Tunnel della Gloria della Virtus per Trieste

Anche quest’anno, al termine di gara 3 di Finale Playoff A2 Citroën che ha visto la Segafredo Virtus Bologna conquistare all’Alma Arena la vittoria decisiva per il 3-0 nella serie e la promozione in Serie A, si è svolto il protocollo di consegna dei trofei messi in palio da Fip e Lega Nazionale Pallacanestro. Che prevede nella sua fase iniziale la celebrazione della squadra finalista. LNP ha istituito fin dal 2014 una procedura che non prevede la presenza di una squadra perdente; piuttosto di una squadra finalista, al termine di una stagione ricca di tante soddisfazioni, come certamente è stata quella dell’Alma Pallacanestro Trieste 2004. Una stagione che entra, di diritto, nella storia del Club. 

Il “Tunnel della Gloria” prevede che i vincitori, disponendosi ai lati del tunnel di ingresso in campo , offrano 

il loro “cinque alto” agli avversari. Come segno di rispetto e riconoscenza del loro valore. 

Poiché non esiste, nello sport, una grande vittoria senza una grande rivale a renderla difficile. Come è in una finale di playoff del secondo campionato nazionale. 

L’apprezzamento all’inziativa è pubblicamente arrivato dal presidente di Pallacanestro Trieste 2004, Giovanni Marzini, e dall’allenatore Eugenio Dalmasson, che hanno evidenziato sia la sportività della Virtus Bologna che del pubblico di Trieste, che ha fatto da sfondo con gli applausi a quanto stava avvenendo sul campo. 

A questo si sono aggiunte le parole, sentite, di Alessandro Ramagli, allenatore della Virtus Bologna: “Solitamente in Italia si è soliti ingigantire gli aspetti deteriori del nostro modo di interpretare lo sport. Stasera abbiamo assistito a qualcosa che dovrebbe rappresentare uno spot, non solo per la finale di A2, ma per tutto lo sport italiano. La squadra che ha vinto ha festeggiato sul campo dell’avversaria. Davanti a 7000 persone che hanno applaudito i vincitori. La squadra di casa è rimasta sul campo durante la premiazione, onorando con la sua presenza i vincitori. I vincitori hanno creato un tunnel attraverso il quale i giocatori di casa e lo staff sono stati salutati ed omaggiati, come era giusto che fosse, per il loro valore. Scrivetelo, perché per chi fa sport è stata la cosa più importante della serata”. 

LNP ringrazia nell’occasione la fondamentale collaborazione della Virtus Bologna, della Pallacanestro Trieste 2004, e di tutti coloro che, fino agli spalti, interpretando l’evento con il più corretto spirito di partecipazione agli ideali della cultura sportiva, hanno avuto la possibilità di celebrare la qualità, l’impegno, la passione ed il risultato ottenuto dai propri beniamini. Di entrambe le fazioni. 


Article Tags:
·
Article Categories:
News Virtus

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *