Karate, un successo il trofeo Kenshin Bobo

Valori, educazione e cultura del Karate tradizionale al centro della terza edizione del Trofeo Kenshin Bobo, gara nazionale per bambini e ragazzi provenienti da tutta Italia – isole comprese – per la prima volta allestita al Palazzetto dello sport di Castenaso. Oltre 600 i partecipanti impegnati nella esecuzione di kihon (tecniche fondamentali), kata (forma), kumite dichiarato e bunkai (applicazione), con prove individuali, a coppie e a squadre. A giudicare i giovanissimi atleti, visibilmente emozionati ma pronti a dare il massimo in gara, una quarantina di arbitri della Fikta, la Federazione italiana Karate tradizionale e discipline affini, che ha organizzato l’evento in collaborazione con la Karate Club Castenaso asd. Il Trofeo, patrocinato da Comune di Castenaso, E-R Vince lo Sport (Regione Emilia-Romagna) e Città metropolitana di Bologna, ha preso il via con l’ingresso nel Palazzetto del cane-pupazzo Kenshin Bobo, simpatica mascotte della Fikta, che con la sua allegria ha contribuito ad allentare la tensione che normalmente si avverte prima di un confronto sul tatami. I giovani karateka hanno dato il meglio di sé, mettendo in campo tutto l’impegno e le energie con l’obiettivo di far emergere i progressi personali nella disciplina. “Abbiamo organizzato diverse iniziative, ma ogni volta l’attenzione è massima perché il numero dei partecipanti è significativo – ha affermato Giuliana Marcelli, Maestro e direttore tecnico della Karate Club Castenaso asd -. Questa è un’occasione importante per promuovere il Karate e i suoi valori”. 
Le gare sono iniziate intorno alle 10, subito dopo il saluto da parte del sindaco di Castenaso, Stefano Sarmenghi, che ha dato il benvenuto ai numerosi partecipanti e alle loro famiglie ricordando che “eventi come questo mettono in luce un paese come Castenaso e al centro lo sport”. Presenti ai saluti anche Stefano Zucchini, presidente della Karate Club Castenaso ed Elisabetta Scalambra in rappresentanza della Città Metropolitana di Bologna, che ha sottolineato come “lo sport, oltre al mantenimento del benessere fisico, sia finalizzato nel Karate al rispetto degli altri, a favorire le sinergie tra enti e persone, anche nei rapporti con i bambini e le famiglie”.

I genitori e tutti i presenti all’evento, nel corso della giornata, hanno avuto anche la possibilità di vincere dei viaggi messi in palio da IperVacanze in collaborazione con Team spa. I fortunati il cui nominativo è stato estratto a sorte “in diretta” sono stati premiati dagli organizzatori della manifestazione.

Il Trofeo Kenshin Bobo nazionale è un appuntamento che la Fikta organizza ogni due anni, ma esistono anche edizioni regionali promosse a discrezione dei diversi Comitati federali.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *