Rugby, impresa del Romagna contro la capolista 

L’Auto Sica griffa l’impresa di giornata infliggendo al Zanelli Tassinari il primo boccone amaro stagionale all’imbattuta capolista Forlì (25-24). Un successo che cancella il recente doppio ko in campionato confermando il terzo posto in classifica degli imolesi con una lunghezza di vantaggio sul Ravenna, vittorioso a Castel San Pietro. Perde terreno il Bologna (sconfitto a Faenza) che complica la propria corsa lasciando ad un possibile tris di romagnole il monopolio dell’accesso al raggruppamento promozione. Ci sono cuore e grinta nella domenica imolese sotto una pioggia battente che non concede tregua. Il piglio dell’Auto Sica è quello giusto con la costante aggressione su ogni punto di incontro, al 10’ il piazzato di Bianconcini sblocca il punteggio (3-0). Il direttore di gara manda ai box, sventolando il cartellino giallo, Pilani e Lazzari; l’inferiorità numerica è un palliativo, Simone Casolini va in meta e Bianconcini trasforma (10-0). Alla mezz’ora Forlì esce dal guscio (10-7) ma Sabbioni, cinque giri di lancette più tardi, ristabilisce la distanza di sicurezza all’intervallo (15-7). Inizio di ripresa sotto il segno dei “galletti” che in quattro minuti ribaltano il punteggio sul tabellone con una doppia marcatura (15-19). Valzer di sostituzioni e punizione vincente di Bianconcini (18-19) prima dell’apparente colpo di grazia dei forlivesi che al 17’ siglano il poker (18-24). L’Auto Sica non ci sta, macina gioco e terreno sospinta dalla propria tifoseria. A meno cinque dal gong Maron trova il guizzo vincente e Santandrea calcia tra i pali la difficile trasformazione del sorpasso (25-24). Imola contiene a meraviglia la reazione ospite concludendo la contesa in attacco tra gli applausi scroscianti del pubblico. Lunga pausa del campionato per gli impegni della Nazionale maggiore poi, il prossimo 3 dicembre (ore 14.30) si viaggerà in direzione di Ravenna per uno scontro quasi decisivo in ottica seconda fase del torneo.

Fiorenzo Guermandi e Alessandro Santandrea (tecnici Auto Sica): “Un risultato che finalmente ci galvanizza sottolineando lo spessore di questo gruppo in ogni reparto. In campo abbiamo visto il vero carattere dell’Auto Sica, quello che non si arrende mai. I ragazzi hanno compreso l’importanza del meticoloso lavoro tattico settimanale applicandolo in una sfida delicata per la valenza dell’avversario. Menzione speciale per il pacchetto dei sei ragazzi del 1999 sul rettangolo di gioco, una personalità fuori dal comune benaugurante per il futuro dell’Imola Rugby”.

Auto Sica Imola Rugby: Lacerenza, De Blasi, Minoccari, Casolini S., Lazzari, Bianconcini, Calderan, Olivato F., Maron, Casolini F., Olivato R., Donattini, Sabbioni, Ferrari, Pilani. A disp. Zappalà, Modeni, Marabini, Giacomoni, Melini, Santandrea. Allenatori: Guermandi e Santandrea.

Under 16

Quarta gara di campionato e terza vittoria della squadra Under 16 Imola Rugby allenata da Fabio Sermenghi. La pioggia battente non ferma gli imolesi che superano nettamente i pari età del Forlì (41-7) grazie ad una cinquina di mete di cui tre trasformate da Thomas Liverani. Nota di merito per Vignudelli che con l’ovale in mano semina il panico nella difesa avversaria e, senza palla, è un solido placcatore.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *