Baseball, facile vittoria della Fortitudo 

Sotto il sole della Toscana, un clima afoso come del resto in varie zone del Paese, la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna ha ripreso la marcia nella regular season del massimo campionato italiano di baseball, IBL 2017, giunto al suo nono turno (su 17), sesto di andata della seconda fase. Dopo i risultati a sorpresa del venerdì notte, la squadra bolognese ha invece rispettato pienamente il pronostico che la vedeva favorita contro il Recotech Padule Sesto Fiorentino, battuto a domicilio con il risultato di 8 a 0.
I bolognesi, dunque, conquistano una lunghezza sul San Marino, con il quale condividevano il primato in classifica, oltre che sul Nettuno, che al momento insegue a due lunghezze, il tutto in attesa degli incontri di stasera.

Pochi problemi per Andrea Pizziconi, giunto al suo quarto successo personale: per lui, in cinque riprese, nessun punto concesso, due valide al passivo a fronte di ben sette eliminazioni al piatto. Decisamente più complicata la vita per l’ex Ularetti, che nelle quattro riprese lanciate da partente, autore comunque di una buona prova, non è riuscito a contenere più di tanto un lineup, quello biancoblu, decisamente rimaneggiato, come annunciato alla vigilia da Frignani, ma sempre ugualmente pericoloso. Il manager bolognese ha lasciato a riposo Sambucci e Grimaudo, con una serie di rotazioni difensive che hanno visto Marval difendere il sacchetto di prima e Fuzzi schierato all’esterno sinistro, con Garcia nell’angolo caldo, Sabbatani dietro al piatto di casa base e Agretti nel ruolo di battitore designato.

Dopo un primo inning di studio, i bolognesi sono passati a condurre al secondo attacco, grazie a un doppio al centro del capitano Alessandro Vaglio, buono per mandare a segno Ambrosino, in base per ball. Una linea in uno sfortunato doppio gioco di Agretti ha evitato ulteriori danni, ma al terzo inning ecco ancora la UnipolSai imporre la propria legge, iscrivendo a referto anche Josè Flores, autore di un bel fuoricampo al centro destra. Finora comunque, due valide e due punti. La terza valida è arrivata in apertura di quinta ripresa, un singolo al centro di Agretti, che dopo un avanzamento su lancio pazzo ha segnato il 3 a 0 sul doppio lungolinea a destra di Nick Nosti, decretando anche la fine della partita di Ularetti, sostituito da Geri. Il rilievo è entrato nel match con evidenti difficoltà, concedendo prima la valida a Fuzzi, subendo la volata di sacrificio di Flores e una successiva valida di Garcia, capace di mandare a segno per il 5 a 0 lo stesso Fuzzi, autore di una rubata e in terza sull’imprecisa assistenza di Faticanti. Geri comunque si è ripreso e si è dovuto aspettare l’ottavo inning per veder entrare il sesto punto biancoblu, segnato da Ambrosino, ancora in base per ball poi avanzato su rubata e sull’out di Vaglio, con finalizzazione grazie alla valida dell’ottimo Filippo Agretti (2 su 4). Al nono inning, comunque, altre due terrificanti legnate, che hanno mandato in doppia cifra l’attacco biancoblu (11 valide): il doppio a destra di Osman Marval (2 su 4) e il fuoricampo a destra di Robel Garcia, che ha fissato il punteggio sul 8 a 0 per gli ospiti.

Senza patemi, Filippo Crepaldi (2 riprese, 4 strikeout) e Luca Panerati (2 riprese, una valida e 2 strikeout) hanno concluso la shutout.


Article Tags:
·
Article Categories:
News Sport Vari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *