Serie B2 femm, festa promozione per il Csi Clai

CSI CLAI IMOLA – VTB PIANAMIELE 3-1

(parziali: 25-20 / 26-28 / 25-10 / 25-22)

Clai: Piva ne, Devetag 15, Bombardi, Cavalli 7, Dal Monte (lib), Ferracci 6, Folli 2, Ricci Maccarini (lib), Melandri 9, Caboni ne, Zanotti ne, Collet 13, Gherardi ne, Tesanovic 13. All: Turrini

TVB: Taiani 5, Pavani 10, Mazza 7, Bughignoli 11, Palmese, Volontè, Guerra, Tripoli 10, Bagnoli, Costantini 8, Garfagnana(lib), Muraca (lib). All: Arnodo

Arbitri: Boscato e Colella

 

E’ tutto vero!!! 

La Clai Imola raggiunge l’obiettivo più grande: con 3 giornate di anticipo le ragazze di coach Manuel Turrini conquistano la promozione in Serie B1.

Un risultato frutto di una stagione straordinaria che ha esaltato le tante qualità di una squadra che ha sbaragliato il lotto delle avversarie, macinando punti ogni domenica. A parte nella gara di ritorno contro Riviera Rimini, infatti, le imolesi hanno sempre portato in cassaforte almeno un punto in classifica. E questo fattore si è rivelato fondamentale nella corsa al primo posto solitario.

Ed alla promozione.

Un risultato che è il frutto di un lavoro che dura dall’estate scorsa, che premia i sacrifici di tutta la squadra, arrivata a questo punto della stagione fisicamente al limite, vista la resistenza delle avversarie in campo. 

Per alzare le braccia al cielo, alla Clai serve una vittoria contro VTB Bologna, con qualunque risultato. La tensione per l’elevata posta in palio genera un match meno spettacolare rispetto alla media stagionale delle imolesi, ma ad altissimo contenuto emotivo.

Il PalaRuscello si trasforma presto in una bolgia ed il boato che accompagna la palla del 3-1 di Matilde Melandri è pazzesco. Tutta Imola in piedi a festeggiare questa squadra, queste ragazze fantastiche e questo allenatore che ha saputo plasmare un ottimo gruppo in un’ottima squadra.

Il VTB si presenta al PalaRuscello privo di coach Claudio Casadioe di Giulia Forni, alla ricerca di punti d’oro per la salvezza rimessa in discussione dal risultato di Stella Rimini nel derby con Riviera. Dunque le bolognesi non regalano nulla e non alzano mai il piede dall’acceleratore, ad eccezione del 3° parziale che non registra fiammate ospiti.

Se l’è guadagnata sul campo questa vittoria la Clai e lo ha fatto nel modo più emozionante possibile, davanti a spalti stracolmi di tifosi, tra cui gli amatissimi fondatori Francesco Spadoni ed Anna Maria Loreti. Commovente l’abbraccio del popolo della Clai Imola a chi ha guidato la società nei primi 40 anni di vita.

La festa è memorabile, al centro del campo, con le ragazze che sono travolte dall’affetto dei tanti tifosi. Bambini, genitori, amici ed appassionati: tutti insieme in un unico grande abbraccio.

LA CSI CLAI IMOLA E’ PROMOSSA IN SERIE B1 ! ! !

La cronaca.

Coach Manuel Turrini manda in campo il classico “starting 7” con capitan Sofia Cavalli in cabina di regia, Giulia Collet opposta, Sofia Dal Monte libero, Elisa Ferracci e Matilde Melandri al centro e la coppia Alice Tesanovic e Sofia Devetag.

Il pubblico è quello delle grandi occasioni ed in campo la tensione è palpabile. Imola parte con diversi errori e VTb ne approfitta tentando la fuga sul 4-7. La Clai si scrolla subito i cattivi pensieri e, in pochi istanti, recupera e sorpassa le avversarie (8-7), grazie agli attacchi di Devetag, Ferracci e Tesanovic. Il successivo batti e ribatti favorisce Imola che si ritrova avanti 12-10, però subito impattato da Costantini (12-12). Il clima in campo e sugli spalti è caldissimo fin dalle prima battute. Collet e il muro di Melandri firmano il +3 (15-12), ma Taiani reagisc (16-14). Ferracci scalda il braccio per il 17-14, quindi un paio di errori al servizio da ambo le parti portano il tabellone sul 18-15. Sul punto di Tesanovic (19-15) coach Arnodo chiede il secondo timeout di serata. Ma la Clai è già in rampa di lancio e solo Bughinoli riesce a rallentarla (21-18). Dopo il timeout di coach Turrini, entrambe le palleggiatrici sbagliano la battuta (22-19). Collet alla banda e Melandri a muro solitario firmano il primo setpoint 24-19. Errore Melandri sottorete, ma Costantini sbaglia il servizio offrendo il fianco per il primo set Imola. La Clai si porta in vantaggio 1-0 nel computo dei set. E il PalaRuscello esplode nel primo boato di serata.

Avvio shock della Clai nel 2° set con il 5-0 che obbliga lo staff tecnico a richiedere subito il timeout (sul 4-0). Bene Collet e Melandri in questo frangente. Il 7-4 è firmato dalla coppia Bughignoli e Taiani. Devetag segna di potenza e VTB sbaglia in attacco: sul 9-4 coach Arnodo è costretto a fermare nuovamente il gioco per il secondo timeout del set. Si segna poco in modo diretto, mentre entrambe le squadre regalano qualche punto gratuito di troppo (11-5), con Imola comunque in controllo delle operazioni. Nel momento tecnico meno gradevole della serata, la Clai tiene il vantaggio sulla distanza di sicurezza sul 13-9 con il pallonetto di Tesanovic, che poi completa l’opera con l’ace successivo. Collet infila la bordata del 15-10, ma subisce il muro ospite che firma il 16-13 che induce coach Turrini a chiedere il timeout. Risolve la situazione la veloce di Ferracci, subito replicata da Mazza e Pavani (17-15). Di forza Tripoli, entrata poco prima per Taiani, segna il 17-16. Devetag abbatte il muro ospite, ma Pavani contraccambia dal centro (18-17). Con determinazione Imola strappa il 21-17. Le bolognesi replicano e grazie a due errori offensivi delle locali, si avvicinano sul 21-20. Dopo il timeout di Turrini, Melandri mette a terra un’ottima fast, replicata da Bughignoli. Il pareggio bolognese arriva con l’attacco di Mazza. Collet schiaccia fuori e VTB è avanti 22-23. Colletreagisce d’orgoglio e segna il 23-23. Bughignoli regala il setballalle compagne: l’arbitro giudica “doppio” il tocco in palleggio di Guerra e il set si infila ai vantaggi. Mazza in pallonetto realizza il 24-25. Devetag schiaccia fortissimo e pareggia i conti, ma è ancora Mazza da zona 2 a siglare il nuovo vantaggio ospite. La fast di Ferracci non perdona, ma Tripoli mette a terra il 26-27. Il bolide di Bughignoli chiude i conti ed impatta il punteggio nei set (1-1).

Ottimo inizio ancora di Imola (4-1) con gli attacchi di Devetag e Tesanovic. Ferracci mette a terra il muro solitario su Costantini e sul pasticcio successivo in ricezione delle bolognesi, coach Arnodo chiama timeout (6-2). Ancora Tesanovic di giustezza per la doppietta che vale il 9-4. Il doppio ace di capitan Cavalli (11-4) provoca il timeout dello staff tecnico bolognese. Sulle ali dell’entusiasmo la Clai vola sul 14-4 con la doppietta di Melandri e l’ennesimo ace di Cavalli. Tesanovic conclude a terra un clamoroso e pesante break di 8-0 spedendo Imola sul 15-5. Tripoli sblocca l’attacco ospite dopo un lungo periodo di astinenza nel parziale, ma Mazza sbaglia il servizio (17-6). Il ferreo muro di Collet spezza le velleità di Bologna (19-6). Il pubblico imolese trascina la Clai e la nuova entrata Folli infila il doppio ace consecutivo che vale il 22-7. Cavalli delizia i tifosi con un prezioso attacco di secondo tocco e la Clai vola sul 23-8.Tesanovic firma il 25-10 che vuol dire 2-1. E vuol dire, soprattutto, che manca un solo set alla, meritata, promozione in serie B1.

Collet bagna il 4° set con un buon attacco, prima del vantaggio ospite (1-2), ma è sempre l’opposta veneta a firmare il nuovo vantaggio Imola sul 3-2. Locali ancora avanti sul muro di Cavalli e sull’attacco di Tesanovic: 8-7. Mazza torna ad essere ficcante in attacco ed impatta sul 9-9. Devetag e Collet (ace) mandano avanti Imola sul 13-11. Il PalaRuscello è una vera bolgia e capitan Cavalli attacca una gran palla che vale il 14-11. Imola ancora avanti 16-13 con Devetag. Ancora la banda imolese e capitan Cavalli (ace) firmano il 18-14. Due errori delle locali fanno accorciare le ospiti, ma Collet dalla banda fa tremare il palazzo con una botta tremenda sui 4 metri (19-16). Il 20-17 è opera ancora della mancina che porta Imola a 5 punti dal paradiso della B1. Mazza segna e arriva il cartellino giallo per coach Turrini per proteste. Subito dopo Devetag spara fuori e VTB accorcia sul 21-19. Timeout della panchina imolese, con la tensione alle stelle.Alla ripresa la palla sul muro di Devetag esce di poco e le felsinee sprecano la successiva battuta (22-20). A 3 soli punti dalla serie B1. Mazza e Pavani murano Devetag e il tabellone dice Imola avanti 2221. Devetag si fa perdonare con un lungolinea da brividi (23-21). A 2 punti dalla B1. Il VTB mette a segno il 23-22. Errorein attacco di Bologna e la Clai trionfa con l’attacco di Melandri in fast.

E’ il punto che fa esplodere completamente la gioia dei tifosi.

LA CSI CLAI IMOLA E’ PROMOSSA IN SERIE B1 ! ! !

23° giornata:

Csi Clai Imola-VTB Pianamiele 3-1

Calerno-Campagnola 0-3

Riviera Rimini-Stella Rimini 1-3

Liverani Lugo-Us Arbor 1-3

Rovigo-My Mech Cervia 3-0

Us Rubierese-Us Esperia Cremona 3-2

Gramsci Pool-Bleuline Forlì 0-3

Classifica: CSI CLAI IMOLA 61, Forlì e Cremona 49, Riviera 45, Rubierese e Us Arbor 38, Lugo 37, Rovigo 36, Gramsci 31, VTB 30, Stella Rimini 28, Campagnola 24, Cervia 17, Calerno.


Article Tags:
Article Categories:
News Volley

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *