Serie C Gold, il derby di semifinale commentato dal Bologna Basket 2016

VIRTUS SPES IMOLA – BOLOGNA BASKET 2016: 7781

Tabellino

Parziali:28-32; 51-45; 65-61

Virtus Spes Imola: Dalpozzo 2; Percan 21; Magagnoli 18; Zytharyuk11; Aglio 8; Casadei (K) 10; Giuliani; Dal Fiume 2; Murati ne; Turrinine; Nucci 5; Zani. All: Tassinari

Bologna Basket 2016: Fin 10; Guerri 4; Legnani (K) 14; Cortesi 25; Folli 5; Losi 11; Fontecchio 8; Polverelli 4; Poluzzi; Mazzocchi; Bartolini ne; Antola. All.: Lolli.

Con una gara tutta cuore, sudore e “garra” all’argentina il Bologna Basket 2016 compie l’impresa, andando a violare il difficilissimo campo della Virtus Imola e rimettendo in parità le sorti della semifinale di C Gold. Al Palaruggi la partita è complicata, spesso in salita, lottata per tutti i 40 minuti. Ma alla fine prevale la squadra più determinata e con più energia, quella capace di non mollare mai anche nei momenti più sfavorevoli per poi piazzare la botta del ko nel finale di quarto quarto. E partendo appunto dall’ultima frazione, a 6 minuti dal termine i rossoblù sono sotto di 5 (63-68) e la vittoria appare ancora lontana. Ma nei 4 minuti successivi gli ospiti si rimboccano le maniche in difesa e piazzano un rush finale mortifero, con Cortesi scatenato (8 punti in un amen, con due triple consecutive), coadiuvato dalla sapienza tecnica di Legnani e Losi che, a loro volta, colpiscono dalla lunga distanza (Jordan addirittura con una bomba alla Damien Lillard da 9 m). 

Il parziale è devastante: 18-0 e buonanotte a tutti, nonostante Imola riesca a riavvicinarsi fino a -4 nel garbage time. Ma è comunque troppo tardi. In precedenza il primo quarto si era concluso in vantaggio per il BB2016, poi nei 20 minuti seguenti gli imolesi avevano più volte cercato la fuga, raggiungendo anche i 12 punti di scarto. Grande merito, dunque, a tutta la squadra di coach Lolli nel restare sempre attaccata al match e ottima prova dello staff tecnico nella gestione dei riposi dei singoli e dei cambi.

Impossibile non rimarcare le prove extralusso di Cortesi (25 punti con 10/15 dal campo) e Legnani (14 punti con 4/5 da 3 e una stoppata magistrale a 1’30” dalla fine). Ma ogni giocatore ha portato il suo mattoncino per costruire la vittoria: da Fontecchio, che si è messo al servizio della squadra, a un Losi chirurgico nel secondo tempo; da Fin, eroico in difesa e pungente in attacco, al giovane Guerri che piazza una bomba in un momento critico del terzo quarto. E anche Polverelli, Folli, Poluzzi e gli under sputano sangue sul campo, facendo tirare il fiato ai più esperti e favorendo così il finale pirotecnico. Le statistiche confermano che il BB2016 vince la gara dalla lunga distanza (13/28 da 3), anche se patisce a rimbalzo (28 a 44) e tira i liberi col 67%. Ma i freddi numeri non possono spiegare più di tanto la voglia e la maturità dei felsinei nel conquistare un match da “win or go home”.

Ora tutto si giocherà nella gara di domenica prossima alle 18, di nuovo al CSB di via Marzabotto a Bologna. Sarà un’altra dura battaglia, ma il Bologna Basket ha dimostrato di essere pronto e concentrato per raggiungere l’agognata finale con la già qualificata Rimini.

 (Foto fornita dalla società)


Article Tags:
Article Categories:
News Basket Provinciale

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *