Football americano, il punto sui giovani dei Warriors 

Seconda giornata dei campionati giovanili con molte similitudini rispetto alla prima uscita. Una sconfitta ed una vittoria all’Alfheim Field.
L’under 16 si trova di fronte i Gladiatori Roma con soli 12 uomini a disposizione. Una sostanziale mancanza di concentrazione dei giovani guerrieri e la visione di un avversario a ranghi ridotti (la storia dirà poi l’esatto opposto), forse hanno pregiudicato la prestazione dei bolognesi. 12 a 12 a metà gara con un sostanziale equilibrio sul campo, ma nella ripresa calano i bianco/blu e crescono i giallo/rossi. I due td di Emiliano Marini e di Matteo Ballarin della prima metà di gara resteranno gli unici dell’incontro per i felsinei, mentre Roma azzecca altri due td., con relative trasformazioni da due punti, che mettono in ginocchio i Warriors.

Ora i ragazzi di Coach Sacco sono ancora a quota zero punti ma hanno una settimana di riposo per rimettere a posto alcune cose, soprattutto quel calo di intensità nella seconda metà di gara che si è visto in entrambi gli incontri disputati.

I Gladiatori passano 28 a 12 meritatamente prendendo i primi punti del torneo e valorizzando sicuramente le individualità di un team con pochi atleti ma determinati e, soprattutto, in grado di crederci fino alla fine.

La serata di football guerriero è continuata con la sfida del settore under 19. I Warriors contro i Dolphins Ancona, entrambi vittoriosi nella prima uscita con prestazioni di assoluto valore. La partita poteva apparire inizialmente molto più equilibrata, ma dalle prime battute si sono notate le differenze sul terreno. Già in mercy rule alla fine del primo quarto (25 a 0 per i Warriors) l’incontro fila via con una marcata supremazia dei padroni di casa pur sottolineando qualche buona individualità nel team marchigiano. 38 a 0 a metà gara per un 50 a 0 finale che ha consentito spazi a tutti i giovani guerrieri. Il qb Tommaso Labarile, autore anche di uno splendido td personale con una corsa di 60 yards, ha diretto un reparto offensivo equilibrato tra running game e passing game. La difesa, garanzia guerriera, non ha concesso quasi nulla chiudendo ogni possibilità all’opposto attacco. Le realizzazioni portano la firma di Tommaso Brambilla (3), Alessio Corazza (2), Filippo Lombardi e Jonathan Cerullo su tirorno di intercetto.

L’under 19 guerriera ora conduce la classifica a punteggio pieno ma dovrà fare ancora tanta strada prima di “cantare vittoria” e raggiumgere i piani alti del torneo.

Entrambi i team, under 16 ed under 19, avranno una settimana di riposo e domenica 29 ottobre saranno tutti e due impegneti a Ferrara contro i pari età delle Aquile.

Ancora grazie al pubblico dell’Alfheim Field che sta seguendo i tornei giovanili con passione e tifo sportivo che non hanno eguali.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *