L’Andrea Costa si aggiudica lo scontro salvezza

Roseto Sharks – Andrea Costa Imola Basket 78-103

(15-24; 44-54; 64-81)

ROSETO: Ogide 14, Alessandrini ne,

D’Eustachio 3, Lupusor 9,

Contento 7, Di Bonaventura,

Lusvarghi, Carlino 22, Zampini,

Casagrande 10, Marulli, Infante 13.

IMOLA: Bell 17, Alviti 16, Maggioli 16,
Cai, Wilson 14, Gasparin 18, Prato 11,
Rossi, Penna 9, Simioni 2.

Scontro salvezza quello al PalaMaggetti tra Roseto e Andrea Costa in cui Imola ne esce vincitrice, con una brillante prova di squadra, per 78-10.

Inizio molto equilibrato quello tra le due squadre con Imola che viene trascinata da Wilson e Gasparin mentre Roseto si affida al proprio capitano Casagrande, 4-8 al 3’.

La squadra di Di Paolantonio prova a stare al passo di Imola ma Maggioli e Gasparin prendono letteralmente a bombardate la squadra abruzzese e portano i biancorossi sul +9, 9-18 al 6’. Imola spinge sotto canestro non basta il nuovo innesto biancoblu, Matt Carlino, per tenere Roseto attaccata ai biancorossi, il primo quarto termina sul punteggio di 15-24. Sono Alviti e Prato, all inizio della seconda frazione di gioco, a far male dalla lunga distanza alla formazione rosetana, 19-31 al 13’.

I padroni di casa però non vogliono lasciarsi sfuggire Imola e con l’asse Infante-Carlino si portano sul 26-33, costringendo così Coach Cavina a chiamare time out.

Qualche distrazione imolese di troppo permettono ai rosetani di tornare sul -8, 31-39 al 16’.

E’ solo Imola: bomba di Gasparin, Bell in lunetta che realizza 2su2, palla recuperata, canestro di Wilson, palla recuperata e fallo su Wilson 31-48.

Ci pensano Carlino e Casagrande a non lasciare dilagare Imola riportando Roseto, in finale di secondo quarto, a -10, 44-54 per la squadra di Coach Cavina.

Si torna dagli spogliatoi a suon di canestri da 3: Alviti e Wilson sul fronte biancorosso, Ogide su quello abruzzese.

Ed è proprio il giovane Alviti a portare i suoi sul +17, canta il tabellone 47-64 al 33’ a favore di Imola. E’ una palla persa dei biancorossi che fa recuperare 5 punti ai rosetani ma Bell con tre bombe consecutive porta l’Andrea Costa sul 52-74 al 26’.

Qualche distrazione in difesa e qualche chiamata arbitrale un pò troppo fiscale permettono a Roseto di avvicinarsi sempre di più ad Imola e recuperare 10 punti nell’arco di pochi minuti, 62-78 il punteggio al 28’.

I ragazzi di Coach Cavina non vogliono mollare ed è Bell a trascinarli, con una bomba, riportando il punteggio sul 62-81. Peccato solo per il canestro da sotto di Infante sulla sirena, 64-81 a fine terzo quarto.

Una concentratissima Imola ritorna sul parquet per l’ultima frazione di gioco, spingendo in attacco e dominando sotto la plance: 69-89 al 33’.

Qualche sprazzo rosetano non può contro un’Imola che vuole a tutti i costi portare a casa il risultato: con due belle azioni di Gasparin e con i liberi di Prato, essendo Roseto in bonus, 73-96 al 36’.

La squadra di Di Paolantonio soccombe sempre più sotto i colpi dei biancorossi e a 1’ dalla fine sembra essersi spenta, 78-100 il punteggio.

La partita ormai è scritta i biancorossi si portano a Imola due punti vitali per la classifica vincendo 78-103.

Prossimo appuntamento sabato 25 novembre alle ore 20:30, nuovamente in trasferta, contro la Tezenis Verona


Article Tags:
Article Categories:
News Andrea Costa

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *