Football americano, i Warriors ai play off con l’under 19

Per il quarto anno consecutivo i Warriors under 19 approdano ai playoff del Campionato Italiano e di fronte, per l’edizione 2017, si ritrovano i Seamen, formazione campione in carica e da molti indicata come la più accreditata.

In questi ultimi giorni precedenti l’evento, i ragazzi di Coach Mauro Solmi hanno manifestato una sostanziale tranquillità, trasformata poi sul terreno di gioco in una intensità nelle sedute di allenamento riservata a coloro che vogliono fortemente aver fatto tutto il possibile per arrivare preparati all’importante appuntamento.

Che questo non significhi una consapevole maturità dei più “vecchi”, se così si può dire a chi ha 19 anni?

Se lo augurano i dirigenti e gli allenatori, in quanto, in passato, uno dei motivi principali per il mancato accesso alla finale è stato proprio l’alto grado di tensione agonistica prepartita.

Attacco, difesa e specal team si sono stretti ai loro capitani, a quei ragazzi che, comunque vada, lasceranno questo splendido gruppo per approdare definitivamente nella formazione senior 2018. Ma questo incontro non è stato il preambulo di un addio, quanto piuttosto un arrivederci ed un’esortazione al lavoro sul campo di allenamento durante le settimane natalizie. Perchè questa voglia di essere sul terreno di gioco il 27/28… dicembre o il 2/3/4 ….. gennaio?

Per essere sicuri di non sbagliare, i dirigenti bianco/blu stanno pianificando l’utlizzo dei campi di allenamento anche durante questa settimane, poi si vedrà….

Domenica prossima, allo 13 (se non avvengono ulteriori cambi di orario) i Warriors si troveranno di fronte i Seamen e, pur non sapendo come andrà a finire, si può affermare con certezza che sarà battaglia vera, uno scontro sportivo tra due società che sviluppano da anni questo settore giovanile e che si conoscono a tal punto da non riservare grandi preoccupazioni ai rispettivi coaching staff.

Una delle frasi più utilizzate dagli allenatori bolognesi, ma immaginiamo che non sia molto differente a Milano, è: “fai quello che devi fare tu e non pensare agli avversari. Dai il tuo meglio su ogni down e vinci la tua battaglia personale. Se lo facciamo tutti allora sarà un successo, altrimenti…..”

Oramai non c’è più tempo per strategie complicate o finte o trucchi per confondere le idee dell’avversario. Domenica accederà in finale il team che avrà più sostanza, quello che crederà maggiormente nel proprio compagno di squadra, e nei propri leader che saranno i primi a reggere l’urto avversario.

Sarebbe veramente un peccato non esserci perchè Seamen vs Warriors under 19 non rappresenta solo una grande classica, ma anche lo spirito del settore giovanile.


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *