Judo, oro per la Fiandino a Torino 

A Torino si è disputata la quarta edizione del trofeo di Judo “Città della Mole”, gran prix valido per l’acquisizione dei punti per la ranking list italiana riservata alla classe Senior, classifica che seleziona i migliori judoisti per categoria di peso da inviare direttamente alle finali nazionali, senza passare per le fasi di qualificazione regionale. Trofeo che giunge in prossimità della finale di Coppa Italia, prevista per la metà di novembre.Qualche numero per capire l’importanza di questo trofeo internazionale: 111 le società partecipanti, 4 straniere di cui tre francesi e una svizzera; con oltre 300 atleti presenti. Si è sperimentato, per la prima volta in Italia, l’accredito, il peso e i sorteggi delle categorie la sera prima della gara, come già avviene in campo internazionale; questo per permettere agli atleti di gestire al meglio il calo peso e per rendere più efficiente e snella la procedura di gestione della gara. Sperimentazione di una procedura che dal prossimo anno diventerà consuetudine.

Per il Dojo Equipe Bologna gli atleti presenti in gara sono stati Samanta, Luca Villanova, Sara Fabbroni e Annalisa Gozzi.

Samanta Fiandino regina della categoria fino a 57kg; passa il primo turno, vince il secondo incontro per leva a terra, il terzo incontro ippon e in semifinale schiena Ludovica Lentini del GS Carabinieri, infine in finale domina la vice campionessa assoluta Sofia Fiora, conquistando il gradino più alto del podio e confermandosi in un ottimo momento di forma.

Podio sfiorato e molta sfortune per Sara Fabbroni che vince i primi tre incontri per ippon, ma si fa sfuggire una finale targata Dojo Equipe perdendo in semifinale da Sofia Fiora, perde poi anche la finale per la medaglia di bronzo contro la più esperta atleta ligure Giorgia Mancioppi. Peccato perché Sara si è dimostrata finalmente competitiva nella nuova categoria dei 57kg.

Medaglia di bronzo per Luca Villanova nella categoria fino a 100kg. Luca vince il primo incontro per immobilizzazione a terra, in semifinale si fa sfuggire l’incontro per l’oro e ai recuperi vince grazie a una leva al gomito che ha costretto l’avversario ad arrendersi, classificandosi così al terzo posto.

Si classifica al settimo posto Annalisa Gozzi nella categoria fino a 52kg. la più giovane del gruppo (Annalisa è al suo primo anno da junior e al suo secondo grand prix senior), dimostra di aver dei buoni numeri, ma ancora non ha la continuità giusta. In questo trofeo, alterna ottimi combattimenti a momenti meno brillanti. La strada è comunque quella giusta.

Conclusioni finali: la squadra del Dojo Equipe si classifica al settimo posto assoluto su 111 società presenti, risultato ottenuto con solo 4 atleti in gara, quinta società italiana e prima società dell’Emila Romagna.

Più che positivo il rientro in gara ad alto livello; ora bisognerà aggiustare alcuni passaggi in vista del trofeo “città della capitale” che si svolgerà ad Ostia a fine ottobre, altro torneo valido per i punti in ranking e altro appuntamento importante per la società bolognese.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *