Serie D femm, quinto set fatale alla Masi

POLISP. G.MASI VOLLEY BO vs. AXA CONAD MIGLIARO FE 2 – 3 (21/25 – 25/15 – 21/25 – 25/22 – 12/15)

Quarto tie-break stagionale, il terzo di fila tra le mura amiche del Pala Salvemini: questa volta però a differenza delle precedenti la squadra del Masi Volley si aggiudica solo uno dei tre punti in palio, mentre il Migliaro si porta con merito a casa la vittoria, a dispetto della posizione in classifica.

Primo set con Masi in vantaggio 7 a 4; Migliaro mostra fin dalle prime battute una buona difesa e rigiocando un pallone dopo l’altro impatta sul 10 pari, per poi mettere a segno un parziale di 3 punti consecutivi (10/13). Coach Pellizzoni effettua il doppio cambio ma è ancora la formazione ospite a tenere a distanza le ragazze del Masi, che soffrono in attacco non riuscendo con le laterali ad essere efficaci come nelle ultime uscite. Ancora difficoltà in ricostruzione consentono a Migliaro l’allungo decisivo (19/24), mentre si chiude il doppio cambio Cavina-Brescanzin e Pirani-Quattrini: Migliaro attacca vincente e chiude 21 a 25, con rammarico per i troppi errori commessi in attacco dalle padrone di casa.

Secondo set che vede le ragazze del Masi Volley più attente nei vari fondamentali, a partire dalla battuta: un muro di Barbieri segna 8 a 5, un successivo parziale frutto di attacchi efficaci e due battute vincenti (12 a 3 per Masi) segna sul tabellone il punteggio di 20 a 8 che lascia ben poche speranze alla squadra ferrarese, nonostante alcuni cambi. Senza troppa fatica la formazione di casa chiude 25 a 15 e tutto fa supporre che si possa ora assistere ad una partita in crescendo.

In effetti il terzo parziale dopo un break del Migliaro (2/4) vede Masi portarsi sul 13 a 8 sfruttando alcuni errori delle avversarie. Purtroppo gli errori e ancora poca attenzione in azioni da gestire meglio, unite al muro del Migliaro sempre più in grado di contenere le attaccanti (saranno 5 i muri vincenti alla fine del set) portano Migliaro avanti: sul 18 a 12 Masi sbaglia in attacco. Con un altro parziale di 7 a 2 il sestetto ospite chiude come nella prima frazione 25 a 21.

Il quarto set vede le due squadre proseguire punto a punto: Migliaro non è in grado di sferrare l’allungo decisivo mentre nel campo Masi si fanno punti sia a proprio favore sia contro, soprattutto con una battuta che continua ad essere molto fallosa (7 gli errori solo in questa frazione). Un forte richiamo alle ragazze da parte del coach innesca la reazione orgogliosa: difesa e contrattacchi vincenti permettono a Masi di raggiungere Migliaro a 21, mostrando ora anche fasi di bel gioco. Quattro punti vincenti contro uno solo della formazione ospite, portano quindi le due squadre al quinto.

Inizia bene il set decisivo  per Masi, cambiando campo in vantaggio (8/6).  Nella fase finale della partita emergono però ancora troppe indecisioni e poca efficacia sia in attacco sia in battuta, nonostante i cambi effettuati per cercare di riprendere la squadra ospite (10/12 time out Masi). Al contrario Migliaro ci crede e mette a segno un parziale di 7 a 4: porta così a casa set e partita (12/15) con merito.

“Alla luce di come è andata la partita – commenta coach Pellizzoni – è stato importante aver fatto un punto in questa gara, anche se rimane l’amarezza per questo risultato. Non tanto ai fini della classifica, che ad oggi non ci deve interessare, ma perché abbiamo sbagliato le cose facili. Abbiamo difeso e murato abbastanza bene; in battuta, che rappresenta un nostro punto di forza, e in attacco, abbiamo sbagliato troppo senza essere efficaci. Questo non è imputabile ad un problema tecnico dal momento che in questi due fondamentali eravamo andate bene nelle ultime due gare. Ciò che è emerso in troppe situazioni è stata la poca lucidità. Già da martedì dovremo subito lavorare per ritrovare la concentrazione su quello che dobbiamo e aggiungo sappiamo fare”.


Article Tags:
Article Categories:
News Volley

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *