Settore Giovanile, il punto sulla Virtus Spes 

Lo scorso fine settimana ha evidenziato un buono stato di salute del settore giovanile della Virtus Imola, anche se si registrano due sconfitte. I ragazzi dell’Under 15 Elite, infatti, pur perdendo a Granarolo, dimostrano di poter lottare contro una delle favorite al successo finale. Anche l’Under 20 vede sfumare il successo al debutto contro Budrio, dopo una gara giocata al di sotto delle proprie possibilità. Vince e convince l’Under 18 di coach Tassinari che supera lo Sporting Gira dell’ex di turno coach Luciano Puhar, registrando un ottimo 2 su 2. Firma, invece, il 3 su 3 la formazione di Promozione con un super Dall’Osso a trascinare gli uomini di coach Creti. Nel weekend in entrata, debutto per l’Under 13 di coach Marrobio.
 

Under 15 Elite

2° giornata

Basket Village Granarolo – Virtus Spes Vis 58-53

(Parziali 13-12/34-27/48-43)

Virtus Spes Vis: Fusella 9, Militerno 8, Fiaschetti, Benedetti 8, Savino 2, Nanni 13, Fabbri 9, Gnudi 2, Curti 2, Amoruso, Tartarini. Tampieri ne. All. Zotti Vice Brusa
La prima trasferta della Zotti-band non porta punti in classifica ma una prestazione di alto livello contro una squadra che l’elite la mastica già da anni, e che fino all’ultimo ha dovuto sudare per imporsi. Dopo le prime schermaglie (3-4) Granarolo fa un piccolo break (9-4) rintuzzato in chiusura di un quarto in cui gli imolesi si sono mangiati qualche buon tiro di troppo (1/13 l’inizio di gara). Quando all’inizio del secondo quarto è la difesa giallonera ad accusare qualche passaggio a vuoto, i locali provano a scappare (21-14). La Virtus reagisce ma finisce di nuovo a meno 8 e va alla pausa lunga sotto di 7. Nel terzo quarto qualche rapidissimo contropiede fa volare giocatori locali a canestro con i gialloneri colpevolmente sorpresi. Granarolo vola a +14 (43-29) infilando anche ogni bomba tentata e la gara sembra prendere la piega temuta alla vigilia. Invece i ragazzi di Zotti non ci stanno, reagiscono e chiudono il terzo quarto di nuovo a contatto grazie a un’esaltante bomba di tabella sulla sirena. L’ultimo quarto vede Imola portarsi a meno 3, ma Granarolo aumenta la propria intensità difensiva e tiene, pur non riuscendo a chiuderla perché anche i gialloneri lottano con grande intensità su ogni palla rendendo durissima la vita ai locali. La bomba del possibile meno 2 a 58’’ dalla fine esce di un soffio e con essa la speranza di compiere l’impresa, ma davvero questa è la gara che chiarisce fuori da ogni dubbio che la crescita di questo gruppo è sensibile e la capacità di lottare alla pari contro squadre che aspirano alla parte sinistra della classifica è un bellissimo segnale.

Ma nello sport, si sa, non ci si può accontentare di buone sconfitte. E la prossima sfida capita a pennello. Arriva a Imola il Faenza Basket Project, rivale della Virtus nel girone di U14 regionale lo scorso anno. I faentini sono partiti sparati con 2 vittorie molto nette e certo rappresenteranno un avversario più che ostico, ma siamo certi che i nostri ragazzi hanno una gran voglia di ribadire che il primo posto conquistato nel girone dello scorso anno era strameritato.

 

Under 18

 

2^ Giornata

Basket Giallonero – Sporting Club Gira 55-45

(Parziali: 13-5; 31-21; 44-31)

 

Virtus: Campomori 15, Castelli, Borsari, Marchi, Folli 10, Galassi 6, Camaggi 6, Militerno 2, Biavati 2, Piani Gentile 14. All. Tassinari, Vice Bleci.

Il pomeriggio domenicale della Virtus prevede per coach Tassinari, prima della partita di C Gold, come antipasto l’incontro dell’Under 18, opposta allo Sporting di Ozzano, allenati da una vecchia conoscenza, Luciano Puhar, timoniere di tanti dei nostri ragazzi fino allo scorso anno, per cui un motivo in più per non sfigurare.

I gialloneri partono subito con il piede giusto, mettendo in mostra una buona difesa ed un gioco piuttosto fluido con cui trovano in più occasioni la via del canestro per il 13-5 con cui si chiude la prima frazione di gioco. Al rientro in campo, con il parziale che si chiuderà sul 18-16, gli ospiti controbattono colpo su colpo ai virtussini che appaiono un po’ meno precisi del quarto precedente.
Dopo l’intervallo lungo i gialloneri si dimostrano più attenti ad amministrare il gioco e più aggressivi in tutte le zone del campo: Campomori e compagni recuperano palloni importati ed allungare nettamente sugli ozzanesi. La squadra di Puhar, però, è capace di rifarsi sotto pericolosamente sul finale di parziale, grazie soprattutto a due triple.
Ad inizio dell’ultimo quarto, Imola, nonostante il +13, non riesce a staccare definitivamente gli avversari che tentano il tutto per tutto in un finale dove il gioco risulta un po’ caotico e ricco d’interruzioni. Coach Tassinari è bravo a gestire i ragazzi nel controllo del risultato e della conseguente vittoria. La partita finisce sul 55-45 per il Basket Giallonero che incamera altri due punti in classifica con la seconda vittoria in altrettanti incontri. 

Under 20

 

1° giornata

Basket Giallonero Imola – Academy Budrio: 65 – 73

(parziali 12-14, 34-39, 51-56)

 

Imola: Pelliconi, Corrado ne, Cocuzzo, Mondini 9, Piani Gentile 4, T.Creti 12, Murati 16, Righini 2, D’Avino ne, Biavati, Bizzoca 7, Pasquali 15. All: A.Creti

Budrio: Sarti 4, Curti 11, Montaguti, Cesario 21, Casatori 1, Garoini 4, Pivanti 9, Di Cristina 3, Bonato 6, Barone 11, Bortolotti 3. All: Rambaldi

 

Troppa frenesia. Non parte con il piede giusto la stagione dell’U20: all’esordio al Ruggi i gialloneri esprimono una gara volitiva, ma non danno mai l’impressione di poter portare a casa i due punti.

Il primo quarto trascorre in sostanziale equilibrio, con due squadre contratte che non esprimono circolarità e precisione in attacco.

In avvio di secondo quarto i bolognesi tentano un primo allungo con un mini-break di 6 punti, raggiungendo un vantaggio massimo di +9. Gli imolesi sono tenuti a galla prima da Murati che segna 7 punti consecutivi, poi da Creti (8 punti nel periodo). Le giocate individuali caratterizzano gli attacchi di casa, ma errori e forzature al tiro non permettono di compensare il gioco corale del quintetto di Budrio che arriva sul 39-34 all’intervallo lungo.

 

Al ritorno in campo coach Creti sceglie lo schieramento a zona che riesce inizialmente a contenere i tentativi di fuga degli ospiti che riescono, però, ad allungare a metà periodo (+ 13, 37-50). I gialloneri pare debbano crollare, ma l’orgoglio emerge e con l’abbinamento di un’efficace difesa (Piani Gentile solido in questa zona) a valide soluzioni offensive (Pasquali efficace vicino a canestro) si mantengono in scia.

Una fisionomia che si mantiene nell’avvio dell’ultimo quarto fino a quando la maggiore precisione ospite confeziona il break deciso (+ 10 a 3’ dal termine) che chiude la contesa. 
Promozione

 

3° giornata

Basket Giallonero Imola – S. Mamolo Basket: 63-51

(parziali: 17-13, 28-28, 46-38)

 

Imola: Murati 4, Dall’Osso 20, Cantoni 3, Ricci Lucchi 1, Creti 2, Orlando, Masoni 8, Brusa, Vannini 6, Vignoli 4, Spoglianti 8, Mondini 7. All: Creti

S.Mamolo: Boscolo 2, Candelaresi 4, Scalone 8, S. Quadri 2, Breusa 5, Musiani 3, Santinelli 11, A.Quadri 10, Lamborghini 2, Zucchini, Demattè 2, Lotito 2. All: Espa

Non c’è due senza tre. La Promozione mantiene la vetta della classifica a punteggio pieno battendo al Ruggi il S. Mamolo Basket. Nell’avvio del primo quarto gli attacchi hanno la meglio sulle difese, un po’ distratte, e la partita si mantiene in equilibrio fino a metà periodo, dove i gialloneri tentano il primo allungo. Il break di 7 punti viene però parzialmente ricucito dai bolognesi nei minuti successivi complice l’imprecisione al tiro imolese. Una situazione che si protrae anche per tutto il secondo quarto ed alla sirena di metà gara le due squadre sono in parità.

Al ritorno in campo dopo l’intervallo lungo la sterilità offensiva continua, da ambo le parti, ed i primi punti sono gialloneri dopo quasi 3’ di gioco. Un canestro che sblocca i ragazzi di Creti che trovano circolarità di palla in attacco e vincenti soluzioni sotto il tabellone. Parallelamente cresce l’intensità difensiva e questo consente un nuovo allungo che si rileverà fondamentale per la vittoria finale (+8 alla sirena, 46 a 38).

Nell’ultimo quarto la fisionomia dell’incontro non varia, nonostante il tentativo di difesa a zona del S.Mamolo: Dall’Osso consolida il suo score dalla media e lunga distanza (20 pt.), Vannini, roccioso in difesa, domina a rimbalzo (12 totali), Masoni mette in campo tutta la sua esperienza nel gestire i ritmi dell’attacco. Una prestazione convincente nella seconda metà di gara che proietta verso la prossima sfida.


Article Tags:
Article Categories:
News Basket Provinciale

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *