Serie B2 femm, netto successo del Csi Clai

Serie B2

8° giornata andata

Bleuline Libertas Forlì-Csi Clai Imola 0-3

(parziali: 22-25 / 18-25 / 22-25)

Forlì: Stradaioli, Geminiani (lib), Laghi ne, Morelli (lib), Raggi 3, Valpiani 7, Bettini ne, Balducci 9, Bernabé 9, Peretti 1, Grillini, Gardini 2, Rossi 10. All:Delgado

Imola: Piva ne, Devetag 10, Bombardi ne, Cavalli, Dal Monte (lib), Ferracci 15, Folli, Ricci Maccarini (lib), Melandri 8, Zanotti, Collet 14, Gherardi 8, Tesanovic 5. All: Turrini

Arbitri: Ubaldi e Natalini

La Clai compie l’impresa contro l’avversario che storicamente ha subìto di più negli ultimi anni. La capolista solitaria è straripante a domicilio della prima inseguitrice e la stacca di 4 lunghezze in graduatoria. Partita esemplare per le ragazze di un commosso coach Manuel Turrini che inanella l’ennesima “prima volta”: prima volta in vetta solitaria alla classifica, prima volta 8 su 8 in campionato,  prima volta vittorioso a Forlì. Sarà una gara da ricordare negli annali della società, sia per la vittoria che per maniera con cui le imolesi l’hanno ottenuta. Fin dal riscaldamento, infatti, è evidente un diverso approccio al match, con lo sguardo delle biancoazzurre quantomeno furente e concentratissimo.

La squadra di coach Delgado oppone resistenza che si materializza in sporadici sprazzi con il massimo vantaggio locale fermo al +4 di inizio terzo set (6-2). Per il resto, dominio Imola che è superiore in tutte le fasi di gioco con una linea difesa-attacco che merita il primo posto.

I tanti tifosi imolesi giunti al PalaGinnasio possono applaudire la splendida realtà della Csi Clai Imola.

Cronaca.

Coach Turrini sceglie per un sestetto compatto con la regia di capitan Sofia Cavalli, completamente recuperata dopo il colpo subìto alla mano nella gara con Cervia, l’apporto di Giulia Collet come opposta e dell’affiatata coppia di centrali Elisa Ferracci e Matilde Melandri. A protezione delle bande Sofia Devetag ed Alice Tesanovic. Sofia Dal Monte libero. Dall’altra parte della rete, coach Delgado manda in campo in regia Alice Gardini con la temibile Stefania Bernabè opposta; capitan Pamela Valpiani ed Eleonora Raggi al centro, mentre all’ala Sofia Balducci e la forte Michela Rossi. Greca Morelli libero.

Inizio gara equilibrato (2-3, 5-5) con il primo allungo imolese (Devetag anche con la pipe) sul 7-5. Quindi il 12-9 firmato Melandri. Due errori ospiti riportano sotto Forlì (12-11), prima che la splendida fast di Ferracci firmi il 14-12. Il set si infiamma (15-14, quindi 17-17  e timeout Turrini), con Collet di potenza in parallela e Ferracci con spettacolare veloce dietro (19-17). Forlì resta viva fino al 22-21 realizzato dal grande attacco della neoentrata Gherardi. Ancora la coppia Gherardi-Ferracci segna il +3 sul 24-21 che anticipa il 25-22 con cui si va al cambio campo.

La Clai non abbassa i ritmi (Ferracci e Devetag per il 4-3) e coach Delgado è costretto a chiedere il time out sul 6-3, dopo l’ennesimo errore in attacco delle sue atlete. Si prosegue in sostanziale equilibrio: 9-9, 11-10 con il buon momento a muro di Melandri. La veloce di Ferracci e l bordata in lungolinea sui 4 metri di Devetag valgono il 15-14, con la tensione che sale per la posta in palio. Imola allunga e sul 18-14, altro time out Forlì. Gherardi ferisce la difesa locale sul 19-15 che poi si tramuta in 22-16 con la fast di Melandri. Il 24-17 è opera di Collet che mostra al palazzetto chi può essere definita la miglior opposta del torneo, con un gran diagonale vincente. Con l’ottimo 25-18 la Clai conquista il 2-0 nel computo dei set ed il primo punto in classifica dela serata.

All’ennesimo cambio campo, la pressione su Forlì è palpabile contro una Csi Clai che parte anche nel terzo parziale con la stessa formazione dei set precedenti. Il tempo si apre con la pipe di Devetag (1-0), che anticipa l’unico momento buio della serata imolese: le locali ne approfittano e volano sul 2-6 poi 4-8. Imola non demorde e la perfetta veloce di Elisa Ferracci a conclusione di un’azione interminabile, con difese al limite dell’umana comprensione di Sofia Dal Monte, pone il mattoncino morale determinante per la rimonta: 5-8, 7-8 (muro solitario di Tesanovic) e sul 9-8, coach Delgado decide di interrompere il break di 5-0 ospite con un time out. A metà set si vive in equilibrio con la tensione agonistica alle stelle, con Melandri che firma il 12-12. Un altro (l’ultimo) piccolo passaggio di errori di distrazione collettiva delle imolesi permette a Forlì di scappare sul 12-15, ma la Clai non molla sul più bello e con la monumentale coppia Ferracci-Collet a muro inchioda il 16-16. Sul 18-17 di Ferracci, Turrini opta per il fruttuoso turn over tra Gherardi e Tesanovic, con la giovane che schiaccia a terra senza paura il 20-17. Il 21-20 porta la firma di Michela Rossi che tenta in ogni modo di non far scappare Imola, ma la bordata di Gherardi ed il muro di Melandri lanciano la Clai verso il successo sul 24-21. Sull’attacco fuori della Libertas, le ragazze di Turrini posso liberare l’urlo ed il pianto liberatori per una festa clamorosa, senza precedenti e che resterà a lungo nei ricordi di tutti i presenti al PalaGinnasio.

E’ ancora presto, è ancora lunga, ma è davvero tanto tanto meravigliosa questa vittoria a Forlì.

Prossimo appuntamento, domenica 9 dicembre, al PalaRuscello, alle 18, contro l’Us Arbor, formazione da non sottovalutare, attualmente al terzo posto in classifica.

8° giornata andata

Libertas Forlì-Csi Clai Imola 0-3

Caf Acli Stella Rimini-T&V Campagnola 3-0

Us Arbor-Calerno S.Ilario 3-0

My Mech Cervia-Liverani Lugo 2-3

Us Esperia Cremona-Riviera Rimini 3-0

Us Rubierese-Gramsci Pool (02/12)

VTB Bologna-Gs Fruvit Rovigo (02/12)

Classifica:

CSI CLAI IMOLA 22, Libertas Forlì 18, Us Arbor e Gramsci 16, Us Rubierese, Liverani Lugo e Us Esperia Cremona 14, Riviera Rimini 13, Caf Acli Rimini 11, Gs Fruvit Rovigo 10, VTB Bologna 7, T&V Campagnola 4, My Mech Cervia 3, Calerno S.Ilario 0.


Article Tags:
Article Categories:
News Volley

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *