptunus – UnipolSai Bologna (semifinale)

(Foto fornita dalla società)

 


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *