I biancorossi fermano Bergamo

Andrea Costa Imola Basket – Bergamo Basket 2014 73-51

(24-10; 40-26; 59-34)

IMOLA: Turrini, Bell 15, Alviti 6,

Maggioli 6, Cai, Wilson 17, Gasparin 12,

Prato 3, Toffali ne, Rossi, Penna 7, Simioni 4.

All. Cavina

BERGAMO: Solano 21, Piccoli ne, Cazzolato, Sanna 2, Maschera 5

Ricci ne, Ferri, Bedini ne, Fattori 6,

Bozzetto 2, Sergio 5, Bergstedt 10.

All. Ciocca

Si torna tra le mura del PalaRuggi e Imola non perde l’occasione per vincere davanti al proprio pubblico, cancellando così la pratica Bergamo per 73-51

Dopo quasi 3’ senza canestro è Gasparin ad inaugurare il match seguito da Maggioli e Wilson che portano Imola direttamente sul 7-0 al 6’.

Il pressing imolese porta i suoi frutti e i biancorossi allungano a +10 con la tripla di Penna.

Bergamo realizza i primi 6 punti su due sviste dei biancorossi e su un canestro da sotto la plance di Zohore, ma Maggioli e Gasparin non perdonano e la tripla della guardia biancorossa porta Imola sul 15-6.

Uno sprazzo bergamasco targato Solano che porta i suoi a 10 sembra inesistente contro i biancorossi, che con una schiacciata di Wilson, segnano +11 sul tabellone.

E’ la tripla di Bell sulla sirena a chiudere la prima frazione di gioco: 24-10 per Imola.

Si riapre a suon di triple il secondo quarto ma qualche fraintendimento difensivo imolese permette a Bergamo di fare 4 punti di fila: 27-14 al 13’. I ragazzi di Coach Cavina tengono gli ospiti a debita distanza trascinati dall’asse Bell-Gasparin in attacco e dominando sotto la plance in difesa: 34-19 al 17’.

Imola continua imperterrita la propria corsa senza arrestarsi continuità in attacco e solidità in difesa: 40-26 al rientro negli spogliatoi.

Il rientro sul parquet non cambia la musica: solo IMOLA. 46-28 canta il tabellone, come tutto il PalaRuggi, al 24’.

Imola difende, recupera i palloni e fa canestro: 55-30 al 27’.

I biancorossi esprimono un bel gioco di squadra e contengono i bergamaschi che realizzano solo 8 punti nel terzo quarto: 59-34 fine terza frazione di gioco.

Inarrestabile la corsa dei ragazzi di Coach Cavina, che gioca per più di 4 minuti gioca con un quintetto quasi tutto Under 20, tra i 5 anche Tommaso Rossi, e ciò nonostante non lascia fiato agli ospiti.

I biancorossi combattono su ogni pallone con determinazione e concentrazione nonostante ormai l’inerzia della partita sia segnata: 68-44 al 38’.

Il pubblico del PalaRuggi canta fino alla fine proprio come i ragazzi di coach Cavina non calano di intensità fino al termine della partita. 73-51 il risultato finale.

Standing ovation per questa Andrea Costa.


Article Tags:
Article Categories:
News Andrea Costa

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *