Nuoto, secondo posto per la Uisp alla Coppa Brema

Presso lo Stadio del Nuoto di Riccione, si è svolta la fase regionale della Coppa Brema-Campionato Nazionale a squadre.

Come sempre, per il Circolo UISP Nuoto Bologna è stata una giornata di felicità, gioia, tifo, unione e anche ottimi risultati.

Ad assistere alle gare, oltre allo staff della prima squadra, anche tante leve delle nostre piscine, arrivate nel pomeriggio con due pullman armati di voce, cappellini “cienne”, sorrisi e blocknotes per chiedere gli autografi dei tanti atleti della Nazionale italiana presenti alla manifestazione per la nostra squadra e non solo.

Il settore maschile ha dovuto battagliare con le forti formazioni della De Akker Bologna e Imolanuoto, anche loro, con ampie possibilità di qualificarsi in serie A1 nella fase

finale. Il risultato finale, nonostante la defezione per infortunio di una nostra pedina fondamentale sul mezzofondo, ci vede al secondo posto per soli 14 punti, a pari merito con la De Akker con 12.456 punti e dietro all’Imolanuoto con 12.470.

Il settore femminile invece, con Azzurra’91 al primo posto, ha cercato di raggiungere la seconda piazza finale, ma si è dovuta arrendere all’Imolanuoto, chiudendo in 11.713

punti.

Ora dovremo rimanere in attesa dei risultati delle altre Regioni, per poi vedere stilata la classifica finale che determinerà la fase finale della Coppa Brema-Campionato Nazionale a squadre, che si svolgerà ad Aprile, sempre a Riccione.

Veniamo alle gare, al maschile, super impegnato con ottimi crono, Marco Orsi che ha nuotato oltre alla due staffette, i 50 e 100 stile libero (21”46; 47”16) e 100 dorso (52”08). L’altro nazionale, Simone Geni, è stato impegnato nei 200 misti (1’59”83) e nei vittoriosi 100 farfalla (51”85) e nelle staffette. Grande risultato per Alberto Tabarroni nei 200 dorso che con il suo 1’58”95 raggiunge il tempo di qualificazione per il prossimo Campionato Assoluto di aprile. Altro eroe di giornata e’ il senatore per eccellenza Francesco Martelli, con un grande primato abbattuto sui 200 stile libero (1’47”01) e due staffette ad altissimo livello. Zaccaria Casna continua il suo momento d’oro nelle gare a rana (59”61; 2’10”77), con menzione particolare sulla distanza dei 100 in cui continua a scendere col il cronometro. Avevano un solo jolly e l’hanno giocato benissimo Federico Cocchi nei 200 farfalla (2’01”27), Fabien Marciano (3’53”78), Alessandro Belinelli nei 1500 stile libero (15’44”31) e Matteo Maselli nei 400 misti (4’33”27). Le due staffette, al di sopra delle aspettative, hanno totalizzato 3’31”95 nella mista, vicinissimo al record di società ed un

3’12”41 nella esaltante staffetta stile libero che ci ha permesso un recupero importante di punteggio, staffetta in cui era presente anche il giovanissimo Samuel Andreis (48”51

lanciato).

Al femminile, molto bene l’inossidabile Martina Grimaldi impegnata nelle gare più lunghe della manifestazione, 400, 800 stile libero e 400 misti (4’16”10, 8’36”53,

4’56”53). Non solo è stata convincente la nostra capitana, ma anche tutto il gruppo, a partire da Sara Alesci nei 50 e 100 stile libero (25”29, 56”07), Martina Menotti nei 100

dorso (1’00”72), Elisa Maloni nei 200 dorso (2’12”26), Eleonora Casarotto nei 100 e 200 rana (1’10”03, 2’32”89), la rientrante dagli Stati Uniti con poche ore di sonno a

disposizione Lucia Martelli nei 100 e 200 farfalla (1’00”91, 2’16”29), Ilaria Manzella nei 200 misti (2’16”98) e Caterina Bettazzoni nei 200 stile libero (2’03”30). Ottime anche le

staffette, seconde nella 4×100 stile libero (3’45”70) con l’importante apporto di Giada Martinelli e Lucrezia Fiorucci e nell’ultimissima gara della giornata, un chiusura in crescendo con la 4×100 mista (4’07”49) che ci porta al nuovo primato di

Societa’.

Merita una sottolineatura la grande famiglia del Circolo Nuoto Uisp che si e’ fatta contraddistinguere per la forte unione ed il tifo. Degni di nota, i tanti atleti che a termine gara si trasformavano in supporters per i compagni e anche gli ex cienne presenti a Riccione fin dal mattino per sostenere i nostri portacolori in vasca.

Ora non ci resta che attendere i risultati nazionali, con la speranza raggiungere l’importante obiettivo di portare nella finale di serie A1 del Campionato a Squadre di aprile entrambe

le formazioni del gruppo maschile e femminile.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *