Serie B1 femm, San Lazzaro espugna Empoli

TIMENET EMPOLI – COVEME SAN LAZZARO 1–3

(25-27, 26-24, 21-25, 21-25)

TIMENET EMPOLI: Torrini 21, Donati 5, Falsini 9, Lippi 1, Poggi 13, Sacconi 11, Genova (lib.), Ne: Guarino, Veracini, Sacconi, Bernardini, Mancuso. All.Tagliagambe.

COVEME VIP: Castellani Tarabini 2, Rubini 19, Lombardi 4, Pinali 12, Casini 8, Focaccia 16, Galetti (lib.), Vece 16, Geminiani, Grillini 5. Ne: Migliori, Spada. All. Casadio.

Arbitri: Lucini e Urbano.

Timenet: 4 ace, 5 bs, 15 muri. Coveme: 4 ace, 16 bs, 12 muri.

EMPOLI – La Coveme vince e mantiene la testa della classifica e immutato il vantaggio di due punti sul Sassuolo. Contro un Timenet salvo e libero da ogni preoccupazione la Coveme gioca una partita a tratti molto bella e comunque pragmatica non perdendo mai di vista l’obiettivo finale. Questo non vuol dire che sia stata una partita facile, anzi nei primi due set la caparbietà toscana unita ad una alta fallosità al servizio bolognese ha creato un match molto equilibrato e risolto ai vantaggi. Il primo, nonostante i 12 errori punto si è concluso con la Coveme in recupero che impatta a 23 e poi trascinata da Focaccia chiude 27-25. Nel secondo, la squadra di coach Casadio pur sbagliando meno deve sempre inseguire Torrini e C, impatta a 21 ma nel rush finale è Sacconi in attacco e a muro a fare la differenza e a portare in parità le sue (26-24). Nel terzo e quarto set invece viene a galla il pragmatismo emiliano che con buone trame di gioco si procura fin dalle prime battute un buon vantaggio che poi gestisce fino alla fine. In questi due set come si diceva è emersa la maturità della squadra e l’esperienza salentina di coppa: Galetti, sempre ‘sul pezzo’ come si dice (70% di positività per lei) ha creato le fondamenta per il gioco di Castellani (suo il punto che ha chiuso il match), che ha trovato in Vece e Rubini le punte più efficaci.  Serena, in forse alla vigilia e subentrata a gara in corso a Casini (che è stata brava sbrogliando alcune delicate situazioni) ha guidato le compagne alla vittoria nel terzo, mentre Giulia  è stata la top scorer sanlazzarese con 21 punti. Ottima anche la prova di Grillini che nel primo entra e fa ace, nel secondo mura e poi nei due set finali produce anche ottime giocate offensive. Rispetto alla trionfale vittoria schiacciasassi della Kennedy di qualche mese fa è stata una gara molto diversa, ma alla fine la soddisfazione è la stessa, perché le scorie fisiche della sfacchinata di Coppa si sono fatte sentire e gli acciacchi fisici di Focaccia, Pinali e Spada insieme all’infortunio allì’occhio di Vece non ha permesso alla squadra di allenarsi in settimana in maniera decente. Quindi, bella vittoria, tre punti e… un’altra è andata. Ora concentriamoci su Montale, avversario di domenica prossima alla Kennedy.


Article Tags:
Article Categories:
News Volley

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *