Podismo, tutto pronto per la StraBologna 2018

Domenica 20 maggio 2018, torna StraBologna, l’evento più atteso dell’anno, una grande festa della città adatta a tutti: runner, podisti, ma anche famiglie, disabili, anziani, carrozzine, bambini, cani al guinzaglio. Già moltissimi iscritti, oltre 15 mila, ultimi pettorali disponibili: sono attesi oltre 18 mila partecipanti per il record della manifestazione. Sabato 19 maggio, in Piazza Maggiore sarà inaugurato il villaggio espositivo e molte associazioni sportive bolognesi si esibiranno all’interno di un palinsesto ideato per promuovere lo sport condiviso e aperto a tutti, come da tradizione della UISP, nel rispetto dei suoi valori fondanti.  <<E’ la 39 esima edizione – ha ricordato il presidente di Uisp Bologna, Gino Santi – con tre aspetti da sottolineare: il coinvolgimento di tutta la città metropolitana, l’attenzione verso l’inclusione e la sostenibilità ambientale>>. <<Un momento fantastico per la città – è l’assessore allo sport del Comune di Bologna, Matteo Lepore –  l’anno scorso colorata di arancione, quest’anno di azzurro. E’ un appuntamento che ci fa capire come lo sport, la salute e vivere liberamente la città sia un insieme di cose molto importante>>.

I PERCORSI. Saranno tre i percorsi tra cui i partecipanti potranno scegliere, tutti con partenza in via Rizzoli alle 10.30, e arrivo in Piazza Maggiore. Il percorso mini ha una lunghezza di 3,9 km, il percorso medio ha una lunghezza di 7,8 km, il percorso maxi ha una lunghezza di 11.2km. Un fiume di maglie azzurre, griffate dal main sponsor Confartigianato Bologna Metropolitana e da Coop Alleanza 3.0, che si snoderà per le vie del centro, in tracciati che sono stati disegnati per garantire la massima sicurezza e anche il miglior scorrimento possibile dei tantissimi partecipanti.

STRABOLOGNA SCUOLE. Anche quest’anno tantissime scuole primarie della città parteciperanno a StraBologna Scuole. Già da settembre, grazie al progetto 13° Gran Prix Emil Banca – StraBologna Scuole 2018, gli alunni degli istituti coinvolti si stanno preparando all’evento partecipando gratuitamente a lezioni di atletica leggera organizzate dagli educatori UISP. Da marzo 2018, i ragazzi saranno impegnati sui campi di atletica di Bologna per le staffette competitive. Le squadre che gareggeranno saranno miste e formate da quattro atleti. Sulla base dei punti accumulati dalle scuole si stilerà una classifica e i primi sei istituti classificati riceveranno un premio in denaro

offerto da Emil Banca, per l’acquisto di materiale scolastico. Sabato 26 maggio si svolgerà la finale presso il campo sportivo Arcoveggio, durante la quale verranno premiati tutti i 400 bambini qualificati.

INCLUSIONE. Già confermata la presenza di diversi ospiti tra cui il comitato Mauro’s

Boys che da anni combatte contro le barriere mentali e fisiche sul tema della disabilità.

Il gruppo prende il nome da Mauro Giusti, 46 enne affetto da tetraparesi spastica:

correrà la StraBologna insieme al suo team, che lo spingerà fino al traguardo degli 11 km. La US Reno Molinella, invece, con la sua squadra di calcio a 5 classe 2000 correrà

con Mattia, ragazzo ipotonico che ama lo sport. Iscritto anche Tullio Frau, atleta non

vedente, ultramaratoneta che ha terminato impegnative prove anche nei deserti più duri da affrtontare, insignito nel 2015 dell’onorificenza per meriti sociali e sportivi dal Presidente

della Repubblica Italiana, Presidente di IAPB – Agenzia internazionale per la

prevenzione della cecità sezione di Pordenone. Tullio ha lanciato il suo messaggio: <<Il mio motto è “la volontà non ha barriere”. La mia presenza qui vuol significare che la disabilità non deve impedirci di inseguire i nostri obiettivi>>.   Alla StraBologna parteciperà Tatiana Vitali che per anni è stata sotto le cure del professor Franzoni nel reparto di Neuropsichiatria infantile del Policlinico Sant’Orsola e, grazie anche all’aiuto di Fanep Onlus, oggi è laureata in Scienze dell’Educazione e insegna ai volontari Fanep la creatività e la forza della disabilità.

CHARITY 2018. Parte del ricavato di StraBologna 2018 sarà devoluto alla Onlus

Fanep (Associazione Famiglie Neurologia Pediatrica) che da anni offre sostegno

concreto a bambini e ragazzi in difficoltà, affetti da patologie neuropsichiatriche o

disturbi del comportamento alimentare. <<Un gesto per un sorriso>> è la campagna ricordata dal professor Emilio Franzoni, fondatore di Fanep che quest’anno festeggia 35 anni e ha ringraziato <<la generosità della città>> che ha permesso di ingrandire la struttura dedicata alla cura dei bambini. Un’altra parte dell’incasso sarà devoluta al progetto sperimentale Sport a Tutti, in collaborazione con AUSL, il cui scopo è quello di creare un fondo che sostenga le spese sportive di famiglie con componenti disabili.

STRABOLOGNA DA CANI. I cani tornano a essere protagonisti di StraBologna.

Anche quest’anno si potrà iscrivere il proprio amico a quattro zampe per il quale è

previsto un pacco gara dedicato e punti ristoro lungo i percorsi. All’interno del

villaggio di Piazza Maggiore ci sarà una postazione dedicata all’educazione cinofila con

i professionisti del centro Passion for Dogs. Lo speciale pacco gara dedicato ai cani

contiene tanti prodotti utili alla salute e al divertimento degli amici a quattro

zampe: dagli snack a ricette più golose della linea amici Speciali Coop, dai giochi ai

sacchettini Camon, passando per i prodotti della salute e benessere come lo

shampoo all’olio di Neem Camon o la bandana ricordo per ogni volta che si va a

correre o passeggiare insieme. Ci sarà anche un buono per ritirare, presso lo

stand UnipolSai, un porta sacchetti. Il tutto sarà consegnato all’interno di un comodo

zaino che a sua volta potrà essere molto utile per l’attività di tutti i giorni.

RECORD GREEN. Uno degli obiettivi principali della StraBologna è essere una

manifestazione sportiva a basso impatto ambientale, motivo per cui porterà il logo

Zero Waste Event. La scorsa edizione ha raggiunto il 91% di raccolta differenziata:

questo è il punto di partenza per rendere l’evento ancora più ecosostenibile. Anche

quest’anno si inseguirà l’obiettivo della massima raccolta differenziata, grazie alla

collaborazione con Hera che sensibilizzerà sull’argomento e fornirà il materiale per la

predisposizione delle isole ecologiche sul percorso, gestite da personale formato.

Grazie alla partecipazione di Tper invece, si favorirà la mobilità ecologica: bus gratuito

per chi presenta il pettorale della StraBologna2018

TUTTI AL MUSEO. Partnership importante quella con i musei di Bologna. Chi acquista

il pettorale potrà usufruire di due ingressi al prezzo di uno nei musei dell’area

metropolitana. Un modo per valorizzare il patrimonio artistico della città, a cui StraBologna è legata in modo indissolubile.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *