Trofeo Ravaglia, il punto al termine della prima giornata

La prima giornata del Chicco Ravaglia 2019, dedicata ai quarti di finale, ha emesso sentenze importanti. Nel primo incontro la Stamura Ancona ha replicato l’exploit dello scorso anno, superando l’esordiente Vanoli Cremona per 80-71. Davide Ansevini ha impresso il proprio sigillo con 30 punti, supportato da un collettivo biancoverde sempre intenso e in grado di mandare a segno altri otto giocatori. Sul fronte opposto invece i 33 punti di Fiorillo, giocatore in grado di accendersi ed entrare in striscia con estrema facilità, non sono stati sufficienti.

Tutto facile per la Virtus Bologna contro la Pallacanestro Vado. La squadra di coach D’Atri ha messo in mostra un attacco dal potenziale pressoché illimitato, in grado di trovare punti in contropiede, in avvicinamento a canestro e dalla lunga distanza, come dimostra il 98-67 finale; Baldi 29, ottimo impatto a tutto tondo anche per Franceschi, che però esce per un infortunio al dito di una mano. I liguri (Gaspani 17, Jovanovic 14) hanno tentato di resistere all’urto del primo quarto, chiuso sotto 20-37, mostrando un atteggiamento encomiabile, tanto da aggiudicarsi l’ultima frazione di gioco.

Il terzo incontro del giorno ha visto prevalere l’Olimpia Milano sull’Azzurra Trieste per 64-55. Le Scarpette Rosse hanno controllato la gara per 40 minuti, resistendo agli assalti dei ragazzi di coach Perna. Grande distribuzione di responsabilità offensive per i lombardi, con Langella miglior marcatore a quota 14 punti e ben undici giocatori a segno; infortunio alla caviglia per D’Ambrosio, protagonista nei pochi minuti in campo. Tanti ragazzi a segno anche per Trieste (dieci), con Paiano (12) e Foti (11) in doppia cifra realizzativa.

Infine sfida di altissimo livello fra Olimpia Lubiana e Stella Azzurra Roma. La vittoria è andata agli sloveni, che si sono imposti 89-74, giocando la migliore pallacanestro di giornata, fatta di contropiedi mortiferi e uno Smitran a illuminare il parquet della Ravaglia con 30 punti, rimbalzi e assist (spesso non concretizzati dai compagni) a non finire. Finiti sotto anche di 23, i capitolini hanno avuto la forza di reagire fino al -13, inchinandosi poi allo strapotere avversario. Baccetti (24) e Piccirilli (16) i migliori realizzatori.

Sabato 5 gennaio si torna di nuovo in campo per le semifinali. Alle 12:00 prende il via il tabellone 5°-8° posto: si inizia con Vanoli Cremona contro Pall. Vado. A seguire alle 14:00 l’Azzurra Trieste affronterà la Stella Azzurra Roma.

Infine il piatto clou per aggiudicarsi il torneo prevede alle 16:00 Stamura Ancona contro Virtus Bologna e alle 18:00 Olimpia Milano contro Olimpia Lubiana.


Article Tags:
Article Categories:
News Basket Provinciale

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *