Pallamano, il punto sul Romagna Handball 

Hc Imola – Padova Oriago 5-32 (p.t. 2-17)
Imola: Nonni, L.Babini, Tarozzi, M.T.Babini, Palombi 2, Bolognesi, Cattabriga, Cremonini, Mainetti 1, Rebeggiani, Mengoli 2, Romiti, Zardi. All: Pierangelo Chiarini

Oriago: A.Mantovan 1, Scolaro 4, Aroubi, Broch, C.Djiogap 7, Gargiulo, Pavan 6, Schiavon, V.Djiogap 5, Eghianruwa 5, Chiraldo, C.Mantovan 1, Damean 2. All: Marchionni

L’Hc Imola ed il Romagna Handball entrano nella storia firmando le prime reti in assoluto in Serie A2 Femminile. Contro una delle avversarie più forti e con più ambizioni del girone, le bianconere non reggono la differenza tecnica e fisica, perdendo con un risultato pesante.

La prima storica rete viene realizzata da Maria Rosa Mengoli all’8’ (1-6).

Questo il commento di mister Chiarini al termine dell’esordio in Serie A2: “Abbiamo rotto il ghiaccio e vinto la prima scommessa di questa stagione: scendere in campo e rimanerci con dignità a prescindere dal risultato. L’emozione per l’esordio era tangibile in tutte le ragazze, tuttavia ognuna di loro ha dato il proprio contributo con il massimo dell’impegno. Sono arrivati anche i primi gol e questo è, di per sé, già un risultato. Sulla partita penso ci sia poco da dire: la differenza di valori tra le due squadre in campo era indiscutibile, Padova mi è sembrata squadra molto affiatata e attrezzata per rimanere ai piani alti della classifica, noi siamo un cantiere aperto con l’obbiettivo di costruire un movimento femminile in terra romagnola.

Dobbiamo imparare ancora tanto e per questo conosco una sola strada: il lavoro in palestra. Anche tutte le partite che giocheremo saranno per noi una palestra di lavoro. Non abbiamo obbiettivi di risultato quest’anno, bensì di apprendimento”.

Prossimo impegno, domenica 22 ottobre alle ore 18 a San Lazzaro

Risultati 1° giornata:

Hc Imola – Oriago Padova 5-32

Mestrino – San Lazzaro 24-21

Malo – Marconi Jumpers 26-20

Musile – Bazzano 31-18

Classifica: Oriago, Mestrino, Malo e Musile 2, Hc Imola, San Lazzaro, Marconi Jumpers e Bazzano 0.

Under 17

Romagna-Faenza 33-33 (p.t. 17-17)

Romagna: Baruzzi, Bertozzi, Castellari 3, Drago 8, Folli, Guerrini 11, Manduchi, Merouche, Pilati, Varani, Zanoni 6, Sandri 5, G.Mengoli, Remondini. All: Fabrizio Tassinari

Faenza: Babini, Biondi 1, Bucci, Di Domenico 13, Donati, Nori 8, Romiti, Soglia 1, M.Valtancoli 6, Villa, Violani 4. All: Augusto Valtancoli

Nell’Under 17, in scena l’attesissimo e spettacolare derby tra Romagna e Faenza. Equilibrio totale per tutto il match con il massimo vantaggio giunto al 15’ sull’11-7 per i locali.

Primo vantaggio ospite in apertura di 2° tempo sul 17-18. Nella ripresa il Romagna tenta più volte la fuga (24-21 al 7’ e 26-23 al 13’) ma è sempre raggiunto da Faenza.

Si entra negli ultimi 5’ del derby sul 30-30, poi il continuo punto a punto favorisce Faenza che realizza con Di Domenico le reti del 32-33, prima del pareggio di Sandri che arriva a 40” dalla sirena.

Unico neo per i ragazzi di Tassinari è stata la poca efficacia nella gestione delle diverse occasioni di superiorità numerica concesse dagli ospiti.

Grande prestazione al tiro di Guerrini (11) da una parte di Di Domenico (13) dall’altra.

Buone notizie anche dai più piccoli del Romagna Handball che con l’Under 13, all’esordio, ottengono una sonora vittoria 37-14 in quel di Ferrara ai danni dell’Ariosto.

(Foto Romagna Handball)


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *