Ciclismo, i risultati del GP Beghelli 

Va allo spagnolo Luis Leon Sanchez (Astana Pro Team) la 22^ edizione del Gran Premio Bruno Beghelli, ultima gara stagionale tra quelle organizzate dal Gruppo Sportivo Emilia di patron Adriano Amici. A Monteveglio Valsamoggia (Bologna) il corridore classe 1983 dell’Astana (che in carriera vanta anche quattro vittorie di tappa al Tour de France e due edizioni della Clasica San Sebastian) è arrivato tutto solo al traguardo, grazie ad un attacco nel finale, precedendo così per una manciata di secondi Sonny Colbrelli (Bahrain – Merida) ed Elia Viviani (Team Sky), rispettivamente secondo e terzo classificati.Subito dopo la partenza, avvenuta nella cornice dello stabilimento Beghelli di Monteveglio, ha preso il largo la fuga di giornata, con protagonisti quattro atleti: Simone Bernardini (Sangemini Mg K Vis), Pavel Brutt (Gazprom Rusvelo), Sebastian Lander (GM Europa Ovini) e Mattia Viel (Unieuro Trevigiani), che toccano un vantaggio massimo di sette minuti e vengono poi ripresi al chilometro 143. Negli ultimi tre dei dieci giri del circuito dello Zappolino sono in tanti a provare l’attacco, ma l’azione decisiva nasce praticamente nell’ultima discesa, quando si avvantaggia un plotoncino di 12 corridori, tra cui Viviani, Colbrelli e proprio Luis Leon Sanchez, che attacca in pianura, a quattro chilometri e mezzo dall’arrivo. Nessuno lo riesce a riprendere e lui taglia il traguardo con gli indici rivolti al cielo, dedicando (come spiega nell’immediato dopo gara) il successo a Michele Scarponi.

Ad anticipare il Gran Premio Bruno Beghelli per professionisti è stata la gara internazionale per Donne Elite, anche questa partita dallo stabilimento Beghelli e arrivata sul traguardo di Monteveglio Valsamoggia, dopo 80 chilometri e sei giri con l’ascesa dello Zappolino da affrontare ogni volta. Alla fine, come da pronostico, il tutto si è risolto con una volata a ranghi compatti che ha visto trionfare a braccia alzate Marta Bastianelli (Alè Cipollini). La campionessa mondiale di Stoccarda 2007 ha anticipato due giovani promesse del ciclismo italiano: seconda piazza per Elisa Balsamo (Valcar PBM) e terza per Letizia Paternoster (Rappresentativa Veneto). 


Article Tags:
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *